The Independent Social Research Foundation

Obiettivi della Fondazione

La Fondazione per la Ricerca Sociale Indipendente (ISRF) è una fondazione di pubblica utilità finanziata da un gruppo di filantropi privati con interessi nel mondo accademico e le scienze sociali, fondata nel 2008.

La Fondazione mira ad offrire un supporto ai ricercatori che desiderino dedicarsi all’esplorazione di nuove idee o linee di ricerca, con nuovi approcci, al fine di proporre risposte innovative alle domande del mondo reale.

Vi è un crescente riconoscimento - sia all'interno che al di fuori delle organizzazioni accademiche - che le sfide sociali e di ricerca più urgenti sono oltre la portata di una singola disciplina o area di ricerca. Ciò è particolarmente vero per questioni fondamentali nel campo delle scienze sociali: in che modo le società si evolvono? Perché la fame persiste? Come fanno le persone a prendere decisioni? Quali sono le cause della guerra? Queste domande sono intrinsecamente complesse e richiedono diversi approfondimenti.

Per affrontare questa complessità è necessario arrivare a comprendere il contenuto implicito dei modelli utilizzati nelle scienze sociali e individuare un approccio che sia appropriato per l'analisi sociale. ISRF ritiene che la ricerca interdisciplinare - intesa dunque come non solo la semplice combinazione di approcci tradizionali, ma la cross-fertilization delle discipline tradizionali e l'introduzione di nuove modalità di indagine - sia fondamentale per il progresso delle nuove conoscenze e per la soluzione teorica.

Per raggiungere questi obiettivi ISRF promuove una serie di iniziative negli ambiti di ricerca:

  • Antropologia Sociale
  • Economia Sociale
  • Etica nelle Social Sciences
  • Geografia sociale
  • Storia Economica
  • Storia Sociale
  • Scienze Politiche
  • Scienze Sociali
  • Sociologia

inizio pagina


ISRF Flexible Grants for Small Groups Competition (FG2)

Il bando mira a fornire supporto flessibile per le sole spese di ricerca e di viaggio legate al progetto per i membri del gruppo di ricerca, per un periodo massimo di 12 mesi. I fondi non possono essere utilizzati per gli stipendi.

Pubblicazione: 9 ottobre 2015
Scadenza: 13 novembre 2015 (ore 15)

inizio pagina


Eleggibilità

Possono candidarsi come Principal Investigator per condurre un piccolo gruppo di studiosi (2-10) i professori e i ricercatori in possesso di un dottorato di ricerca e assunti in modo permanente presso un istituto di istruzione superiore e di ricerca europeo.

Il bando è aperto a singoli ricercatori che desiderino collaborare con altri scienziati (da nominare nella proposta) su un progetto specifico.

Sono ammesse anche applicazioni congiunte se opportunamente motivate: in tal caso è bene contattare l’amministrazione del Grant admin@isrf.org  per consigli sul completamento del modulo di domanda.

Ciascun Principal Investigator può presentare un solo progetto.

inizio pagina


Budget

L'importo del grant dipende dalla natura del lavoro proposto, ma ISRF si aspetta domande di sovvenzioni non superiori a 5000 £ (GBP).

I premi mirano a consentire uno o più brevi periodi di lavoro di gruppo congiunto, come workshop o brevi visite di studio (spese di e-work, video-conferenze o Skype non sono inclusi) su un periodo massimo di un anno, e coprono spese affrontate entro e non oltre dicembre 2016.

inizio pagina


Come partecipare

Per rispondere al bando è necessario registrarsi al sito della Fondazione e compilare i form online.

Tra i vari dati sono richieste anche:

  • Due Lettere di sostegno da studiosi riconosciuti, provenienti dalle diverse discipline coperte dalla proposta di ricerca; queste devono essere inviate direttamente a ISRF e arrivare entro e non oltre il 20 novembre 2015.
  • Approvazione istituzionale da parte dell’istituzione di appartenenza del candidato: i candidati devono confermare che il loro istituto d'origine è a conoscenza della loro partecipazione al bando e devono fornire i dettagli di contatto per il relativo funzionario amministrativo. Per ottenere tale approvazione contattare gli uffici della Divisione Servizi per la Ricerca, in particolare lo Sportello Finanziamenti per la Ricerca (sportello.ricerca@unimi.it) e Officina Horizon2020 (officina.h2020@unimi.it).

Comunicazione dell’esito del bando è prevista per Dicembre 2015, mentre i termini e le condizioni che regolano premi saranno forniti ai candidati selezionati. L’accettazione formale del premio dovrà essere completata entro la fine di giugno 2016.

inizio pagina