La posta sicuraServizi di posta elettronica sicura: protocolli HTTPS, POP/S, IMAP/S e SMTP-AUTH/S

Qual è la loro caratteristica?
Consentono la crittazione dell'intero flusso di informazioni che si scambiano i server di Ateneo e l'applicazione di posta che voi utilizzate sul vostro computer.
Non solo il contenuto del messaggio è crittato, ma anche le credenziali (password compresa) che devono essere inserite ogni qualvolta si voglia accedere all'ambiente webmail o, nel caso si usi un client di posta, si voglia scaricare dal server la propria corrispondenza.
 
  Questa caratteristica garantisce che, ovunque vi troviate, in Ateneo, o a casa, o presso un internet café, tutto quel che digitate sul computer non sia intellegibile a chi tenta di intercettare il traffico che state producendo.
Qesti protocolli si chiamano HTTPS, POP/S e IMAP/S e sono l'estensione sicura, rispettivamente, dei collaudati protocolli HTTP, POP e IMAP.
Per maggiori informazioni, si rimanda alla pagina di impostazione dei parametri di configurazione.
 
  E' inoltre disponibile il servizio che consente di spedire messaggi utilizzando come mittente l'indirizzo di posta in unimi.it anche quando si è connessi alla rete tramite i servizi di un provider internet, o di un altro ente non universitario. Il servizio di chiama SMTP-AUTH.
 
  Di norma, quando si è collegati in internet da casa viene richiesto di impostare, come server di posta in partenza, l'indirizzo del server SMTP del provider internet a cui siamo collegati. Se si impostasse il nostro server "smtp.unimi.it" verrebbe prodotto, ad ogni tentativo di invio di una e-mail verso un indirizzo di posta non "unimi.it", un messaggio di errore.
Grazie a questo nuovo servizio, è possibile utilizzare il nostro server "smtp.unimi.it" anche per spedire e-mail a qualsiasi indirizzo qualunque sia la rete a cui siamo connessi.
La procedura di invio viene leggermente modificata alla prima connessione al server: il servizio richiederà l'immissione di una password, che è naturalmente la stessa che deve essere digitata per scaricare la posta in arrivo. Ecco perchè si parla di protocollo SMTP autenticato: l'invio richiede l'autenticazione dell'utente.
 
  A completamento del servizio, e coerentemente con quanto fatto per gli altri protocolli di posta, anche il protocollo SMTP-AUTH è offerto in modalità sicura. In questo modo è garantito che sia la password sia le intestazioni e il testo del messaggio sono inviati in modalità crittata, quindi non intellegibile da chiunque voglia tentare di intercettare, grazie ad una rete poco affidabile, il traffico prodotto.
La variante sicura del protocollo SMTP-AUTH si chiama SMTP-AUTH/S.
 
  Attenzione: come nei casi precedenti, per usufruire dei servizi di SMTP-AUTH e SMTP-AUTH/S è necessario impostare in modo adeguato l'applicazione client che si sta utilizzando.