Borse di dottorato

Dottorati anno accademico 2017/2018

Procedura di pagamento


Per poter avviare la procedura di pagamento della borsa di dottorato, dopo l’immatricolazione e comunque entro il 31 ottobre 2016, occorre inviare la scheda anagrafica alla Divisione Stipendi e Carriere del Personale, Ufficio Contratti di Formazione e Ricerca:

- via e-mail a pagamenti.dottorato@unimi.it oppure
- via fax al numero 02/50313315.

Lo stesso modulo deve essere utilizzato per segnalare eventuali variazioni dei dati anagrafici e bancari. Per evitare inconvenienti e ritardi è opportuno che tali comunicazioni vengano inviate entro il 10 del mese.

L’ammontare della borsa di dottorato è pari a € 16.350 annui lordi tranne che per i corsi di dottorato in convenzione con altri Atenei. Da quest'importo vengono detratti annualmente la tassa regionale per il diritto allo studio, il premio di assicurazione (doppia per gli iscritti all’ultimo anno) e l’imposta di bollo, per un totale attualmente pari a € 166,29.

Il pagamento della borsa è mensile posticipatoil dettaglio dei pagamenti è disponibile sul portale d'Ateneo.
L'attestazione delle frequenze avviene ogni tre mesi a cura del coordinatore del corso.

 

Iscrizione Inps

La borsa di dottorato, prevede l’obbligo dell’iscrizione all'INPS, gestione separata del lavoro autonomo, in qualità di dottorando.
Il versamento del contributo previdenziale sarà effettuato dall’Università, dopo l’avvenuta iscrizione alla gestione separata, a cura del dottorando, e può essere effettuata sul sito dell’INPS  (servizi On-line) usando il proprio PIN.

Il contributo INPS, attualmente pari al  32,72%, è per  un terzo  a carico del dottorando e per i 2/3 a carico dell’Università.
Per coloro che sono iscritti ad altre casse previdenziali (esempio quelle obbligatorie per chi è iscritto ad un ordine professionale  - Enpam , Enpav, ecc.) la ritenuta INPS è ridotta e attualmente pari a 24%.

La borsa di dottorato non è soggetta a dichiarazione dei redditi, né a imposizione IRPEF (L. 476/84 art 4; L.398/89 art 6, comma 6).
Dall’anno successivo al primo, nella pagina dedicata del portale d'Ateneo sarà disponibile il modello C.U., contenente l’importo erogato della borsa di studio e dei versamenti INPS effettuati nel corso dell’anno dall’Università.

 

Budget per attività di ricerca

A decorrere dal 2° anno, a ciascun dottorando è assicurato un budget per l’attività di ricerca di Euro 1.650,00, che viene erogato dietro richiesta del dottorando, dal Dipartimento di afferenza del tutor del dottorando stesso.

 

Maternità

In caso di maternità occorre comunicare il proprio stato di gravidanza all’Ateneo secondo le istruzioni contenute nelle pagine del Servizio Prevenzione e Sicurezza sul Lavoro.

Le dottorande beneficiarie di borsa di studio, iscritte alla gestione separata del lavoro autonomo dell’INPS e non assicurate presso altre forme previdenziali obbligatorie (Enpam, Enpav ecc.), hanno diritto a usufruire dell’indennità di maternità erogata dall’INPS. L'indennità è corrisposta dall'INPS  a domanda dell'interessata corredata dalla certificazione richiesta a seconda della categoria degli iscritti. Per ulteriori informazioni consultare il sito dell’INPS.

Alle dottorande con borsa e quindi iscritte alla  gestione separata INPS,  l’Università ha deliberato inoltre che venga elargito per i 5 mesi di sospensione obbligatoria, un contributo come  integrazione tra quanto erogato  a titolo di indennità di maternità dall’INPS e l’importo lordo della borsa di dottorato per i 5 mesi di congedo obbligatorio.

Le dottorande interessate potranno farne richiesta successivamente all’erogazione dell’indennità erogata dall’INPS, inviando una mail di richiesta a pagamenti.dottorato@unimi.it.

 

Attività di didattica integrativa e tutorato

I dottorandi possono svolgere attività di didattica integrativa e tutorato a favore degli studenti dei corsi di laurea magistrale e a ciclo unico nel limite massimo di 100 ore in ciascun anno accademico, di cui massimo 40 ore per  attività didattica integrativa, ai sensi dell’art 45 del Regolamento generale di Ateneo.