Pubblicato il: 26/09/2016

Il documentario di Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado, Il sale della terra (Brasile, Italia, Francia 2014 - 100') è protagonista del terzo appuntamento della rassegna, il 24 ottobre. Magnificamente ispirato dalla potenza lirica della fotografia di Sebastião Salgado, Il sale della terra è un documentario monumentale - co-diretto dal figlio dell'artista - che traccia l'itinerario artistico e umano del fotografo brasiliano. Chiude la serata l'incontro con il fotografo Ferdinando Scianna, e l'antropologo Stefano Allovio, docente della Statale.

A rendere speciale l'edizione 2016 de La Statale Cinema ci pensa Marco Bellocchio e il suo ultimo film Fai bei sogni (Italia, Francia 2016, 134'), tratto dal romanzo autobiografico di Massimo Gramellini, che sarà proiettato il 7 novembre in anteprima milanese al cinema Anteo (e non in Aula Magna), alla presenza del regista in sala. Come per tutte le proiezioni della rassegna "La Statale Cinema", l'ingresso all'Anteo è libero e gratuito, fino a esaurimento posti, ma è necessario prenotarsi online sul portale d'Ateneo e stampare il ticket - che si riceve via e-mail - da esibire all'ingresso.

L'anteprima di Fai bei sogni sarà preceduta dalla cerimonia di conferimento del Premio Ermanno Olmi, per la miglior tesi di laurea sul cinema italiano discussa nelle università lombarde, un riconoscimento istituito dall'Università degli Studi di Milano e legato alla rassegna La Statale Cinema fin dalla prima edizione.Dal 3 ottobre al 7 novembre, torna La Statale Cinema, la rassegna che apre alla città l'Aula Magna di via Festa del Perdono per un confronto aperto con artisti, critici e studiosi sui temi che maggiormente hanno segnato e continuano a segnare il nostro immaginario.

La seconda edizione della rassegna cinematografica proposta dalla Statale è partita il 3 ottobre con la proiezione del  Il caso Spotlight di Thomas McCarthy (USA 2015 - 128') - sullo scandalo degli abusi su minori che, a cavallo tra il 2001 e il 2002, travolse la diocesi di Boston - seguita dalla discussione con Mons. Paul Tighe, Segretario aggiunto del Pontificio Consiglio della Cultura, e Armando Massarenti, Direttore del Domenicale de "Il Sole 24 Ore".

Lunedì 10 ottobre è stato il turno di Perfect Day di Fernando León de Aranoa (Spagna 2015 - 106'), storia di normale anormalità, di complicazioni irrazionali, mine reali, ideali umanitari e umane debolezze ambientata nei Balcani nel 1995, con dibattito finale insieme a Fausto Pocar, Giudice d'Appello e già Presidente del Tribunale Penale Internazionale per la ex-Jugoslavia e Professore Emerito dell'Università degli Studi di Milano, e a Carlotta Sami, Portavoce UNHCR per l'Europa del sud.

Ingresso libero e gratuito, fino a esaurimento posti.
Per lo spettacolo del 7 novembre, sono aperte le prenotazioni online  sul portale d'Ateneo. Si raccomanda di stampare e portare con sé il ticket che si riceve via mail.

La Statale Cinema
3, 10 e 24 ottobre, ore 20
Aula Magna, via Festa del Perdono 7

7 novembre, ore 20
Anteo Spazio Cinema, via Milazzo 9

Scarica la locandina