Telefonia mobile

Il servizio di telefonia mobile di Ateneo per le cariche istituzionali e l’Amministrazione Centrale

Nota giugno 2017

Le norme dell'UE sul roaming a tariffa nazionale ("roam like at home") che, dal 15 giugno 2017, consentono di utilizzare il cellulare all'estero in qualsiasi altro paese dell'UE senza dover pagare tariffe aggiuntive di roaming, NON SI APPLICANO nel contesto del contratto Consip Telefonia Mobile 6. Chi deve recarsi all'estero è dunque sottoposto ad un regime di fatturazione a consumo che prevede una spesa di 50€ per ogni 437BM scambiati in Area 1. Per i dettagli vedere il riquadro tariffario "TRAFFICO DATI" più in basso in questa pagina.


OGGETTO
Vengono qui disciplinate le modalità di utilizzo del servizio di telefonia mobile di Ateneo gestito dalla Divisione Telecomunicazioni.
Il servizio comprende la messa a disposizione di un telefono mobile e della relativa SIM telefonica abilitata alle diverse tipologie di traffico, in funzione del ruolo.

FINALITA’
L’utilizzo del servizio è finalizzato a garantire lo svolgimento delle attività istituzionali anche fuori sede e a garantire la rintracciabilità.
Il servizio è basato su criteri generali di razionalità ed economicità della spesa anche in conformità alle misure di contenimento della spesa emanate a corredo delle leggi di stabilità dello Stato.

SOGGETTI AUTORIZZATI ALL’USO
Il servizio è a disposizione delle cariche istituzionali e delle funzioni nell'organizzazione del lavoro che presuppongano la pronta e costante rintracciabilità.
Le cariche istituzionali e le funzioni organizzative vengono individuate dal Direttore Generale.
L'autorizzazione all'utilizzo del servizio decade automaticamente al venir meno della carica istituzionale o della particolare funzione lavorativa che ne ha determinato l'assegnazione.

MODALITA' DI UTILIZZO
La Divisione Telecomunicazioni individua l’Operatore di Telefonia mobile, il modello dei telefoni mobili e le modalità tecniche per l’utilizzo del servizio  e della sua sicurezza.

L’uso del servizio deve avvenire per ragioni di servizio; l’utilizzo del traffico voce ed SMS ai fini privati potrà avvenire solo in caso di contratto di dual billing (doppia fatturazione), anteponendo a ciascuna numerazione dei contatti personali il codice che permette di addebitare i costi per l’uso privato sul conto corrente personale del titolare dell’utenza o tramite addebito su carta di credito.

Le abilitazioni della SIM sono stabilite dal Direttore Generale, sentito il Capo Divisione Telecomunicazioni.
I numeri di telefono assegnati sono mantenuti in uno specifico elenco telefonico, gestito dalla Divisione Telecomunicazioni.

NB: Per chiamare qualsiasi numero verde è necessario anteporre il prefisso 12
(es. per chiamare il numero verde della convenzione Consip Telefonia Mobile si deve comporre il numero 12800673673).


CRITERI DI CONSERVAZIONE DEL BENE E RESPONSABILITÀ DELL'ASSEGNATARIO
Le cariche istituzionali e le funzioni organizzative assegnatarie dei telefoni mobili concessi in uso ne diventano custodi e responsabili del corretto utilizzo. Il Dirigente responsabile è l’Assegnatario  dei telefoni mobili concessi in uso al personale tecnico amministrativo.

L’assegnazione dei telefoni mobili dà luogo in carico all’Assegnatario alle medesime forme di responsabilità patrimoniale previste per i consegnatari di beni dell’Ateneo.
In caso di smarrimento o di furto l’Assegnatario è tenuto a sporgere immediata denuncia alle autorità competenti e a darne successiva comunicazione alla Divisione Telecomunicazioni.

GESTIONE DEL SERVIZIO
La consegna e la restituzione dei telefoni mobili avvengono presso la Divisione Telecomunicazioni e l’Assegnatario deve controfirmare l’apposito verbale.
La sostituzione dei telefoni mobili per ragioni di usura o malfunzionamento verrà effettuata solo previa valutazione tecnica insindacabile della Divisione Telecomunicazioni.

SICUREZZA
La Divisione Telecomunicazioni adotta misure di messa in sicurezza del servizio e dei telefoni mobili anche mediante sistemi di Mobile Device Management (MDM).

RENDICONTAZIONE E CONTROLLO
Le spese del servizio sono a carico dell’Amministrazione Centrale, con l’eccezione dell’eventuale traffico voce ed SMS in dual billing.

