Malattie vascolari: una tre giorni dedicati alla prevenzione e alla novita’ del "feetest", il nuovo test per la diagnosi precoceIn occasione delle prime Giornate Europee per le Malattie Vascolari, gli specialisti dell’Unità operativa di Angiologia dell’Università di Milano all'Ospedale Sacco insegneranno ai cittadini l’autopalpazione delle arterie dei piedi, il FeeTest.


Milano, 12 marzo 2014 - Si svolgeranno per la prima volta il 19 e il 20 marzo le Giornate Europee di prevenzione e informazione interamente dedicate alle patologie vascolari, e organizzate da VAS -Vascular-Independent Research and Education-European Organisation, l'Associazione europea con sede presso il Centro di Ricerca per la Prevenzione e la Terapia della Patologia Vascolare Perifericae UO Angiologia-dell’Ospedale Sacco - Università degli Studi di Milano.

Nelle giornate e nella prevenzione la PAD - Arteriopatia Obliterante Cronica degli arti inferiori - avrà un posto centrale. E’ infatti una malattia diffusa  per la quale è possibile, con una diagnosi precoce, fare molto. I pazienti con PAD hanno un triplice rischio: una mortalità molto più alta del resto della popolazione , un’alta presenza di eventi acuti non mortali (infarto, ictus, amputazione d’arto  etc. ) e una bassa qualità della vita.

Tutte queste complicanze hanno una stretta relazione con la gravità dell’Arteriopatia.  Prevenire il peggioramento significa quindi anche intervenire sulla prevenzione di eventi importanti e cambiare il destino del paziente. Un esempio è l’amputazione d’arto. Una prevenzione e un follow-up dei pazienti con PAD può prevenire le amputazioni d’arto e farle sostanzialmente scomparire.

Diviene quindi fondamentale ed eticamente obbligatorio fornire a questi pazienti la possibilità di una diagnosi precoce, per altro non invasiva e di basso costo.

Il nuovissimo FeeTest, con l’autopalpazione delle arterie dei piedi coinvolge direttamente il paziente nell’auto-sospetto diagnostico e se adeguatamente diffuso e pubblicizzato, può divenire un eccezionale strumento per  garantire in vaste popolazioni  una diagnosi precoce o in tempi validi per interrompere una progressione verso stadi più avanzati, riducendo costi umani e sociali rilevanti Tale intervento di sensibilizzazione ed educazione della popolazione diviene ancora più incisivo nella prospettiva di un aumento della popolazione anziana, essendo tale patologia cronica e favorita dall’avanzare dell’età.

Ma cosa vuol dire e come arrivare all’auto-sospetto diagnostico?

Il FeeTest può portare all’autosospetto diagnostico cioè ad avere il sospetto di una Arteriopatia degli arti inferiori – spiega la prof.ssa Mariella Catalano, Università di Milano, Responsabile della Struttura di Angiologia dell’Ospedale Sacco e Coordinatore Scientifico dell’Associazione Scientifica Europea VAS - Attraverso il “FeeTest” si chiederà ai cittadini l’autocompilazione di un questionario e si insegnerà l’autopalpazione delle arterie dei piedi (progetto mai disegnato prima). In caso di questionario a risposta dubbia o positiva e/o quando il cittadino non dovesse sentire un’arteria dei piedi o quando esista una forte diversità fra i due piedi, allora il cittadino sarà invitato a parlarne con il proprio Medico di Medicina Generale che, se necessario, chiederà l’esecuzione di un esame chiamato ABI, molto semplice per il paziente (misurazione in contemporanea della pressione al braccio e alle arterie dei piedi) e assolutamente attendibile e a basso costo per il sistema sanitario.”

Il progetto europeo è organizzato da VAS-Vascular-Independent Research and Education-European Organisation, l'Associazione scientifica europea no profit, network di centri, ricercatori, clinici e istituzioni che opera da oltre vent’anni è coordinata ed ha sede presso il Centro di Ricerca per la Prevenzione e la Terapia della Patologia Vascolare Periferica  (Research Center on Vascular Diseases) Università degli Studi di Milano -UO di Angiologia – Ospedale Sacco.

Per info:
http://www.vas-int.org   
http://www.vas-int.net

Per l’Italia: AmaVas Associazione contro le Malattie Vascolari (Onlus), parte del VAS network http://www.amavas.it

 



Inserita il 28-03-2014