Pubblicato il: 04/04/2017

Installazioni sperimentali e interattive sul tema Material/Immaterial per la ventesima edizione della Mostra-Evento di Interni che coinvolge anche quest’anno la sede storica dell’Università Statale di Milano e il suo Orto Botanico di Brera.

L’invito per il 2017 è a immergersi sia nella dimensione materiale e concreta del progettare, che in quella immateriale dell’ideazione sempre più condizionata dalla realtà virtuale.

Già all’ingresso della Ca’Granda, in via Festa del Perdono, si resta colpiti dal grande scalone di Michele De Lucchi - pensato per evidenziare la straordinaria qualità delle proporzioni rinascimentali del cortile e conferire allo spazio una dimensione immaginaria – e dal megaschermo che riproduce le immagini catturate dalla telecamera di "Spyre", l’installazione in acciaio di Ron Arad, che campeggia nel prato centrale proponendo, con il suo occhio digitale, una personale visione del mondo.

Ad accogliere il visitatore all’ingresso anche "Pergola", di Alessandro e Francesco Mendini, l’allegra architettura da giardino realizzata con legno da pavimento trattato con nuovissime tecniche di stampa, e "Le Gigantesse" acefale di Ludovica Diligu, figure femminili gigantesche che troneggiano come moderne cariatidi ai lati dei due scaloni di accesso al Loggiato superiore.

Nel Cortile d’Onore - sotto gli auspici del "Sole di notte" di Castagnaravelli - un pallone aerostatico che "sorge" e si illumina al tramonto – si trovano le più svariate suggestioni ispirate dal rapporto tra materialità e immaterialità: dalla "Wave/Cave", dello studio newyorkese SHoP - fatta blocchi in terracotta non smaltata, che evoca l’idea del tempo geologico - al luogo quasi sacrale, che invita a entrare in contatto con la propria interiorità, proposto da Simone Micheli con "Reframe"Spazio anche ai progetti che veicolano la riscoperta e valorizzazione dell’antica tradizione tessile della canapa, grazie all’attività del Museo di Sant’Anatolia di Narco, nella Valnerina, e dei percorsi innovativi del design e delle aziende brasiliane che hanno deciso di utilizzare materiali sempre più ecosostenibili esposti nel portico Richini grazie a Josè Roberto Moreira do Valle.

Complementi d’arredo isole modulari e giardini dei sensi fanno mostra di sé all’Orto Botanico di Brera che offre la sua verdeggiante coreografia di primavera a designer come Marco Pareschi, Marco Acerbis, Marco Merendi, Diego Vencato, Alfredo Tasca e Alberto Mattiello.

Segui il Liveblog sul FuriSalone, a cura degli studenti del Master in giornalismo dell’Università Statale, su "La Sestina" - testata della Scuola "Walter Tobagi".  hashtag: #Fuorisalone2017 #scuolawt 

Disponibili online, sul sito di Interni, tutte le informazioni su eventi e approfondimenti in programma per Material/Immaterial.
 

3- 15 aprile
Material/Immaterial, Mostra-Evento Interni
Università degli Studi di Milano
 

Orari di apertura
Ca’Granda, via Festa del Perdono 7
3-9 aprile, ore 10-24
10-14 aprile, ore 10-22
15 aprile, ore 10-18

Orto Botanico di Brera, via F.lli Gabba 10/via Brera 28
3-9 aprile, ore 10-23
10-14 aprile, 10-22
15 aprile, ore 10-18