Bando Cluster

Il MiUR ha pubblicato un programma di finanziamento a sostegno della formazione di Cluster Tecnologici nazionali con scadenza a fine settembre 2012. Le aree tematiche coperte sono nove, corrispondenti ognuna a un solo cluster, mentre le modalità e la dimensione della partecipazione evidenziano la necessità di azioni di coordinamento tra diversi partner. Infatti il bando ha norme complesse, in particolare in merito al rispetto della dimensione territoriale, alla necessaria collaborazione con le Regioni, ai contenuti scientifici e alle regole di budget. Il bando prevede inoltre una dura selettività (sarà selezionato un solo Cluster per area tematica); pertanto per parteciparvi è necessaria la costruzione di raggruppamenti fortemente competitivi inseriti in una logica di sistema.

Questa iniziativa si interseca con un'altra, avviata prima del lancio del bando, in cui la Regione Lombardia aveva promosso un'iniziativa di scouting di possibili aggregazioni finalizzate alle creazione di distretti, da sostenersi anche con risorse regionali ma, in quanto tali, candidabili ai Cluster.

Il nostro Ateneo aveva partecipato numeroso in diverse di queste aggregazioni, in molti casi promuovendone direttamente la costituzione. A questo proposito la Regione ha provveduto a pubblicare una graduatoria delle proposte ricevute.

E' intenzione della Regione, attraverso il CESTEC, avviare un processo di razionalizzazione delle candidature per i Cluster, che dovranno operare in numero finito (nove) su tematiche specifiche anche se articolate in sottotematiche e con un numero ridotto (massimo otto) di partner partecipanti per ognuno dei Cluster indicati. A tal fine si sta dando mandato alle prime aggregazioni (almeno due per ciascuna area tematica) di promuovere aggregazioni ampie e rappresentative delle eccellenze presenti sul territorio lombardo. Probabilmente, una volta definite, saranno queste le aggregazioni che riceveranno supporto prioritario da parte della Regione.

UNIMI collaborerà pienamente con Regione e CESTEC in questa fase, cercando di concertare una partecipazione ampia dei Dipartimenti potenzialmente interessati. Tutti i Dipartimenti di UNIMI saranno costantemente aggiornati sull'evoluzione di quanto fatto con Regione e CESTEC e, a loro volta, dovranno garantire un costante aggiornamento delle iniziative intraprese al di fuori del processo sopra delineato, al fine di consentire un monitoraggio e un coordinamento.

Di conseguenza l'invito è a segnalare, entro e non oltre il 7 settembre 2012, l'eventuale partecipazione di gruppi e/o dipartimenti dell'Ateneo alle diverse opzioni di proposte di Cluster che maturassero anche al di fuori del contesto regionale lombardo, indicando allo scopo il docente di riferimento e le modalità di adesione.

Tutte le segnalazioni potranno essere fatte scrivendo allo Sportello Finanziamenti per la Ricerca (sportello.ricerca@unimi.it - int. 12759/12069/12753/12773), che resta a disposizione per qualsiasi chiarimento.

Eventuali adesioni segnalate dopo il 7 settembre, per ovvii motivi organizzativi purtroppo non potranno essere prese in considerazione.

In ogni caso, nell'eventuale adesione ad aggregazioni finalizzate alla presentazione di un Cluster, UNIMI non aderirà ad eventuali richieste di costituzione ad hoc di fondazioni, consorzi o società consortili a responsabilità limitata.

Si collocherebbero in tale prospettiva partecipazioni a livello di singola unità, magari ottenute a seguito di richieste provenienti da altri contesti. Viceversa è più che mai necessario rafforzare, nel rispetto della logica del bando Cluster e della sua complessità, un disegno concordato con l'Ateneo e la Regione, l'unico che appare premiante.