Voi siete qui

Ammissione e iscrizione

Dottorati anno accademico 2017/2018


Domanda di ammissione

Domanda di ammissione al dottorato
scadenza: 4 settembre 2017, ore 13

Le domande di ammissione devono essere presentate on-line tramite i servizi SIFA, con le seguenti modalità: 

  1. Registrarsi al portale di Ateneo. 
    Accedere alla pagina Registrazione e seguire le indicazioni. Questa operazione non è richiesta a coloro che siano già registrati e in possesso delle credenziali di Ateneo (per es. laureandi o laureati presso l’Università degli Studi di Milano da non più di un anno);
  2. Compilare la domanda di ammissione on-line.
    Accedere con le proprie credenziali a SIFA: Servizi di ammissione – Ammissione ai corsi post laurea – Dottorati di ricerca, compilare il form ed effettuare l'upload dei documenti richiesti
  3. Pagare il contributo di ammissione. Effettuare il pagamento di € 50,00 con carta di credito oppure, per chi vive in Italia, utilizzando il bollettino MAV generato dallo stesso servizio online.

 

Attenzione: una volta confermata, la domanda di ammissione on-line non è modificabile, né può essere integrata con ulteriore documentazione.

 

Conoscenza dell'inglese

Costituisce requisito indispensabile per poter partecipare al concorso il possesso di competenze linguistiche almeno di livello B2 nella lingua inglese. Queste devono essere comprovate da un Ente certificatore ufficialmente riconosciuto, in conformità a quanto previsto dal Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (Common European Framework of Reference for Languages - CEFR).

Per maggiori informazioni, consultare la sezione Certificazioni linguistiche in questa pagina.

 

Documenti richiesti durante la procedura di ammissione al dottorato

La procedura di ammissione on-line richiede l’upload dei seguenti documenti, alcuni obbligatori, altri facoltativi, come indicato nel Bando:

  • Diploma Supplement, rilasciato dall’Università secondo gli standard stabiliti dalla Commissione Europea, dal Consiglio d’Europa e dall’UNESCO/CEPES, oppure certificato/i in lingua italiana o inglese dell’Università di provenienza con gli esami sostenuti, con relativi voti e crediti, e dalla quale risulti la distribuzione statistica dei voti degli esami di profitto del rispettivo corso di studio. Tale documentazione non è richiesta ai laureati/laureandi presso l’Università degli Studi di Milano in quanto sarà acquisita d’ufficio;
  • Curriculum vitae, con descrizione di eventuali esperienze professionali e altri titoli posseduti dal candidato;
  • Progetto di ricerca (Modello 1)
  • Certificato, tra quelli indicati all’art. 2, di attestazione delle competenze linguistiche almeno di livello B2 nella lingua inglese, oppure Dichiarazione di aver diritto all’esenzione di cui allo stesso articolo (Modello 4)
  • Passaporto, pagina/e contenente i dati personali (solo per i candidati stranieri)
  • Eventuali pubblicazioni
  • Eventuale richiesta di colloquio e/o test di lingua inglese per via telematica (Modello 3)
  • Allegato A.

I formati accettati sono:  .pdf .rtf .jpg.

Ogni file può avere dimensione massima di 10 MB: documenti di dimensioni più ampie possono essere convertiti in file .pdf in bianco e nero e a risoluzione più bassa, oppure divisi in 2 o più file.

 

Lettere di referenza

Se richiesto dal Collegio dei docenti, e indicato nella tabella del corso allegata al bando, il candidato deve inviare in aggiunta alla documentazione sopra elencata una o più lettere di referenza, redatte secondo il modello predisposto (Modello 2).

Le lettere, in formato .pdf, devono essere spedite tramite e-mail direttamente dai docenti o esperti che le hanno compilate all’indirizzo del coordinatore del corso entro la data di scadenza del bando.

Anche se non esplicitamente richiesto, i candidati possono comunque far pervenire al coordinatore una o più lettere di referenza, con le modalità sopra indicate.

Le lettere di referenza sono considerate nell’ambito del curriculum del candidato sebbene ad esse non sia assegnato alcun punteggio.

Per eventuali informazioni contattare lo Sportello Dottorati tramite il Servizio Infostudenti.


 

Certificazioni linguistiche

Per accedere ai corsi di dottorato di ricerca dell’Università degli Studi di Milano è necessario il possesso delle competenze linguistiche almeno di livello B2 nella lingua inglese (o in una eventuale altra lingua stabilita nel bando di concorso).

Le competenze linguistiche devono essere certificate, secondo le tempistiche indicate nel bando.

Sono consultabili nella sezione Studenti  le certificazioni linguistiche riconosciute dall'Ateneo. Potranno essere riconosciute le certificazioni conseguite da non più di tre anni dalla data di presentazione, fatta salva una eventuale diversa validità prevista dalla specifica certificazione.

Sono esentati dal presentare la certificazione:

  • i candidati che abbiano conseguito, o conseguiranno entro il 31 ottobre 2017, una laurea magistrale, con specializzazione nella lingua inglese, in una delle seguenti Classi di laurea magistrale: LM-37 Lingue e letterature moderne europee e americane, LM-38 Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale, LM-39 Linguistica, LM-94 Traduzione specialistica e interpretariato, o Master’s Degree equipollente;
  • i candidati che abbiano conseguito, o conseguiranno entro il 31 ottobre 2017, la laurea magistrale (Master’s Degree) in corsi di studio erogati interamente in lingua inglese. 
  • i candidati che abbiano superato il test di posizionamento del livello di conoscenza della lingua inglese B2 organizzato dall’Ateneo per l’accesso al XXXII ciclo di dottorato, ovvero coloro i quali alla data del bando abbiano conseguito un attestato di conoscenza della lingua inglese di livello B2 rilasciato dall’Ateneo (Servizio Linguistico dell'Ateneo di Milano-SLAM).

