Voi siete qui

Diffusione cultura scientifica


Introduzione

Questa pagina fornisce informazioni sui contributi MIUR destinati a quei progetti che mirano a favorire la diffusione della cultura scientifica.

inizio pagina


Bando 2014

Il MIUR ha lanciato il bando per la concessione dei finanziamenti destinati a “Iniziative per la diffusione della cultura scientifica 2014” con scadenza 10 settembre 2014.

Obiettivo del bando è sostenere progetti che favoriscano “la diffusione della cultura tecnico-scientifica, intesa come cultura delle scienze matematiche, fisiche e naturali e come cultura delle tecniche derivate, e di contribuire alla tutela e alla valorizzazione dell’imponente patrimonio tecnico-scientifico di interesse storico conservato in Italia”.

Il bando prevede 2 strumenti di intervento:

1) Contributi annuali:

  1. Destinati alle istituzioni scolastiche (titolo 2 del bando) - budget a disposizione € 1.300.000
  2. Destinati a soggetti diversi dalle istituzioni scolastiche (titolo 3 del bando) - budget a disposizione € 700.000

2) Accordi e intese con altri enti pubblici e privati (titolo 4 del bando) - budget a disposizione € 1.720.000

Le Università sono soggetto ammissibile su entrambi gli strumenti di intervento; al titolo 2 possono partecipare esclusivamente in qualità di partner.

Il bando stabilisce un numero massimo di proposte che ciascun ente può sottomettere.

Gli uffici della Divisione Servizi per la Ricerca stanno verificando con il Miur il numero massimo di proposte presentabili da parte delle Università.

Salvo diverse indicazioni, i vincoli dovrebbero essere i seguenti:

  • Titolo 2 del bando: massimo 5 proposte esclusivamente come partner di un’istituzione scolastica;
  • Titolo 3 del bando: massimo 3 proposte individuali, massimo 5 proposte in partenariato;
  • Titolo 4 del bando: massimo 3 proposte in partenariato.

In ogni caso, l’esistenza di questi vincoli rende necessaria la raccolta immediata di pre-proposte da parte di tutti gli interessati di UNIMI.

Pertanto, è necessario inviare cortesemente il modulo con una manifestazione di interesse e restituirlo in formato pdf per e-mail a sportello.ricerca@unimi.it entro e non oltre le ore 17.00 del 21 luglio 2014. Eventuali adesioni inviate dopo tale data non potranno essere prese in considerazione.

Qualora le pre-proposte pervenute fossero superiori ai massimali consentiti, si renderà necessaria una procedura interna di selezione dei progetti da inviare al Miur.

Per ogni ulteriore delucidazione è possibile contattare l’Ufficio Sportello Finanziamenti per la Ricerca (int. 12069-12759-12773-12753; e-mail sportello.ricerca@unimi.it).

----------

Elenco progetti finanziati sull’ultima edizione del bando pubblicata nel 2012

Documenti scaricabili

Modulo proposta

inizio pagina

Bando 2012

Il MIUR ha pubblicato il bando che stabilisce le regole e modalità per la presentazione delle richieste di contributo per progetti intesi a favorire la diffusione della cultura scientifica.

Il bando 2012 presenta numerose e importanti novità:

a) strumenti di intervento

Sono previsti tre diversi strumenti di intervento, dei quali solo 2 consentono la partecipazione delle università, nello specifico:

  • contributi annuali per attività coerenti con le finalità della legge;
  • promozione e stipula di accordi e intese con altre amministrazioni dello Stato, Università, altri enti pubblici e privati.

b) numero massimo domande presentabili

Per ognuna delle suddette attività, ogni ateneo potrà presentare massimo n. 3 domande di finanziamento. Pertanto qualora le intenzioni fossero superiori a tale numero si renderà necessaria una procedura interna per la selezione dei progetti da inviare al MIUR.

A questo proposito, tutti gli interessati dovranno inviare entro e non oltre il 3 settembre 2012 a sportello.ricerca@unimi.it una pre-proposta utilizzando il modello facsimile scaricabile da questa stessa pagina.

Eventuali adesioni segnalate dopo il 3 settembre, per ovvii motivi organizzativi purtroppo non potranno essere prese in considerazione.

c) finanziamento:

  • viene definito un costo minimo e un massimo per ogni progetto; 
  • i contributi sono attribuiti dal MIUR nella misura dell'80% dei costi giudicati congrui e ammissibili.

