Voi siete qui

Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 – Bandi 2015

Bando Misura 16 Cooperazione - Sottomisura 16.2

La Direzione Generale Agricoltura di Regione Lombardia, con decreto 11567 del 18 dicembre 2015 ha approvato il bando per la presentazione delle domande di aiuto della Misura 16 "Cooperazione" (sotto misura 16.2.01 “Progetti pilota e sviluppo di innovazione”) del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020, con una dotazione finanziaria complessiva pari a 3.000.000 di euro

Finalità e obiettivi

L’Operazione 16.2.01 sostiene progetti da realizzare attraverso la cooperazione tra più partner, aventi come finalità l’innovazione gestionale, di processo e di prodotto, l’adozione di nuove tecnologie o di pratiche migliorative, l’adattamento di pratiche o tecnologie in uso e la disseminazione dei risultati ottenuti.

Gli obiettivi dell’operazione sono:

  1. migliorare l’efficienza dei sistemi di gestione, logistica e coordinamento di filiera;
  2. migliorare la sostenibilità ambientale, la sicurezza, la qualità dei processi e dei prodotti;
  3. stimolare la gestione sostenibile della risorsa suolo;
  4. orientare le imprese alla domanda del mercato sviluppando prodotti nuovi/diversificati.

Soggetti beneficiari

Sono beneficiari della presente operazione aggregazioni di nuova costituzione, o già costituite ma che intraprendono nuove attività, cui posso aderire i seguenti soggetti:

  1. imprese agricole in forma singola o associata;
  2. consorzi e società consortili costituite da imprese agricole individuali e/o associate e imprese operanti nella trasformazione di prodotti agricoli;
  3. società di distretto con riferimento ai distretti agricoli accreditati ai sensi della dgr 10085/2009;
  4. organismi di ricerca: Università, centri e istituti di ricerca, pubblici o privati di comprovata qualificazione nel settore della ricerca agricola e agroindustriale e dell’innovazione tecnologica.

L’aggregazione deve essere costituita da almeno tre soggetti di cui due imprese agricole e/o agroindustriali e da almeno un organismo di ricerca.

La domanda deve essere presentata sulla base di un accordo tra imprese e organismi operanti nelle attività di ricerca ed innovazione tecnologica, aggregati nella forma giuridica societaria di raggruppamento temporaneo di impresa (Associazione temporanea di imprese – ATI, o Associazione temporanea di scopo – ATS) costituito o da costituirsi.
Uno dei partner, ad esclusione degli organismi di ricerca, nella persona del rappresentante legale, funge da capofila e, come tale, presenta la domanda di contributo in nome e per conto di tutti i partner.

In caso di aggregazioni non ancora costituite, la domanda deve essere presentata dal soggetto designato a capofila nell’atto di impegno a costituire il raggruppamento.

Interventi ammissibili

L’operazione finanzia la realizzazione di progetti di sviluppo sperimentale, compresi i progetti pilota, finalizzati ad introdurre soluzioni innovative per lo sviluppo di processi, prodotti o servizi nuovi o migliorati, prima dell’immissione sul mercato, nonché le attività informative e dimostrative volte a divulgarne gli esiti.

I progetti devono riguardare lo sviluppo di:

  1. tecnologie e procedure innovative per i sistemi di gestione, logistica e flusso dei dati/informazioni, compresi sistemi in rete che facilitano la programmazione produttiva e la concentrazione dell’offerta;
  2. tecnologie innovative di processo, compresa la realizzazione e i collaudi di prototipi;
  3. prodotti nuovi e/o innovativi, rispondenti alla domanda dei mercati attuali e potenziali e prima realizzazione in via sperimentale.

I progetti devono comprendere un programma di diffusione dei risultati.

Interventi non ammissibili

Non sono ammissibili interventi rientranti nelle attività di ricerca fondamentale e di ricerca industriale e le modifiche di routine o le modifiche periodiche apportate a prodotti, linee di produzione, processi di fabbricazione e servizi esistenti e ad altre operazioni in corso, anche quando tali modifiche rappresentino miglioramenti.

Dotazione finanziaria, massimale di spesa e durata dei progetti

La dotazione finanziaria complessiva dell’Operazione è pari a € 3.000.000,00.

