Voi siete qui

Organismo Preposto al Benessere degli Animali - OPBA  

Compiti

Il Decreto Legislativo 26/2014 prevede che ciascun ente istituisca un Organismo Preposto al Benessere degli Animali (OPBA) i cui compiti, dettagliati nell’art. 26 del Decreto, sono brevemente riportati di seguito:

  • consigliare il personale su questioni relative al benessere degli animali
  • consigliare il personale nell’applicazione del Principio delle 3R
  • esprimere parere sui progetti di ricerca
  • definire e rivedere i processi operativi interni di monitoraggio, di comunicazione e di verifica legati al benessere degli animali
  • seguire lo sviluppo e l’esito dei progetti di ricerca, individuando e fornendo consulenza su elementi che contribuiscono ulteriormente al principio delle 3 R
  • fornire consulenza in merito ai programmi di reinserimento degli animali

In aggiunta a quanto previsto dal D.lgs 26/2014, spetta all’OPBA d’Ateneo esprimere pareri su profili etici concernenti l’attività scientifica non sperimentale coinvolgente esclusivamente animali e materiali biologici da essi derivati e pareri, ove richiesti, ai fini delle pubblicazioni scientifiche.

inizio pagina


Principio delle 3 R

L’Organismo preposto al benessere degli animali nello svolgimento dei compiti previsti dalla legge, pone particolare attenzione al Principio delle 3R: Replacement (sostituzione) Reduction (riduzione) Refinement (perfezionamento)

Secondo il Principio delle 3R, il ricercatore deve:

  • cercare, con il maggiore sforzo possibile, di sostituire il proprio modello animale con un modello alternativo - Replacement;
  • ridurre il numero di animali utilizzati in un certo protocollo sperimentale - Reduction;
  • agire per migliorare le tecniche di allevamento, di alloggiamento, di cura e di impiego degli animali - Refinement.

inizio pagina


Normativa di riferimento

 

NORMATIVA EUROPEA

Direttiva 2003/65/UE

Direttiva 2003/65/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio: modifica della direttiva 86/609/CEE del Consiglio concernente il ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati membri relative alla protezione degli animali utilizzati a fini sperimentali o ad altri fini scientifici

Direttiva 2010/63/UE

Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio del 22 settembre 2010 sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici

Decisione di esecuzione della Commissione del 14 novembre 2012 e aggiornamento del dicembre 2013

Modello comune per la trasmissione delle informazioni ai sensi della direttiva 2010/63/UE del Parlamento europeo e del Consiglio sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici.

Parte B - Istruzioni dettagliate per la comunicazione dei dati statistici sull'uso degli animali a fini scientifici

(ai sensi dell'articolo 54, paragrafo 2)

Normativa nazionale

Decreto Legislativo 4 marzo 2014, n. 26

Attuazione della direttiva 2010/63/UE sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici

Linee guida al Decreto Legislativo 4 marzo 2014, n. 26

Decreto Legislativo 24 aprile 1997, n. 126

Attuazione della direttiva 93/35/CEE recante la sesta modifica alla direttiva 76/768/CEE concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative ai prodotti cosmetici e della direttiva 95/17/CE recante modalita' di applicazione della direttiva 76/768/CEE riguardo alla non iscrizione di uno o piu' ingredienti nell'elenco previsto per l'etichettatura dei prodotti cosmetici

Legge 413/1993 Norme sull'obiezione di coscienza alla sperimentazione animale

La modulistica relativa all’esercizio del diritto all’obiezione di coscienza puo’ essere richiesta alla Segreteria didattica del corso di studi

Decreto Legislativo 27 gennaio 1992, n. 116

Attuazione della direttiva n. 86/609/CEE in materia di protezione degli animali utilizzati a fini sperimentali o ad altri fini scientifici

Normativa regionale

Legge Regionale 2 marzo 2015, n. 4

Norme in materia di protezione degli animali utilizzati ai fini di ricerca e sperimentazione e di promozione dei metodi alternativi
inizio pagina