Il termine per la presentazione delle domande è previsto per il 28 settembre 2012.

Scheda riassuntiva delle regole del bando con tutte le novità a cura della Divisione Servizi per la Ricerca.

FAQ sul sito del MIUR

Elenco progetti finanziati dal MIUR sul bando 2008

Documenti scaricabili

Scheda riassuntiva del bando

a cura della Divisione Servizi per la Ricerca

Modello facsimile pre-proposta

inizio pagina

Bando 2010

Decreto Direttoriale 19 luglio 2010 n. 384

Soggetti ammissibili

Università, enti, accademie, fondazioni, consorzi, associazioni ed altre istituzioni pubbliche e private che abbiano tra i fini la diffusione della cultura tecnico-scientifica, la tutela e a valorizzazione del patrimonio naturalistico, storico-scientifico, tecnologico e industriale conservato nel nostro Paese, nonché attività di formazione e di divulgazione al fine di stimolare l'interesse dei cittadini ed in particolare dei giovani ai problemi della ricerca e della sperimentazione scientifica, anche attraverso l'impiego delle nuove tecnologie multimediali.

Campo di intervento

Ambito delle scienze matematiche, fisiche e naturali e delle tecnologie derivate.

Regole finanziarie

Per la realizzazione di progetti il MiUR concederà un contributo finanziario che non potrà comunque coprire il totale dei costi previsti.

La quota di cofinanziamento non è determinata. Sarà possibile esporre i costi degli strutturati.

Procedure interne

Le regole prevedono che per ogni Dipartimento o Centro universitario sarà possibile presentare una sola proposta. È pertanto opportuno che ciascun Dipartimento/Centro selezioni al suo interno il progetto da inviare.

Al fine di ottenere la firma del Rettore è necessario far pervenire sia parere favorevole del Direttore di Dipartimento sia i documenti compilati previsti dal bando entro e non oltre il 9 settembre 2010 (ore 12:00) allo Sportello Finanziamenti per la Ricerca, Via Festa del Perdono, 7 - 20122 Milano (sportello.ricerca@unimi.it).

Documenti scaricabili

Bando Cultura Scientifica 2010 - sintesi e promemoria

a cura dello Sportello Finanziamenti per la Ricerca

scadenza interna per la firma dei documenti: 9 settembre 2010
scadenza bando: 16 settembre 2010

inizio pagina

Bando 2008

Decreto Direttoriale 8 febbraio 2008 prot. n. 174/Ric/2008[apre una nuova finestra]

In sintesi

  • soggetti ammissibili: università, enti, accademie, fondazioni, consorzi, associazioni ed altre istituzioni pubbliche e private;
  • campo di intervento: all'ambito delle scienze matematiche, fisiche e naturali e delle tecnologie derivate;
  • il finanziamento non coprirà l'intero costo del progetto;
  • non è prevista una percentuale determinata rispetto al costo totale del progetto;
  • per il cofinanziamento si può far ricorso allo stipendio del personale strutturato;
  • ai fini della valutazione saranno tenute in particolare considerazione le iniziative sostenute finanziariamente da una pluralità di soggetti.

Sono individuate le seguenti aree di intervento:

  1. progetti presentati dagli osservatori astronomici, dagli orti botanici e dai musei naturalistici o storico-scientifici, civici e universitari, pubblici o privati, anche nell'intento di promuovere un miglior coordinamento degli stessi, nonché di favorire l'attuazione di specifici progetti di formazione e aggiornamento professionale per la gestione di musei e delle città della scienza, anche mediante la collaborazione con le università e altre istituzioni italiane e straniere;

  2. progetti volti alla promozione della cultura scientifica presentati da istituti scolastici di ogni ordine e grado diretti anche  a favorire la comunicazione tra il mondo della scuola, il mondo della scienza, della tecnologia e quello della ricerca, anche in sinergia anche con i progetti ISS (Insegnare le Scienze Sperimentali), M@T.ABEL(Matematica. Apprendimento di base con e-learning) e PLS (Progetto Lauree Scientifiche);

  3. progetti comunque coerenti con le finalità della legge n. 6/2000.

