Voi siete qui

Scienza e ricerca per i diritti umani, la mostra del Labanof17-05-2017

Si intitola Violenze svelate la mostra sul ruolo che può avere la scienza nel rivelare le violazioni dei diritti umani proposta dal Laboratorio di Antropologia e Odontologia Forense dell’Ateneo dal 18 al 24 maggio, nel Cortile Farmacia di via Festa del Perdono 7.

Il Cristo velato_SammartinoÈ proposta e curata dal Labanof, il Laboratorio di Antropologia e Odontologia Forense dell’Università Statale di Milano, la mostra che si inaugura il 18 maggio nel Cortile Farmacia di via Festa del Perdono 7.

Visitabile fino al 24 maggio, il percorso espositivo è finalizzato a illustrare il ruolo che la scienza e la ricerca possono ricoprire nella lotta alla violazione dei diritti umani.

Il corpo parla anche quando non ha più respiro per farlo e la scienza può e deve interpretarlo con gli strumenti tecnologici che ha a disposizione, per svelare drammi antichi e moderni alla scoperta della verità.

La mostra rientra nelle iniziative degli istituti di cultura lombardi per la Giornata Internazionale dei Musei dedicata all’indicibile ed è suddivisa in tre percorsi: archeologico e storico, criminalistico, umanitario.

Foto, reperti, pannelli e materiali audio e video restituiscono le dinamiche sempre costanti della violenza e della sopraffazione, evidenziando l’apporto rivelatore di discipline come la patologia, l’antropologia, la biologia e la medicina, le scienze naturali e l’archeologia nella lotta al crimine contro il singolo e contro l’umanità.   
 

Scarica la locandina dell’evento

 

Violenze svelate, una mostra
18-24 maggio
Cortile Farmacia, via Festa del Perdono 7

Orari di visita
Lunedì-venerdì, ore 10-22
Sabato 10-18