Pubblicato il: 07/09/2018
Particolare dal Museo Ebraico di Berlino

Particolare dal Museo Ebraico di Berlino - Foto tratta da Pixabay

Far dialogare il diritto e la storia, la politica e la filosofia, l'informatica e la comunicazione, la sociologia e l'antropologia è l’obiettivo del Progetto Memoria, che sarà presentato il 10 settembre, presso l'aula 5 di via Conservatorio 7. Ore 15.

Il Progetto Memoria nasce nella primavera del 2018 e riunisce docenti, studenti, rappresentanti delle istituzioni comunali, regionali e nazionali ed esponenti delle associazioni impegnati nella promozione di ricerche e di iniziative culturali sul tema della memoria.

Coordinato e ospitato dal dipartimento di Studi internazionali, giuridici e storico politici dell'Università Statale di Milano presso la sede di via Livorno 1 e dotato di un Comitato di indirizzo, il Progetto Memoria vuole rispondere al bisogno, oggi sempre più diffuso, di fare recuperare al tema memoria il ruolo di guida morale della società, a partire proprio dal mondo dell'Università, luogo e laboratorio per eccellenza della formazione e della crescita culturale delle generazioni presenti e future.

Intervengo alla presentazione il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala, e il Rettore dell'Università Statale, Gianluca Vago, insieme a Giovanna Boda, Direttore Generale per lo studente, l'integrazione e la partecipazione del MIUR, Stefano Bruno Galli, Assessore all'Autonomia e Cultura di Regione Lombardia, Ilaria Viarengo, Direttore del dipartimento di Studi internazionali, giuridici e storico-politici, e Nando dalla Chiesa, docente di Sociologia della criminalità organizzata in Statale, direttore dell'Osservatorio CROSS e Responsabile scientifico del Progetto Memoria.

L’iniziativa si inserisce nel programma dell'ottava edizione della Summer school on Organized Crime dal titolo "Mafia e informazione", in programma dal 10 al 14 settembre.

Contatti

  • Mariele Merlati
    DIPARTIMENTO DI STUDI INTERNAZIONALI, GIURIDICI E STORICO-POLITICI