Voi siete qui

Ecocardiografia in area critica cardiologica e cardiochirurgica

Coordinatore: prof. Francesco Donatelli

Obiettivo: il corso ha l’obiettivo di fornire ai partecipanti una formazione teorico-pratica nell’utilizzo dell’ecocardiografia transtoracica e transesofagea per la gestione di pazienti in area critica cardiologica e cardiochirurgica, così che al termine del corso siano in grado di discutere approfonditamente i criteri di indicazione all’esame ecocardiografico in area critica, le modalità di esecuzione tecnica dell’esame, gli step procedurali definiti e particolari in rapporto al tipo di monitoraggio clinico necessario per il trattamento delle possibili complicanze.

Titoli di accesso: il corso si rivolge ai possessori di laurea in Medicina e chirurgia sia di nuovo sia di vecchio ordinamento.

Mese di attivazione: marzo 2018

Durata: il percorso formativo è strutturato in 70 ore di didattica frontale ed esercitazioni:

  • esame ecografico nella pratica clinica dell’intensivista: le metodiche e gli strumenti;
  • indicazioni e controindicazioni all’uso di TTE e TEE in area critica;
  • valutazione della funzione sistolica e diastolica dei ventricoli sinistro e destro;
  • doppler: colore, pulsato, continuo. Come calcolare la portata cardiaca. Approccio ECOdinamico;
  • ruolo dell’Eco-Transesofageo (2D, 3D) durante l’intervento cardiochirurgico;
  • ecografia transesofagea perioperatoria nella chirurgia della valvola mitralica e nella chirurgia della valvola aortica;
  • ecocardiografia periprocedurale nell’interventistica strutturale;
  • ecografia cardiovascolare in area critica: interazione cuore-polmone nel paziente in assistenza respiratoria meccanica;
  • procedure invasive eco guidate/assistite: pericardiocentesi, toracentesi, pacemaker temporaneo;
  • ruolo dell’ecocardiografia nella valutazione del paziente con infarto miocardico: cinetica regionale, complicanze meccaniche;
  • stroke cardioembolico: sorgenti emboligene;
  • sindromi aortiche acute: dissecazione, lesioni traumatiche o iatrogene;
  • malattie del pericardio: versamento pericardico, tamponamento cardiaco, pericardite costrittiva;
  • masse cardiache: tumori, trombi, vegetazioni;
  • ecocardiografia nelle assistenze meccaniche al circolo e nella rianimazione cardiopolmonare;
  • ruolo dell’ecocardiografia nel paziente con contropulsazione aortica;
  • approccio ECOdinamico al paziente con post-cardiotomy shock e al paziente con ischemia miocardica perioperatoria;
  • valutazione dell’ostruzione dinamica dell’efflusso ventricolare sinistro;
  • attività nell’area critica cardiologica e cardiochirurgica: esecuzione di tutti gli esami ecocardiografici previsti nei pazienti degenti.

Contributo di iscrizione: € 1.016,00