La Divisione Telecomunicazioni, nel rispetto della normativa sulla tutela e riservatezza dei dati personali, gestisce e monitora il sistema di billing  in modo da avere visibilità delle spese per ciascuna utenza. Potranno essere effettuate della analisi a campione circa l’utilizzo del servizio e l’Assegnatario interessato è tenuto a fornire tutte le indicazioni richieste.

L’Assegnatario ha visibilità delle proprie spese di traffico su base bimestrale e dell’eventuale personale tecnico amministrativo che coordina secondo modalità che saranno indicate dalla Divisione Telecomunicazioni.

PROFILI DI SERVIZIO
Secondo la Convenzione Consip Mobile 6, cui l’Università ha aderito, è possibile caratterizzare il profilo di abilitazione delle schede telefoniche nelle seguenti modalità:

  • Profilo traffico voce:
    o Profilo 1: nessuna limitazione di traffico
    o Profilo 2: traffico nazionale + internazionale Area 1 (Stati membri UE, Norvegia, Svizzera, Irlanda, Liechtenstein)
    o Profilo 3: traffico nazionale ed internazionale verso uno o più Paesi esteri richiesti dall’Amministrazione
    o Profilo 4: traffico nazionale
  • Profilo traffico dati:
    o Plafond Traffico Dati 500MB/mese
    o Plafond Traffico Dati 4 GB/mese
    o Plafond Traffico Dati Nazionale 20 GB/mese
    o Tariffa a Consumo a superamento del plafond
  • Abilitazione dell’uso di SMS
  • Abilitazione del traffico voce/SMS/dati anche all’estero (roaming)

Nota 1. Il traffico dati all'estero non è possibile con qualsiasi Operatore di Telefonia Mobile locale, ma solo con quelli con cui TelecomItalia ha stipulato specifici accordi di roaming internazionale. L'elenco degli Operatori varia naturalmente da paese a paese ed è soggetto a modifiche nel corso del tempo, per effetto di continue rinegoziazioni ed ampliamenti. Un elenco di massima è indicato nella "Convenzione Telefonia Mobile 6 per il Roaming Internazionale". Chi ha intenzione di recarsi all'estero, si rivolga preventivamente al Customer Care della Convenzione Consip Telefonia Mobile (800673673, ovvero 12800673673 chiamando da un cellulare di servizio) per disporre di informazioni più aggiornate.

TARIFFE
Il piano tariffario applicato in Convenzione per i servizi di telefonia mobile è mostrato a seguire.
I prezzi non comprendono tasse e imposte, quali la tassa di concessione governativa (12,91€ mensili per ogni scheda telefonica) e l’IVA.

 

 TRAFFICO VOCE  Prezzo in Euro al minuto (IVA esclusa)
 Chiamate di RPA (2)  0,0010
 Chiamate Off-Net verso rete mobile nazionale (3)  0,0170
 Chiamate verso rete fissa nazionale  0,0100
 Chiamate verso internazionale Area 1 (1)  0,1200
 Chiamate verso internazionale Area 2 (4)  0,1200
 Chiamate originate in Area 1  0,0655
 Altre chiamate originate in roaming internazionale  0,4000
 Chiamate ricevute in Area 1  0,0312
 Altre chiamate ricevute in roaming internazionale  0,1000
 Chiamate verso utenze satellitari  3,0000
 Chiamate effettuate in roaming satellitare  4,7500
 Chiamate ricevute in roaming satellitare  2,8000
 Chiamate verso segreteria telefonica  0,0100

 

 TRAFFICO SMS  Prezzo in Euro (IVA esclusa)
 SMS RPA (prezzo del singolo SMS) (5)  0,0010
 SMS non RPA (prezzo del singolo SMS) (6)  0,0200
 Invio di un SMS dall'Area 1 (prezzo del singolo SMS)  0,0233
 Invio di un SMS dall'Area 2 (prezzo del singolo SMS)  0,0800
 Invio di un SMS in roaming satellitare (prezzo del singolo SMS)  0,7500

(1) Area 1: Stati membri UE, Norvegia, Svizzera, Irlanda, Liechtenstein
(2) RPA = Rete Pubblica Amministrazione, traffico originato nel territorio nazionale e diretto ad utenze mobili in Convenzione appartenenti alla medesima Amministrazione
(3) Tutto il resto del traffico mobile
(4) Area 2: Resto del mondo
(5) SMS RPA: SMS originati nel territorio nazionale e diretti ad utenze mobili in Convenzione appartenenti alla medesima Amministrazione
(6) SMS non RPA: SMS originati nel territorio nazionale che non rientrano nella precedente classe RPA.

