Voi siete qui

Borse regionali (DSU)Diritto allo Studio

IN EVIDENZA

E' stata pubblicata la graduatoria definitiva per l'assegnazione delle borse di studio regionali per gli iscritti al dottorato di ricerca, alla scuola di specializzazione e al primo anno di corso della laurea magistrale anno accademico 2016/2017.

Tutti gli idonei hanno ottenuto la borsa di studio.

Si accede alla graduatoria da UNIMIALink verso un sito esterno o attraverso i Servizi online SIFALink verso un sito esterno > Sportello online borse, alloggi, mense > Esito graduatorie.

Il pagamento della prima rata della borsa di studio avverrà entro la fine del mese di maggio 2017.

 

Per informazioni scrivere direttamente a: indirizzo di posta dirittoallostudio@unimi.it

Le borse regionali, costituite da una quota in denaro e dall’accesso gratuito al servizio di ristorazione, rientrano nei benefici per il diritto allo studio.

Finanziate dalla Regione Lombardia e dal MIUR, Ministero dell'Istruzione, dell’Università e della Ricerca, le borse regionali vengono garantite a tutti gli aventi diritto, grazie agli ulteriori fondi erogati dall’Ateneo.

Le borse vengono assegnate annualmente, tramite concorso, agli studenti universitari con determinati requisiti di merito, reddito e regolarità accademica, a condizione che siano regolarmente iscritti a corsi di laurea e post laurea.

Non possono farne domanda solo gli iscritti ai master di primo livello, alle scuole di specializzazione di area medica e i dottorandi già beneficiari di borsa o assegno di ricerca.

Tra i requisiti richiesti in genere dal bando c’è anche l’obbligo di:

  • non beneficiare di altre borse di studio di altri Enti per lo stesso anno di corso
  • non essere iscritto a un corso a tempo parziale
  • risultare iscritto regolarmente al momento della pubblicazione delle graduatorie definitive
  • non essere iscritto oltre il primo anno fuori corso.

L’importo della borsa varia -  da 1.880 a 5.139 euro - in base alla fascia di reddito certificata dall’ISEE Università - e alla zona di residenza, calcolata in base ai tempi di percorrenza necessari per raggiungere la sede universitaria con i mezzi pubblici.

 

Per informazioni
dirittoallostudio@unimi.it

Per essere ricevuti allo sportello bisogna richiedere un appuntamento tramite i Servizi online Sifa –> Diritto allo studio, borse, alloggi e ristorazione.

Bando di concorso

Documenti scaricabili

Bando unico Benefici Economici 2016-17

Estatto bando borsa di studio a.a.2016/2017

inizio pagina

Domanda

La domanda di ammissione al concorso si presenta online – sul portale d'Ateneo - generalmente dalla metà di luglio, periodo di pubblicazione del bando, alla fine di settembre, accedendo con le proprie credenziali di Ateneo o di registrazione al Servizio "Diritto allo studio, borse, alloggi e ristorazione".

La documentazione richiesta – compresi eventuali documenti aggiuntivi- va presentata tramite "upload" nella procedura online o via fax al n. 02 700 399 30.

Guida alla richiesta di benefici

Guida Sportello diritto allo studio 2016-2017

inizio pagina

Graduatorie

Le graduatorie vengono pubblicate, prima in forma provvisoria e poi in forma definitiva, sul portale d’Ateneo Servizio "Diritto allo studio, borse, alloggi e ristorazione".

La graduatoria provvisoria - disponibile in genere entro la fine di ottobre ­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­(ed entro la fine di marzo per dottorati, scuole di specializzazione e 1 anno di laurea magistrale) - serve a prendere in considerazione eventuali domande di revisione, da parte di studenti che ritengono di non aver avuto una giusta valutazione della documentazione prodotta.

Una volta valutate le domande – corredate da documenti aggiuntivi – e riviste le eventuali posizioni non corrette, viene pubblicata la graduatoria definitiva dei beneficiari delle borse che hanno diritto anche a:

  • esenzione totale dal pagamento di tasse e contributi accademici
  • 1 pasto meridiano gratuito e 1 al prezzo della propria fascia di reddito (per gli studenti fuori sede).

Le borse di studio assegnate a studenti di cui non è possibile valutare il merito universitario precedente (matricole, dottorati di ricerca o scuole di specializzazione), hanno una graduatoria che si basa solo sul reddito.

Per gli iscritti ad anni di corso successivi al primo la graduatoria considera sia il numero di crediti che la media degli esami.

inizio pagina


Assegnazione e rinnovo

Per mantenere il diritto alla borsa di studio, gli iscritti al primo anno di corso devono conseguire - entro le scadenze previste - il numero di crediti indicati nel bando, con possibilità di utilizzo di crediti bonus. In assenza dei crediti richiesti, si decade dal diritto acquisito.

Nel bando sono indicati anche i casi in cui si può mantenere il diritto a metà della borsa percepita.

Il pagamento della prima rata – pari al 50% dell’importo complessivo - avviene entro il 31 dicembre di ogni anno, tramite accredito sul conto corrente bancario – o su carta prepagata dotata di codice IBAN - indicato al momento della presentazione della domanda.

La seconda rata viene invece erogata solo dopo l’accertamento dell’effettivo conseguimento del merito previsto - ottobre per gli iscritti al primo anno e 30 giugno per tutti gli altri.

inizio pagina


Modulistica

Moduli scaricabili

Modulo Richiesta certificato borsa di studio

inizio pagina