Pubblicato il: 11/05/2017

Giulio Tononi e Chiara Cirelli, ricercatori dell'Università del Wisconsin e autori della teoria SHY (Synaptic Homeostasis Hypotesis) sono i protagonisti del prossimo seminario del Team di ricerca strategica Neuro-Nest Neuroscience Network at Statale. 17 maggio, ore

Il sonno è ancora oggi uno dei più grandi misteri della biologia: ci sono varie ipotesi scientifiche che propongono una spiegazione al potere ristoratore e rigenerante del sonno e alle difficoltà che la carenza di sonno produce per le funzioni del nostro cervello.

La teoria SHY di Tononi e Cirelli sostiene che il sonno sia un costo evoluzionistico che gli esseri viventi devono pagare per mantenere il nostro cervello plastico, evitando che le nostre capacità di apprendimento si saturino.

Se al mattino siamo pronti per aggiungere nuove nozioni al nostro bagaglio di conoscenze - affermano i due ricercatori dell'Università del Wisconsin - lo dobbiamo al riposo notturno che riporta a uno stato di equilibrio le sinapsi che, mentre siamo svegli e in contatto con l'ambiente che ci circonda, tendono ad aumentare in numero e dimensione, occupando sempre più spazio e diventando energeticamente insostenibili.

Tutti i misteri del sonno nel prossimo Neuro - Nest Seminar
17 maggio, ore 16.30, Salone Pio XII, via S. Antonio 5
Scarica la locandina

Per informazioni
Università degli Studi di Milano
Neuro - Nest Neuroscience Network at Statale
neuroscienze@unimi.it