Voi siete qui

Studenti internazionali: aperte le ammissioni ai corsi di laurea magistrale20-03-2017

Candidature aperte ai soli studenti internazionali per le ammissioni 2017-2018 a tutti i corsi di laurea magistrale che non richiedono il superamento di una prova selettiva. Scadenza: 12 settembre, salvo eccezioni stabilite dai singoli corsi.

Studentesse al pcAperte, solo per gli studenti internazionali, le ammissioni ai corsi di laurea magistrale ad accesso libero, che non richiedono cioè il superamento di una prova selettiva, per l’anno accademico 2017-2018.

Le ammissioni ai corsi di laurea magistrale internazionali ad accesso libero, insegnati in inglese, sono aperte invece sia agli studenti internazionali che italiani.

Le procedure di ammissione restano aperte fino al 12 settembre, salvo scadenze differenti stabilite da ciascun corso.

I candidati devono avere una laurea triennale, o un titolo equivalente, oppure essere in grado di conseguire il titolo entro dicembre o febbraio 2018, a seconda del corso di studio che stanno per completare.

I cittadini Non-UE che risiedono all'estero e non hanno un permesso di soggiorno italiano, devono prima presentare domanda di pre-iscrizione all'Ambasciata o al Consolato italiano nel loro paese di origine. E, a meno che non sia espressamente richiesto dal corso di laurea a cui desiderano iscriversi, sono esentati dalla prova di conoscenza della lingua italiana.

Gli studenti internazionali devono presentare domanda di ammissione online registrandosi al sito d'Ateneo. Gli verrà richiesto il pagamento della tassa di ammissione e il caricamento di alcuni documenti, come il certificato di laurea rilasciato dall’Università competente e la certificazione degli esami sostenuti, completa di voti e crediti ottenuti.

I documenti possono essere presentati in lingua inglese, francese, spagnola e tedesca, per tutte le altre lingue è richiesta la traduzione in italiano.

Una commissione valuterà i requisiti dei candidati all’ammissione.
Ai candidati in regola con i requisiti potrà essere anche richiesto di sostenere un colloquio di valutazione (anche via Skype) o un test scritto.
I risultati della valutazione vengono comunicati a ciascun candidato via e-mail.