Pubblicato il: 11/04/2019

Urban Islands, è l'istallazione che rappresenta il primissimo contributo attivo dell’Università Statale di Milano alla mostra della rivista INTERNI, in un’occasione che è diventata uno degli appuntamenti più attesi del FuoriSalone della Milano Design Week, proprio nei cortili della storica sede della Ca' Granda.

L’appuntamento è dall’8 al 15 aprile nel cortile della Ghiacciaia, nel contesto di INTERNI - Human Spaces.
É tra le architetture di questo luogo molto amato e frequentato dagli studenti che si dipanano i percorsi proposti da Urban Islands suddivisi idealmente in due “isole” tematiche, che raffigurano e combinano gli spazi della socialità e della condivisione e quelli dell’isolamento e della reclusione.

A raccontare hanno inziato soprattutto gli studenti del gruppo che ha proposto i testi alla base di Immersive Space: 12 percorsi virtuali attraverso i tanti luoghi della Statale realizzati dal CTU, il Centro di Ateneo per le Tecnologie e la didattica multimediale e a distanza, in collaborazione con il Labsimurb del Politecnico di Milano. Basterà indossare un visore per trovarsi d'incanto in un'altra realtà.

Cinque grandi grafiche iconografiche propongono una “partitura” per testi e immagini dei luoghi del cuore realizzata con alcuni dei contributi raccolti attraverso la call che invitava alla realizzazione collettiva dell’installazione Urban Islands, attraverso testi, suoni, immagini e video, da postare su Facebook o Instagram o da portare direttamente negli spazi della Ghiacciaia dall'8 al 15 aprile, dove 6 mappe sagomate sono pronte ad accogliere i tasselli che alla fine comporranno la variopinta mappa affettiva della Statale.

La saletta di Glottologia, ospita invece il racconto della dimensione claustrofobica dello spazio "non-scelto" che cerca nella condivisione il suo superamento: al visitatore  viene offerta la possibilità di sperimentare questi contesti attraverso le performances teatrali de La Statale al Bekka - frutto del laboratori con i giovani ospiti dell'Istituto Penale Minorile Cesare Beccaria e con studenti della Statale che li ha organizzati in collaborazioneo con PuntoZero Teatro - e il workshop/tavola rotonda Lo spazio di cura, lo spazio che cura, che ripropone la preziosa esperienza di condivisione nata dal lavoro con i pazienti di oncologia pediatrica dell’Istituto dei Tumori.

Installazione poliedrica e poetica Urban Islands mostra per intero la sua trama emozionale solo con il favore del buio, quando emerge nitida al centro del cortile la luce rossa del suo cuore pulsante e anche le pareti si animano delle immagini del videomapping realizzato con il montaggio, costantemente implementato, dei contributi postati sui social network.

Design for Happiness è una piccola fetta di oriente a Urban Islands che prende la forma di una conversazione con lo scrittore Kundo Koyama - sceneggiatore di Departures, il film diretto  Yojiro Takita - premiato nel 2009 con l’Oscar per il miglior film in lingua straniera - ospite il 10 aprile, nell’aula Crociera di Giurisprudenza, dalle ore 10 alle 12.30.

Anche Radio Statale sarà presenza attiva in Urban Islands animando le giornate con interviste ai visitatori e la serata conclusiva del 15 aprile con un DJ set a partire dalle ore 19.

Urban Islands è stata realizzata con il generoso contributo dell'Istituto Confucio dell'Università Statale di Milano.

 

Urban Islands
I
mmersive Spaces, Videomapping, Emotional Maps
8-15 aprile
Cortile della Ghiacciaia, via Festa del Perdono 7


Orari
8-14 aprile, ore 10 - 24
15 aprile, ore 10 - 22