Voi siete qui

Rinnovare l'iscrizione

Scadenze e modalità

Per rinnovare l'iscrizione occorre versare la prima rata delle tasse universitarie dal 17 luglio al 2 ottobre 2017. 

La prima rata si paga accedendo al servizio on line, con carta di credito o con bollettino MAV (in questo caso l'iscrizione risulterà effettiva entro cinque giorni lavorativi dal versamento).

Chi rinnova l'iscrizione oltre la scadenza è tenuto al versamento di una mora che sarà inclusa nell'importo di seconda rata.

L'importo della prima rata è fisso e comprende la tassa regionale per il diritto allo studio e l'imposta di bollo.

La seconda rata è costituita dal contributo onnicomprensivo.
In fase di rinnovo iscrizione, ad ogni studente è assegnato l'importo massimo del contributo onnicomprensivo.

Per ottenere la riduzione dell'importo del contributo (seconda rata) occorre presentare la richiesta di attestazione ISEE entro il 17 novembre 2017.

Per l'anno accademico 2017/2018 occorre effettuare il pagamento della seconda rata (se dovuta) entro il 31 gennaio 2018. Il pagamento si effettua accedendo al servizio on line, con carta di credito o bollettino MAV.

Rinnovo iscrizione oltre la scadenza

Gli studenti che rinnovano l’iscrizione oltre la scadenza devono pagare l’importo massimo di seconda rata (se non sono in possesso dell’ISEE rilasciato entro i termini) e la mora per ritardato rinnovo, anche se hanno presentato la domanda di laurea per la terza sessione dell'anno accademico precedente (laureandi marzo/aprile).

inizio pagina


Chi non è tenuto a rinnovare l'iscrizione

  • Gli studenti che prevedono di laurearsi entro la terza sessione (sessione invernale) dell’anno accademico precedente. Qualora si rimandi l'esame di laurea, sarà necessario iscriversi al nuovo anno accademico e versare sia la prima sia la seconda rata (che sarà di importo massimo, se non si dispone dell'attestazione ISEE), oltre a tutte le more dovute in caso i adempimenti oltre i termini
  • Gli studenti che intendono trasferirsi presso un'altra università
  • Gli studenti che intendono interrompere gli studi  per l'anno accademico 2017/2018.

inizio pagina


Iscrizione a tempo parziale

Possono richiedere l'iscrizione a tempo parziale gli studenti

  • che hanno impegni legati al lavoro
  • che curano e assistono familiari non autosufficienti;
  • che hanno problemi personali di salute o di invalidità
  • che sono in gravidanza, o si devono occupare dei figli fino a 5 anni di età
  • che svolgono una attività sportiva o artistica di alto livello

Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina dedicata all'iscrizione part-time.

inizio pagina


Portatori di handicap

Gli studenti con disabilità, con riconoscimento di handicap ai sensi dell'articolo 3, comma 1, della legge 5 febbraio 1992 n. 104, o con un'invalidità pari o superiore al sessantasei per cento, sono esonerati totalmente dal pagamento della tassa regionale per il diritto allo studio (prima rata) e del contributo onnicomprensivo (seconda rata). Se intendono chiedere l’esonero prima di effettuare qualunque versamento dovranno recarsi all’Ufficio  Esoneri e Collaborazioni studentesche (via S. Sofia 9/1) muniti della copia del certificato della Commissione medica per l’accertamento degli stati di invalidità civile da cui risulti il grado di invalidità e/o certificato della Commissione medica per l’accertamento della condizione di handicap ai sensi della L. 104/92. I richiedenti dovranno presentare la domanda di esonero unitamente alla domanda di iscrizione (disponibile presso lo sportello dell'Ufficio Esoneri) ed effettuare esclusivamente  il versamento di  16 Euro per imposta di bollo/rimborso spese.

Gli studenti che hanno beneficiato di tale tipologia di esonero nell'anno accademico precedente  non devono inoltrare alcuna richiesta di esonero in quanto viene emesso automaticamente il bollettino MAV di prima rata dell'importo di 16 Euro.

Per ulteriori riferimenti utili consultare la pagina del Servizio Disabili e DSA

inizio pagina