Voi siete qui

Conferenze e seminari prestati da studiosi stranieri

Si rammenta che:

l'attività oggetto del compenso si configura come "lavoro autonomo occasionale svolta da residente all’estero" ed è soggetta a tassazione del 30%;
- le spese di viaggio e di permanenza sono assoggettate al medesimo regime fiscale, in quanto si tratta di spese per la produzione del reddito;
- i cittadini stranieri che vogliono effettuare il pagamento delle ritenute fiscali nel paese di residenza, possono richiedere l'applicazione della convenzione bilaterale fra l'Italia e il paese di residenza, onde evitare la doppia imposizione; a tal fine i conferenzieri dovranno allegare la certificazione rilasciata dall'Autorità finanziaria estera in merito alla propria domiciliazione fiscale o residenza.