Le Università e gli Enti pubblici e privati che si articolano in più strutture possono presentare, attraverso il rappresentante legale, domanda di contributo per un solo progetto per  ciascuna delle strutture in cui si articolano.
 
Per i progetti che afferiscono all'area d'intervento b), nel caso in cui le proposte siano presentate da associazioni di scuole o consorzi delle stesse, sono valutate con priorità quelle che abbiano almeno un impatto regionale.
Sono altresì privilegiati i progetti che presentino uno spiccato contenuto innovativo nelle metodologie e tecnologie didattiche e che possano considerarsi come progetti “pilota” da utilizzare successivamente a livello nazionale.

Non sono ammissibili al contributo:

  1. progetti troppo generici, non quantificati nell'importo e non coerenti con i fini della legge
  2. progetti che non indichino con chiarezza le modalità per il raggiungimento degli obiettivi
  3. progetti che non indichino con chiarezza i destinatari
  4. progetti che non abbiano coerenza tra obiettivi e risorse complessive previste per il progetto
  5. progetti rivolti ad un pubblico solo di specialisti
  6. proposte di mero mantenimento delle attività istituzionali
  7. progetti che siano mera reiterazione di proposte già finanziate negli anni precedenti

Le domande di finanziamento si compileranno sul sito http://roma.cilea.it/sirio[apre una nuova finestra] alla voce “Domande finanziamento”.
 
Procedure e modalità

Questo servizio consentirà la stampa della domanda (All.1), del progetto esecutivo (All.2) e del piano finanziario (All.3) che fanno parte integrante del presente decreto, che debitamente sottoscritte dovranno essere spedite entro il 31 marzo 2008, pena l'esclusione, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, al Ministero dell'Università e Ricerca (MUR) – Dipartimento per l'Università, l'Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica e per la Ricerca Scientifica e Tecnologica – Direzione Generale per il Coordinamento e lo Sviluppo della Ricerca - Ufficio V – Piazzale J.F. Kennedy, 20 – 00144 ROMA, recante sulla busta “bando ex art.4 legge 6/2000 diffusione della cultura scientifica”; la data di spedizione è comprovata dal timbro a data dell'Ufficio Postale.

Alla domanda devono essere allegati, in cartaceo, a pena di inammissibilità, i seguenti documenti:

  1. progetto esecutivo redatto come da allegato 2;
  2. piano finanziario del progetto redatto come da allegato 3;
  3. sintesi dell'attività istituzionalmente svolta nell'ultimo biennio;
  4. curriculum del responsabile scientifico del progetto;
  5. fotocopia di un documento di riconoscimento del legale rappresentante in corso di validità come prescritto dall'art.3 della legge 127/97;
  6. eventuali lettere di intenti delle strutture destinatarie e/o coinvolte.

inizio pagina


Bando 2007

Documenti scaricabili

Bando 2007

Guida alla registrazione

Guida alla compilazione

Allegato 1

Allegato 2

Allegato 3

Modulo pre-proposta interna

inizio pagina

Contattateci

Per le informazioni iniziali e la redazione delle proposte:

Sportello Finanziamenti per la Ricerca

e-mail ufficio: sportello.ricerca@unimi.it

Sede: Via Festa del Perdono, 7 - 20122 MILANO
Fax: +39.02.503.12035

Massimo Bianchi +39.02.503.12069 massimo.bianchi@unimi.it 
Chiara Rengo +39.02.503.12759 chiara.rengo@unimi.it
Vittoria Mastromauro +39.02.503.12753 vittoria.mastromauro@unimi.it
Laura Sangalli  +39.02.503.12773 laura.sangalli@unimi.it

Per la consulenza alla rendicontazione:

Ufficio Auditing e Consulenza Contabile Progetti

e-mail ufficio: audit.ricerca@unimi.it

Sede: Via Festa del Perdono, 7 - 20122 MILANO
Fax: +39.02.503.12035

Gerardo D'Errico +39.02.503.12051 gerardo.derrico@unimi.it
Maurizio Santoro +39.02.503.12089 maurizio.santoro@unimi.it
Raffaella Caporaso  +39.02.503.12054 raffaella.caporaso@unimi.it
Aurora Altomare  +39.02.503.12275 aurora.altomare@unimi.it

inizio pagina