Pubblicato il: 01/12/2017
Infografica sui dati principali dello studio BiGGAR

Infografica sui dati principali dello studio BiGGAR

I nuovi dati dello studio commissionato dalla LERU a BiGGAR Economics confermano anche per il 2016 il ruolo trainante delle università di ricerca della League of European Research Universities sull’economia europea.

Presentato oggi a Bruxelles, il report BIGGAR è una fotografia aggiornata degli indicatori già misurati nel 2015 e quantifica in 99.8 miliardi di euro in valore aggiunto lordo (misura del valore economico delle merci e dei servizi prodotti in una data area, che consiste nel valore totale della produzione meno il valore dei beni intermedi) e di 1.3 milioni di posti di lavoro l’impatto delle 23 università LERU - tra le quali, unica italiana, anche l’Università degli Studi di Milano - sull’economia europea.

Grande soddisfazione della LERU che, a marzo 2017, in un paper dedicato aveva affermato: "L'impatto della ricerca sulla società è sempre stato, è e rimarrà un'attività portante delle università". Secondo il Segretario generale Kurt Deketelaere, quindi, "il messaggio è chiaro. Se vogliamo favorire la crescita e l'occupazione, investiamo in ricerca e nelle università! Se vogliamo budget impostati sui risultati, investiamo in ricerca e nelle università!". Lo studio BIGGAR, in questo senso, evidenzia in maniera efficace e convincente, ancora una volta, come investire nelle università significhi puntare su sviluppo, lavoro e ritorno in termini di risultati concreti.

In particolare, i dati mostrano che il settore delle università di ricerca ha prodotto più di 400 miliardi di valore aggiunto lordo (il 2.7% del totale dell’economia europea) e ha contribuito alla creazione di 5.1 milioni di posti di lavoro (il 2.2% di tutti i posti di lavoro europei).

L'alto ritorno negli investimenti in ricerca e formazione universitaria è confermato ancora una volta dai nuovi dati che misurano in quasi 5 euro di valore aggiunto lordo prodotto dalle università LERU per ogni euro di introiti.

Le università LERU confermano anche il loro importante ruolo nell'ambito dell’innovazione, attestato dai 33 miliardi di valore aggiunto lordo generati nel 2016 con il trasferimento dei risultati della ricerca in brevetti, spin out e servizi alle imprese.

Ma il dato più interessante del nuovo report BiGGAR è senz'altro la conferma del trend di crescita del contributo delle università LERU che, tra il 2014 e il 2016, è aumentato di ben 28,2 bilioni di valore aggiunto lordo.

 

Leggi report e comunicato stampa originale sul sito della LERU