Pubblicato il: 23/05/2019
Un dettaglio della locandina de La Statale Cinema

Un dettaglio della locandina de La Statale Cinema

Torna La Statale Cinema, la rassegna con cui l'Università Statale di Milano si apre alla città attraverso il cinema, come forma d’arte e di conoscenza, offrendo quattro appuntamenti - dal 6 al 27 maggio – a ingresso gratuito, presso l’Aula Magna di via Festa del Perdono 7. Ore 20.

Giunta alla quarta edizione, la rassegna propone ai milanesi quattro pellicole che indagano temi che hanno segnato e segnano il nostro immaginario, la nostra convivenza e il nostro pensiero, seguite, come da “tradizione”, dal dibattito con docenti ed esperti e la consegna, nella proiezione finale del 27 maggio, del Premio Ermanno Olmi alla migliore tesi di laurea magistrale sul cinema italiano.

Si inizia il 6 maggio, con First Man - Il primo uomo, pellicola del 2018 di Damien Chazelle che narra la vicenda di Neil Armstrong e lo sbarco sulla Luna, seguita da una riflessione sullo spazio interiore e cosmico, insieme a Patrizia Caraveo, dirigente di ricerca dell’Istituto nazionale di Astrofisica e Paolo Maria Inghilleri di Villadauro, docente di Psicologia sociale in Statale.

Il 13 maggio è la volta di The children act - Il verdetto, film del 2017, per la regia di Richard Eyre, che mette al centro il ruolo della giustizia nelle nostre vite attraverso la storia di Fiona Maye, giudice dell’Alta Corte britannica. A confrontarsi con il pubblico, dopo la proiezione, saranno Paola Corbetta, giudice del Tribunale di Milano, e Francesco Viganò, giudice della Corte Costituzionale.

Il 20 maggio la pellicola proposta è Er ist wieder da - Lui è tornato, film tedesco del 2015 per la regia di David Wnedt che riporta in vita Adolf Hitler calato in un presente in cui il messaggio nazista viene propagato come veleno attraverso le nuove forme della comunicazione. Ospiti del dibattito, Piero Ignazi, docente dell’Università di Bologna ed editorialista de ‘la Repubblica’, e Marco Cuzzi, docente di Storia contemporanea in Statale.

Il ciclo di proiezioni si concluderà il 27 maggio con Manuel, film del 2017 del regista Dario Albertini, presente in Aula Magna per l’occasione, dedicato al difficile reinserimento di un diciottenne uscito da un istituto penitenziario per minori, costretto a diventare rapidamente adulto in un mondo a lui ancora sconosciuto. Durante la serata si terrà la cerimonia di consegna del Premio Ermanno Olmi, il riconoscimento istituito dall'Università Statale di Milano e destinato alla miglior tesi di laurea magistrale sul cinema italiano.

Tutte le proiezioni sono a ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti.

Contatti