Voi siete qui

Ad Adriana Maggi e Valentina Bollati i Premi Telethon-Farmindustria08-03-2017

Le due docenti - rispettivamente di Farmacologia e Medicina del lavoro in Statale - vincono due dei tre premi di Fondazione Telethon e Farmindustria destinati a ricercatrici italiane che si siano distinte, a livello internazionale, per studi sulla Medicina di genere e per aver vinto finanziamenti dell'European Research Council nell'ambito delle Life Sciences.

Adriana MaggiAdriana Maggi e Valentina Bollati - docenti rispettivamente di Farmacologia e Medicina del lavoro presso l'Università Statale di Milano - vincono due dei tre Premi Telethon-Farmindustria 2017.

Per l'edizione 2017 dei Premi - consegnati nel corso dell'evento "Chi l'ha detto che donne e uomini sono uguali? Pari opportunità nella differenza" - la scelta delle vincitrici da parte di Fondazione Telethon e Farmindustria ha avuto un duplice obiettivo: premiare le scienziate italiane che si siano distinte a livello internazionale negli studi sulla Medicina di genere e che abbiano anche vinto un finanziamento dall'European Research Council (ERC) nell'ambito delle Life Sciences, in occasione del decennale del programma di finanziamento europeo che premia in particolare l'eccellenza scientifica.

Pioniera nel campo delle biotecnologie applicate alla farmacologia, Adriana Maggi è da sempre impegnata nello studio sul metabolismo energetico e le malattie metaboliche nei soggetti di sesso femminile, ambito nel quale si inserisce anche il suo progetto finanziato dall'European Research Council.

"È con grande piacere che ricevo questo premio - commenta la professoressa Maggi - un piacere non semplicemente associato al fatto che è il mio gruppo di ricerca a ricevere questo riconoscimento, ma è soprattutto legato alla natura del premio: la Medicina di genere. La scelta di questo tema indica una nuova sensibilità per un aspetto della Medicina personalizzata che è stato a lungo negletto, malgrado estremamente rilevante".Valentina Bollati

Valentina Bollati - docente di Medicina del lavoro - ha ottenuto il finanziamento ERC per lo studio sui meccanismi molecolari che potrebbero spiegare l'aumento di eventi cardiovascolari acuti attribuibili all'esposizione al particolato atmosferico.

Laurea in Biotecnologie mediche e dottorato di ricerca in Medicina del lavoro in Statale, nel 2014 Valentina Bollati diventa professoressa associata per chiamata diretta come vincitrice del prestigioso finanziamento dell'ERC nell'ambito di "Ideas" Starting Grant, assegnato solo ai migliori ricercatori con in curriculum un dottorato di ricerca.

"È stato un onore per me ricevere questo premio, in rappresentanza delle giovani ricercatrici italiane - commenta la professoressa Bollati. - Credo che la mia gioia più grande sia quella di poter essere portavoce di un messaggio positivo: se crediamo in quello che facciamo, se ci mettiamo tutta la passione di cui siamo capaci e non ci scoraggiamo, il nostro lavoro può essere meraviglioso".

In occasione del decennale di ERC, anche l'Università Statale aderisce alle celebrazioni europee, con un evento, che si terrà il 28 marzo (ore 9.30), presso la Sala di Rappresentanza del Rettorato, in cui sarà possibile incontrare i vincitori ERC della Statale, approfondire le policy d'Ateneo a sostegno dei Principal Investigator e conoscere i bandi ERC di prossima pubblicazione, con focus sull'edizione 2017 del bando ERC congiunto Fondazione Cariplo - Regione Lombardia.

 

 

Per informazioni
Università degli Studi di Milano
Dipartimento di Scienze farmacologiche e biomolecolari
Prof.ssa Adriana Maggi
Tel. 02 503 18290 - 18367 - 18375
adriana.maggi@unimi.it


Dipartimento di Scienze cliniche e di comunità
Prof.ssa Valentina Bollati
Tel. 02 503 20127
valentina.bollati@unimi.it


Divisione Servizi per la Ricerca
officina.h2020@unimi.it