Il piano tariffario per il servizio di trasmissione dati è il seguente:

 

 TRAFFICO DATI  Prezzo in Euro (IVA esclusa)
 Nazionale - Plafond da 500 Mbyte/mese/utenza (prezzo del canone mensile)  1,8000
 Nazionale - Plafond da 4 Gbyte/mese/utenza (prezzo del canone mensile)  3,0000
 Nazionale - Plafond da 20 Gbyte/mese/utenza (prezzo del canone mensile)  6,0000
 Nazionale - Mbyte a consumo (prezzo per Mbyte) (7)  0,0020
 Roaming - Mbyte a consumo in Area 1 (prezzo per Mbyte) (8)  0,1143
 Roaming - Mbyte a consumo in Area 2 (prezzo per Mbyte) (9)  0,8000
 Roaming - Plafond da 500 Mbyte/mese/utenza (prezzo del canone mensile)  15,000

(7) - circa 5 € ogni 2,5 GB scambiati
(8) - circa 50 € ogni 437 MB scambiati
(9) - circa 50 € ogni 62,5 MB scambiati

Sul traffico dati nazionale a plafond, vengono inviati all’utenza SMS informativi al raggiungimento del 75%, 90% e 100% del traffico previsto.

Per ciascuna utenza abilitata alla trasmissione dati a plafond, l’Amministrazione indica se, all’esaurimento dei dati del bundle:

  • la trasmissione dati debba essere ridotta ad una velocità massima non inferiore a 32 kbps, senza nessun costo aggiuntivo per il traffico così sviluppato;
  • la trasmissione dati possa proseguire senza limitazioni di velocità, con tariffazione a consumo del traffico ulteriore rispetto a quello compreso nel plafond. Per tale traffico a consumo sono altresì previste diverse soglie informative o dispositive tra le quali l’Amministrazione sceglie al momento dell’ordine di attivazione o variazione di configurazione.

Anche per le utenze abilitate al roaming internazionale sono previste diverse soglie informative o dispositive.


TRAFFICO PERSONALE
E’ possibile utilizzare il dispositivo mobile per effettuare telefonate personali o messaggi anteponendo il codice “4146” (anche in roaming se attivo). Per attivare questo servizio, denominato “Dual billing” o TIM TUO, è necessario che l’utente consegni all’Ufficio Servizi di Rete una fotocopia della propria Carta di Identità, del proprio Codice Fiscale e indichi l’IBAN o, alternativamente, i dati della carta di credito per l’addebito sul conto corrente personale.

Con la Convenzione Consip Mobile 6 è possibile estendere il servizio  TIM TUO con le seguenti opzioni:

  • TIM TUO MESSAGGI: vengono fatturati al dipendente i messaggi SMS/MMS inviati verso numerazioni non appartenenti al contratto in modo automatico (ossia senza anteporre alcun codice);
  • TIM TUO SMS: vengono fatturati al dipendente i messaggi SMS inviati verso numerazioni non appartenenti al contratto in modo automatico (ossia senza anteporre alcun codice);
  • TIM TUO MMS: vengono fatturati al dipendente i messaggi MMS inviati verso numerazioni non appartenenti al contratto in modo automatico (ossia senza anteporre alcun codice);
  • TIM TUO ROAMING: viene fatturato al dipendente in modo automatico (ossia senza anteporre alcun codice) tutto il traffico originato e ricevuto in roaming (fonia, SMS/MMS) indipendentemente dalla numerazione di origine o di destinazione, ed anche il traffico dati in roaming a consumo, nativo o eccedente l’eventuale bundle dati (quest’ultimo a carico dell’Amministrazione). Per tale traffico dati in roaming a consumo, a carico del dipendente, viene attivata di default la soglia di spesa che prevede il blocco del traffico dati al raggiungimento di 50€ mensili. Il raggiungimento di tale soglia sarà comunicato all’utente ed il relativo sblocco avverrà a seguito della sua richiesta.
  • TIM TUO DATI NAZIONALE: Per quanto riguarda il traffico dati nazionale, nel caso in cui sia attivo uno dei bundle dati nazionali previsti in Convenzione, il servizio consente l’addebito al dipendente del relativo canone mensile secondo una delle percentuali di seguito elencate: 0%, 25%, 50%, 75%, 100%, addebitando all’Amministrazione la restante percentuale e l’eventuale traffico a consumo oltre il bundle.


RIFERIMENTI
Per ogni esigenza di servizio il riferimento a cui rivolgersi è l’indirizzo di posta elettronica telefonia.mobile@unimi.it.