Graduatorie

I candidati possono consultare la posizione in graduatoria tramite il servizio online.

Immatricolazione

I candidati collocati in posizione utile in graduatoria e ammessi al dottorato devono immatricolarsi improrogabilmente dal 25 al 29 settembre 2017 con le procedure di seguito indicate.

 

A) Candidati residenti in Italia

  1. Accedere (con le medesime credenziali utilizzate per la domanda di ammissione) a SIFA - Servizi di Immatricolazione e Iscrizione > Immatricolazioni > Immatricolazione ai Dottorati di Ricerca - Enrolment in PhD courses)
  2. Inserire tutti i dati richiesti ed effettuare l’upload della fototessera e del documento di identità in uno dei seguenti formati: .jpg, .png, .bmp per un massimo di 2 MB.
  3. Nel caso in cui sia dovuto il contributo di iscrizione di 980,00 euro (comprensivo del premio di assicurazione e dell'imposta di bollo prevista dalla legge) effettuare il pagamento con carta di credito al momento dell'immatricolazione online oppure con MAV rilasciato al termine della procedura stessa.

Sono esonerati dal pagamento (ad eccezione della quota di 156 euro corrispondente alla tassa regionale e al rimborso spese):

  • i dottorandi beneficiari di borsa dell'Università degli studi di Milano
  • i beneficiari di borse del Ministero degli Affari Esteri
  • i beneficiari di borse del diritto allo studio
  • i dottorandi senza borsa

Ai vincitori di una delle borse di studio del Bando 2017/2018 la quota di 156 euro è trattenuta dal pagamento della borsa, gli altri dovranno versare l'importo al momento dell'immatricolazione online.

Il pagamento del contributo da parte dei dottorandi che usufruiscono di borse messe a disposizione da altre Università o Enti (indicate nel bando) è assicurato dagli stessi finanziatori.

I candidati con titolo di studio conseguito all’estero devono inoltre consegnare allo sportello International students (via Santa Sofia n. 9/1, Milano) una copia dei seguenti documenti, entro la data di scadenza delle immatricolazioni:
a)titolo di studio universitario;
b)traduzione in italiano del titolo di studio, effettuata da traduttore ufficiale e legalizzata ai sensi della normativa vigente;
c)dichiarazione di valore in loco da richiedere alla Rappresentanza diplomatica italiana nel Paese in cui si è conseguito il titolo;
d)codice fiscale;
e)permesso di soggiorno (solo per i candidati non comunitari).

I documenti di cui ai punti b) e c) possono essere sostituiti dal Diploma Supplement, rilasciato dall’Università secondo gli standard stabiliti dalla Commissione Europea, dal Consiglio d’Europa e dall’UNESCO/CEPES.

La verifica della validità dei titoli conseguiti all’estero viene effettuata al momento della consegna dei documenti ufficiali. Fino a tale momento i candidati sono ammessi al corso con riserva e potranno essere esclusi dal corso nel caso in cui non risultassero in possesso dei requisiti richiesti.

L’Università si riserva di richiedere la dichiarazione di valore in loco in ogni caso in cui sussistano dubbi sulla validità del titolo.
 

B) Candidati residenti all’estero

Possono richiedere il codice fiscale all'Ambasciata/Consolato nel loro Paese oppure all'Agenzia delle Entrate, se già in Italia.
Con il codice fiscale italiano potranno accedere ai servizi di immatricolazione online, con le modalità e le scadenze indicate al punto A).
Se non riescono ad ottenere per tempo il codice fiscale devono scrivere all'indirizzo international.students@unimi.it, allegando la pagina del passaporto con i dati personali e indicando il corso al quale risultano ammessi: riceveranno un codice temporaneo per effettuare l'immatricolazione.

I cittadini non comunitari che hanno necessità di una lettera di ammissione per ottenere il visto per studio, possono richiederla allo stesso indirizzo e-mail: la lettera sarà inviata prima possibile.

 

N.B. I candidati laureandi ammessi non riusciranno ad effettuare l'immatricolazione on line.
Devono compilare il modulo di immatricolazione cartaceo e inviarlo all'Ufficio Dottorati entro e non oltre il 29 settembre 2017 tramite il Servizio Infostudenti.
Una volta conseguita la laurea dovranno comunicarlo allo stesso Ufficio inviando l’autocertificazione tramite il medesimo Servizio Infostudenti.


Borsa di Studio

Dopo l'immatricolazione, per avviare le procedure di pagamento della Borsa di studio, è necessario compilare e inviare alla Divisione Stipendi e Carriere del personale la Scheda anagrafica contenente i dati personali.

 

Diritto allo studio
I dottorandi hanno diritto ad usufruire dei servizi per il Diritto allo Studio previsti per gli studenti, compresi i buoni pasto. Modalità di richiesta, scadenze e requisiti sono contenuti nel bando pubblicato annualmente.