DocuCity. Documentare la città.


Milano, 10 febbraio 2010 - DocuCity. Documentare la città è ormai alla sua IV edizione. Negli anni, si è consolidata e articolata la volontà da cui l’iniziativa era nata: proporre e discutere testi documentaristici su città contemporanee, in una prospettiva transnazionale, con l’intenzione di rendere disponibili filmati non facilmente reperibili nei circuiti tradizionali, che vengono mostrati in proiezioni aperte al pubblico, commentati da docenti e/o da ospiti (registi o critici), e poi conservati nel catalogo della Biblioteca del Polo di Mediazione Interculturale e Comunicazione.
In questo modo, si tenta di restituire parte del meccanismo attraverso il quale il cinema rimane affascinato dalla polis contemporanea come sogno e desiderio, luogo ‘culturale’ o collezione di luoghi in sviluppo dinamico, memoria ufficiale e rimossa, città della ragione o luogo oscuro. Le città rassegnate quest’anno saranno, nell’ordine in cui verranno proposte, Accra, Berlino, Lisbona, Dublino, Siviglia, Butte, Pechino.

L’iniziativa, ideata all’interno del Corso di Laurea in Mediazione Linguistica e Culturale, del CTU (Centro d'Ateneo per l'e-Learning e la produzione multimediale) e della Biblioteca del Polo di Mediazione Interculturale e Comunicazione, con la collaborazione del Dipartimento di Storia delle Arti, della Musica e dello Spettacolo e dei corsi di laurea in Scienze dei Beni Culturali e Scienze dello Spettacolo, oltre al Comune di Sesto San Giovanni, da quest’anno si arricchisce anche della collaborazione dello IED – Milano e dell’Istituto Confucio. Proprio grazie al sostegno dell’Istituto Confucio la rassegna ospiterà una sezione dedicata ai documentari cinesi.

La novità dell’edizione 2010 della rassegna è rappresentata dall’istituzione di un concorso nazionale per cinema documentario, che risponde alla necessità di ampliare il dibattito sulla rappresentazione della città nella cultura contemporanea, cercando di aprire il contesto universitario al mondo esterno e a quella palestra che è oggi la documentazione filmica attuata con strumenti professionali. La proiezione dei 13 documentari selezionati e la premiazione del concorso si svolgerà dal 5 al 7 maggio. Oltre ai tre premi in palio assegnati da una giuria di esperti del settore, è previsto un premio del pubblico.

La giuria di esperti sarà composta da:
Emanuela Martini (critico cinematografico)
Alessandra Lavagnino (Direttore dell’Istituto Confucio – Unimi)
Luca Franco (consulente Doc3 – RAI3)
Domenico Gargale (organizzatore eventi cinematografici- La Città del Cinema)
Gianfranco Giagni (Regista)
Nazzareno Mazzini (Docente di cinema – IED. Esperto di comunicazione)

CALENDARIO PROIEZIONI

Date rassegna: da Lunedì 15 febbraio al 29 marzo, tutti i lunedì alle 12.30

Sedi di proiezione: Università degli Studi di Milano
• Polo di Mediazione Interculturale e Comunicazione
Piazza Indro Montanelli 4 – Sesto S.Giovanni 
• Sede di Via Noto 8 – Milano

15 e 17* febbraio, Prof. Scaldaferri: Jazz Cosmopolitanism in Accra di Steven Feld (2009, 60’) Accra
22 febbraio, Prof. Paleari: Berlin Babylon di Hubertus Siegert (2001, 88') Berlino
1° marzo, Prof. Russo: Fotogramas Soltos das Lisboas di Cardoso Pires (2007, 25') Lisbona
8 marzo, Prof. Santos: ¿a dónde voy yo? di Eduardo Montero e Ángel Del Río (2009, 38’) Siviglia
15 marzo,  Prof. Vallorani: Rocky road to Dublin di Peter Lennon (1968, 69’) Dublino
22 marzo,  Prof. Maffi: An injury to one di Travis Wilkerson (2002, 53') Butte
29 marzo, Prof. Lavagnino/Pozzi: Bumming in Beijing di Wu Wenguang (1990, 70’) Pechino

* Le proiezioni avranno luogo sia nella sede di Sesto S.Giovanni che in quella di Via Noto, sempre di lunedì, con la sola eccezione del incontro, che si terrà di lunedì nella sede di Sesto. Il  film di Steven Feld che si proietterà il 15 fa parte della trilogia "Jazz Cosmopolitanism in Accra"; gli altri due ("Hallelujah!" e "Accra Trane Station") verranno proiettati mercoledì 17, alle ore 12.30, presso il Dipartimento di Storia delle Arti, della Musica e dello Spettacolo in via Noto 8, Milano.

 

Glenda Mereghetti
Ufficio Stampa Università degli Studi di Milano
Tel. 02.50312025
ufficiostampa@unimi.it

 


 



Inserita il 15-02-2010