Borse di studio per promettenti laureati- FAQ  

1. Qual è l'importo minimo della borsa di studio? E quello massimo?

L’importo lordo delle borse è determinato dai docenti responsabili dei progetti di ricerca e deliberato dal Consiglio di dipartimento sulla base delle loro disponibilità finanziarie. L’importo lordo deve essere compreso da un minimo di 1.000,00  a un massimo di 2.000,00 mensile.

inizio pagina


2. Qual è la durata minima e massima della borsa di studio? La borsa è rinnovabile?

La durata delle borse va da un minimo di 6 mesi a un massimo di 18 mesi ed è rinnovabile una sola volta.

Le borse sono rinnovabili una sola volta per un periodo che sommato a quello iniziale non superi i 24 mesi. Il rinnovo della borsa, sul medesimo progetto di ricerca, deve essere proposta dal docente responsabile e approvato dal Consiglio di Dipartimento.

inizio pagina


3. A fronte di un imponibile al borsista di X (cifra che sarà da indicare sul bando) qual è il costo totale per la struttura?

Esempio: borsa di € 1.000,00 lordi mensili per 6 mesi= € 6.000,00 che corrisponde al lordo borsista

Il costo struttura sarà  di € 6.000,00.

inizio pagina


4. Da quali organi deve essere approvata l'istituzione di una borsa di studio?

L’istituzione di una borsa di studio per il proseguimento della formazione di promettenti laureati è deliberata dal Consiglio di Dipartimento su richiesta dei docenti responsabili dei progetti di ricerca sui cui fondi le borse saranno finanziate ovvero delle convenzioni o contratti di ricerca che prevedano stanziamenti finalizzati all’attivazione della borsa.

inizio pagina


5. Qual è la tempistica prevista per l'attivazione di una borsa e quali sono i documenti da presentare all’ufficio ?

Per l’istituzione di una borsa di studio proseguimento della formazione di promettenti laureati occorre la delibera del Consiglio di dipartimento che indica il finanziamento messo a disposizione, la domanda al Magnifico Rettore, e il fac-simile del bando di concorso.

L’istituzione della borsa prevede un iter procedurale circa 3 mesi e l'emissione del bando avviene entro venti giorni dal ricevimento della suddetta modulistica. Il bando viene pubblicato per 20 giorni sul sito UNIMI e il colloquio è fissato nel bando di concorso (normalmente almeno una settimana dopo la scadenza dei termini per la presentazione delle domande). La borsa decorre dal primo giorno del mese successivo alla dichiarazione di accettazione da parte del vincitore. L'Ufficio incaricato dell'emissione del bando è l'Ufficio Contratti di Formazione e Ricerca della Direzione Risorse Umane.

inizio pagina


6. Qual è l'iter da seguire per l'attivazione di una borsa nel caso in cui un ente esterno intende finanziare la borsa?

 

Se un ente esterno intende finanziare una borsa di studio nell’ambito di specifici progetti di ricerca, dovrà stipulare un’apposita convenzione con l’Università che preveda l’attivazione di borse di studio per promettenti laureati, tenendo conto che su ogni finanziamento esterno l’Ateneo applicherà la trattenuta del 10% a favore del Bilancio Universitario. La Convenzione viene seguita dall’Ufficio Contratti di formazione e  Ricerca.

inizio pagina


7. Entro quando è necessario inviare l'attestazione di frequenza e con che scadenza viene erogata la borsa?

Entro il giorno 5 del mese successivo al mese di frequenza. Il docente referente dovà inviare ogni mese la frequenza all'indirizzo borse_assegni@unimi.it e cristina.santovito@unimi.it.

Il pagamento della borsa è mensile posticipato.

inizio pagina


8. A chi è dedicata la borse di studio per il proseguimento della formazione di promettenti laureati?

Le borse di studio per il proseguimento della formazione di promettenti laureati sono destinate a laureati di età non superiore a 30 anni e che siano in possesso del diploma di laurea specialistica/magistrale da non più di 3 anni alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda. Su richiesta del Consiglio di dipartimento interessato, possono essere ammessi a partecipare alla selezione anche laureandi che conseguano il titolo richiesto dal bando entro il termine stabilito dallo stesso Dipartimento e riportato nel bando di concorso.

inizio pagina


9. Che differenza c'è tra la borsa di studio per i promettenti laureati e l'assegno di ricerca?

 

  Borsa promettenti Assegno di ricerca tipo B
Esperienza già maturata Rivolta ai neolaureati

Per chi ha conseguito il dottorato o è in possesso di curriculum scientifico documentabile oltre la laurea

Età

Fino a 30 anni e non più di tre anni dalla laurea magistrale/specialistica

Nessun limite max
Importo lordo annuo (imponibile al "borsista"

Da 1000 euro a 2000 lordi al mese

 

da euro 19.367,00 annui lordi fino al max previsto dal progetto

Oneri / tassazione

Non Soggetta a IRPEF e a IRAP

Soggetta a INPS gestione separata lavoro autonomo

Tempi di attivazione

circa 3 mesi (da quando è certo il finanziamento ed è deliberato dal DIP.)

circa 3 mesi (da quando è certo il finanziamento ed è deliberato dal DIP.)

inizio pagina


10. Cosa devo fare per cambiare conto corrente o rinunciare alla borsa?

Bisogna inviare mail all'Ufficio contratti di formazione specialistica con l'indicazione delle proprie generalità, le coordinate bancarie vecchie, quelle nuove e una copia del documento di identità. Per maggiori informazioni contattare  per e-mail: cristina.santovito@unimi.it .

Il borsista che intende rinunciare alla borsa deve darne comunicazione al Rettore e alla struttura di riferimento utilizzando l’apposito modulo reperibile nella sezione modulistica.

inizio pagina


11. Che documentazione devo produrre per accettare la borsa di studio? Dove mi devo presentare per l'accettazione?

E' necessario presentare il documento d'identità, il codice fiscale e le coordinate bancarie IBAN.

Il conferimento della borsa è subordinato all'accettazione delle seguenti condizioni:

  • dichiarazione di accettazione senza riserve della borsa di studio alle condizioni indicate nel bando e nel regolamento dell’Università degli Studi di Milano;
  • dichiarazione di non ricoprire alcun impiego pubblico o privato;
  • dichiarazione di non usufruire durante tutto il periodo di godimento della borsa di altre borse di studio o forma di sussidio, tranne quelle previste per le integrazioni dei soggiorni all’estero;
  • dichiarazione di non ricoprire o svolgere alcuna attività professionale in modo continuativo.

L'accettazione verrà perfezionata una volta compilato il modulo predisposto e disponibile presso il nostro Ufficio e per accettare la borsa bisogna presentarsi presso la Direzione Risorse Umane- Ufficio Contratti di Formazione e Ricerca - stanza n. 2A, piano terra. Non verrà stipulato alcun contratto.

 

 

 

inizio pagina


12. Che modulistica deve presentare il docente per rinnovare la borsa?

Per la richiesta di rinnovo occorre presentare all’ufficio Contratti di Formazione e ricerca la delibera del Consiglio di Dipartimento e la domanda di rinnovo al Magnifico Rettore, almeno 20 giorni prima della scadenza della borsa.

inizio pagina