L’ammontare di spesa ammissibile a finanziamento per ogni progetto è compreso tra un minimo di € 100.000,00 e un massimo di € 400.000,00.

I progetti devono concludersi entro 24 mesi dalla comunicazione di concessione del contributo, con la possibilità di chiedere una sola e motivata proroga fino a 6 mesi.

Localizzazione degli interventi

I progetti dovranno essere realizzati nel territorio della Regione Lombardia. Le imprese partecipanti devono avere sede legale o un centro aziendale sul territorio lombardo.

Spese ammissibili

Le tipologie di costo ammesse sono le seguenti:

  1. Costi della cooperazione (costi di costituzione dell’aggregazione, costi di progettazione, costi di coordinamento e gestione del progetto e dell’aggregazione): Fino a massimo il 15% dell’intero ammontare ammissibile a finanziamento, con un massimo di 30.000€.
  2. Costi di realizzazione del progetto;
  3. Costi per la diffusione dei risultati di progetto attraverso la realizzazione di eventi divulgativi e di iniziative dimostrative anche in campo, visite guidate, pubblicazioni tematiche e/o specialistiche non periodiche, diffuse tramite stampa o media elettronici. I destinatari della divulgazione sono gli addetti al settore agricolo e agroalimentare, e altri portatori di interesse operanti sul territorio regionale. Fino a massimo il 15% dell’intero ammontare ammissibile a finanziamento, con un massimo di 50.000,00 €;
  4. Costo di realizzazione della cartellonistica informativa, fino a un massimo di 200€.

La quota di aiuto è stabilita come segue:

  • 100% per i costi della cooperazione
  • 100% per la realizzazione della cartellonistica informativa
  • 50% per i costi di realizzazione del progetto
  • 70% per i costi di realizzazione di progetti con obiettivi esclusivamente ambientali - da documentare
    attraverso la compilazione del capitolo 4 della relazione del progetto (vedi Allegato A)
  • 80% per i costi di diffusione dei risultati

L’aiuto è concesso a fondo perduto.

Ambiti e criteri di valutazione

I macrocriteri di valutazione sono i seguenti:

  • Qualità del progetto: punteggio minimo 35
  • Qualità dell’aggregazione (partenariato): punteggio minimo 12
  • Qualità del programma di trasferimento e diffusione dell’innovazione: punteggio minimo 4

La soglia di punteggio complessiva che determina l’ammissibilità del progetto è pari a 51/100, inteso come somma dei valori minimi dei macrocriteri.

Modalità di presentazione

La domanda deve essere presentata per via telematica tramite la compilazione della domanda informatizzata presente nel Sistema Informativo delle Conoscenze di Regione Lombardia (SISCO) dal giorno 8 febbraio 2016 e fino alle ore 12:00 del 4 aprile 2016.

Procedure interne

Gli interessati alla partecipazione sono pregati di mettersi in contatto il più tempestivamente possibile con gli uffici della Divisione Ricerca. Le specificità delle regole di partecipazione, in particolare quelle legate agli Accordi (ATI/ATS) ed alle regole di budget, rendono necessario un confronto tra la parte scientifica e gli uffici.

Scadenze interne

  • 17/3/2016 - Preaccordo per la costituzione ATS (documento interno) 
  • 21/3/2016 - Dichiarazione congiunta di impegno a costituirsi in raggruppamento temporaneo (ATS) in caso di approvazione del progetto *
  • 21/3/2016 - Dichiarazione a tenere per tutte le transazioni relative al finanziamento un sistema contabile distinto o un apposito codice contabile (i.e. Dichiarazione sul sistema contabile) * 
  • 21/3/2016 - Dichiarazione resa da ogni componente dell’aggregazione (o dai soggetti che lo costituiranno) di avere o non avere richiesto un contributo a valere su altre “Fonti di aiuto” diverse dal PSR 2014- 2020

     

Download

Bando Misura 16 "Cooperazione" - Operazione 16.2.01 "Progetti pilota e sviluppo di innovazione"

Accordo preliminare 2016 - bozza

Dichiarazione di impegno a costituire ATI

Dichiarazione relativa ai finanziamenti richiesti

Dichiarazione sistema contabile

File per la costruzione del budget

Incontro 23.02.2016 / presentazione Tagliaferri

Incontro 23.02.2016 / presentazione Garlanda - Bergamo

inizio pagina