Altri bandi MAE

Bando per la richiesta di contributi per missioni archeologiche, antropologiche, etnologiche italiane all’estero – anno 2012

Il Ministero degli Affari Esteri (MAE) ha pubblicato il bando per il finanziamento di missioni archeologiche, antropologiche ed etnologiche italiane all'estero nel 2012. I contributi verranno assegnati alla luce delle disponibilità finanziarie del Ministero, che per il 2012 risultano ridotte di circa il 20% rispetto all’anno precedente.

Modalità di presentazione

La domanda di contributo dovrà essere presentata on-line sul sito del MAE entro il 19 febbraio 2012. Due copie cartacee della domanda di contributo effettuata on-line debitamente timbrate e firmate dal Magnifico Rettore e due copie del preventivo analitico (preventivo da verificare con l’Ufficio Auditing e consulenza contabile (audit.ricerca@unimi.it) e uploadare in .pdf, .doc o .xls (massimo 1Mb) per chiudere la procedura informatica di sottomissione della proposta) su carta intestata dell’Ateneo, dovranno essere inviate per posta al Ministero degli Affari Esteri, entro il 23 febbraio 2012 (farà fede il timbro postale).

Procedure interne

Coloro che fossero interessati alla presentazione di domande sono pregati di far pervenire entro il 19 febbraio 2012 allo Sportello Finanziamenti per la Ricerca (sportello.ricerca@unimi.it) copia informatica della domanda di contributo presentata on-line e del preventivo analitico di spesa verificato con l’Ufficio Auditing e consulenza contabile. Lo Sportello provvederà a stamparne due copie su carta intestata e a sottoporle alla firma del Rettore. Contestualmente al progetto, i proponenti dovranno consegnare allo Sportello una dichiarazione di risorse disponibili redatta secondo il facsimile scaricabile dal box sottostante.

Si ricorda inoltre, per questioni relative al budget e ai costi del progetto, l’importanza di informare la Segreteria Amministrativa del proprio Dipartimento e l’Ufficio Auditing e Consulenza Contabile Progetti (audit.ricerca@unimi.it)  dato che il contributo del Ministero degli Affari Esteri si configura come cofinanziamento, e risulta indispensabile la disponibilità di fondi da parte di altri Enti erogatori e/o dell’Ente richiedente.

Una volta ottenuta la firma del Rettore, i proponenti dovranno ritirare la documentazione firmata presso lo Sportello Finanziamenti per la Ricerca e provvedere a spedirla al Ministero degli Affari Esteri entro e non oltre il 23 febbraio 2012 (farà fede il timbro postale).

L'indirizzo per la spedizione postale è il seguente:

Ministero degli Affari Esteri
Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese (DGsP)
Ufficio VI – Settore Archeologia
P.le della Farnesina, 1
00135 ROMA

Si ricorda che non saranno prese in considerazione domande prive delle relative copie cartacee timbrate e firmate in originale.

L’assegnazione o la non assegnazione dei contributi verrà comunicata dal ministero via e-mail al responsabile del progetto.

Documenti scaricabili

Bando 2012

Dichiarazione risorse

IN EVIDENZA

Farnesina: le missioni archeologiche ed etnologiche italiane

La Direzione Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale sostiene da molti anni missioni archeologiche, antropologiche e etnologiche italiane all'estero. Tali missioni non costituiscono solo un’attività scientifica e di studio di grande rilievo, ma rappresentano un prezioso strumento di formazione di operatori locali e di trasferimento di tecnologie in alcuni settori, come quelli dell’archeologia, del restauro e della tutela del patrimonio culturale, in cui l’Italia si colloca a un livello di eccellenza internazionalmente riconosciuto.

I contributi alle missioni sono assegnati a seguito della pubblicazione di un bando di raccolta delle richieste di contributo che viene pubblicato ogni anno, nei mesi di novembre / dicembre, sul sito web del MAE[apre una nuova finestra]. Mediamente si ricevono 200 progetti ogni anno.

Le missioni archeologiche hanno spesso, per loro natura, una durata molto lunga e sono sovente legate ad interventi non solo di scavo, ma anche di restauro, ricerca e allestimento di percorsi di visita nel sito studiato. Nel corso del 2007 il maggior numero di missioni è concentrato nel bacino del Mediterraneo e in Medio Oriente, ma la presenza italiana è riscontrabile anche in America, Asia, Africa sub sahariana e, in misura minore, Oceania.

Il settore in cifre:

  • 2005: 131 missioni finanziate;
  • 2006: 141 missioni finanziate;
  • 2007: concessi contributi a 137 missioni per un totale di € 1.484.500;
  • 2008: concessi contributi a 150 missioni.

(Fonte: MAE[apre una nuova finestra])