Pubblicato il: 03/07/2018
Polo di Lodi - Esterno con studenti

Gruppo di studenti all'esterno dell'Ospedale Veterinario di Lodi - Foto di Giuliano Ferrari, 2018

Il completamento dell'Ospedale Veterinario Universitario con la realizzazione del nuovo Ospedale Piccoli Animali, presentato alla stampa e al pubblico – il 3 luglio a Lodi – nel corso di una cerimonia alla quale hanno presenziato anche il Sindaco di Lodi, Sara Casanova, e il Rettore della Statale, Gianluca Vago, apre l'ultima fase del trasferimento a Lodi della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università Statale di Milano, che dal prossimo autunno ospiterà gli studenti di tutti gli anni di corso: circa 2.400 persone tra studenti e personale docente e non docente.

La nuova struttura, nel suo complesso, occuperà una superficie coperta di circa 22 mila mq, di cui 12 mila per studi, laboratori di ricerca e locali di supporto; 10 mila per aule, biblioteca e servizi generali per un investimento complessivo di oltre 60 milioni di euro, cofinanziati, oltre che dall'Università Statale, da Regione Lombardia, attraverso i fondi FAS, e dal Comune e la Provincia di Lodi.

"Siamo convinti che chi studia in Statale deve essere messo nelle migliori condizioni per farlo" – ha affermato il Rettore, Gianluca Vago, nel suo intervento all'inaugurazione dell'Ospedale Veterinario Universitario di Lodi. "In Italia e in Europa, è fondamentale avere un'infrastruttura di livello, e questa lo è, una delle opere di maggiore qualità che ho visto nascere in Italia negli ultimi anni. Concludo il mio mandato con la possibilità di lasciare a voi questa opportunità. A ottobre, partiranno i corsi in una struttura con una potenzialità enorme, mi auguro possa essere un attrattore per la ricerca e il trasferimento tecnologico".

Gli ambulatori, le sale chirurgiche e le altre strutture di supporto clinico per piccoli animali hanno lasciato la storica sede di via Celoria per trasferirsi nei nuovi edifici dell'Ospedale Veterinario Universitario di Lodi che assume così la sua configurazione finale, con le due branche per piccoli e grandi animali nell'ambito del Centro Clinico Veterinario e Zootecnico Sperimentale.

Polo di Lodi - Interno

In sala operatorio all'Ospedale Veterinario di Lodi - Foto di Giuliano Ferrari, 2018

Il nuovo Ospedale Piccoli Animali è stato realizzato su progetto di Cairepro - Cooperativa Architetti e Ingegneri - e occupa complessivamente un'area di circa 3.300 mq composta da un corpo di nuova edificazione e un'area esistente ristrutturata.

L'investimento per la realizzazione del nuovo edificio e la ristrutturazione della parte esistente è determinato in 7.200.000 di euro compresi lavori, forniture di arredi e attrezzature e spese tecniche.

La nuova struttura ospedaliera è organizzata secondo un modello funzionale moderno ed efficiente, può contare oltre che su un'ampia area di accettazione provvista di sale di attesa separate per le diverse specie animali, su una serie di ambulatori dove verranno svolte le attività cliniche di base e specialistiche relative alle diverse branche della medicina veterinaria, su ambulatori per attività diagnostiche di supporto (ecografia ed endoscopia) o per trattamenti specialistici (chemioterapia e terapia intensiva), su quattro sale chirurgiche provviste di attrezzature innovative e di eccellenza e supportate da due diverse aree di anestesia e risveglio, nonché su un reparto degenza organizzato in ampi locali destinati a cani, gatti e specie esotiche e non convenzionali, con la possibilità di ricoverare in aree dedicate gli animali affetti da malattie infettive.

A supporto delle attività cliniche sono già operativi i laboratori diagnostici, dove è possibile eseguire analisi di sangue o di altro materiale biologico per la diagnosi di malattie metaboliche infettive e parassitarie, l'anatomia patologica per analisi istologiche sulle biopsie chirurgiche o diagnostica post-mortale e la diagnostica per immagini che ospita strumentazioni innovative come radiologia digitale, risonanza magnetica, tomografia computerizzata a raggi X multistrati e scintigrafia.

Polo di Lodi

Esterno dell'Ospedale Veterinario Universitario di Lodi - Foto di Giuliano Ferrari, 2018

Gli studenti di Medicina Veterinaria potranno quindi affiancare i docenti nelle attività cliniche e diagnostiche svolgendo, così come già accade da anni nell'Ospedale Grandi Animali, le attività pratiche necessarie alla loro formazione, in conformità con quanto richiesto dalla European Association of Establishments for Veterinary Education (EAEVE), l'ente certificatore europeo che dovrà valutare il Corso di Laurea in Medicina Veterinaria nella primavera del 2019.

Di fronte alle strutture del Centro Clinico Veterinario e Zootecnico Sperimentale sono, inoltre, in via di completamento gli edifici della nuova Facoltà di Medicina Veterinaria, realizzati secondo il progetto dell'archistar giapponese Kengo Kuma. In particolare, sono terminati i lavori relativi alle aule didattiche e alle strutture di supporto alla didattica (laboratori didattici, biblioteche, sale studio), nelle quali stanno per essere installati gli arredi necessari a tali attività. Questo consentirà a tutti i corsi di laurea di area veterinaria di iniziare il prossimo anno accademico presso la nuova sede di Lodi. Con il completamento degli edifici dipartimentali, previsto per il periodo autunnale, l'intera Facoltà di Medicina Veterinaria verrà quindi trasferita a Lodi.

All'inaugurazione dell'Ospedale Piccoli Animali di Lodi è dedicato anche il servizio del TGR Lombardia del 3 luglio, edizione delle ore 19.30 (da 00:15:40).

Contatti