Voi siete qui

Master di primo livello in Public History  

La prova di ammissione al master in Public History si svolgerà il giorno 16 ottobre 2018 alle ore 10.00 presso l'Aula Brambilla (ex Aula seminari) del Dipartimento di Studi storici (settore A del Dipartimento, con ingresso dal Cortile maggiore, II piano).


CANDIDATI AMMESSI ALLA PROVA ORALE

Candidati ammessi alla prova orale

IN EVIDENZA

Progetto di Public History: suggerimenti per la stesura.

Il progetto di Public History deve essere inviato, unitamente al curriculum vitae e alla domanda  di ammissione all'ufficio Master, entro e non oltre il 1 ottobre 2018.

 

Documenti

Bando corsi per master con inizio nel primo semestre a.a. 2018/2019

Scadenza iscrizioni: ore 14.00 del 1 ottobre 2018

Obiettivi formativi

Il master in Public History è organizzato in collaborazione con la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.

Il corso è destinato a laureati del settore umanistico che aspirino ad acquisire un profilo professionale legato alle discipline storiche, indirizzato ad apprendere, oltre alla consapevolezza critica e metodologica, gli strumenti più aggiornati per la comunicazione e la diffusione della memoria storica. La collaborazione dell’Università con un ente culturale quale Fondazione Giangiacomo Feltrinelli consente di dare al percorso del master, attraverso l’utilizzo delle rispettive competenze, un’occasione di alta formazione e, contestualmente, una concreta occasione di inserimento in pratiche di trasmissione di contenuti storico-culturali.

Il master in Public History offre una didattica integrata, qualificante e multidisciplinare, in un percorso formativo che combina insegnamenti teorici con attività laboratoriali ed esperienze sul campo tramite stage, con l'obiettivo di rafforzare le conoscenze metodologiche e storiografiche, dal Medioevo all’età contemporanea, ma soprattutto di sviluppare capacità di concreta realizzazione di prodotti culturali e comunicativi a contenuto storico. Infatti, alla fine del percorso formativo lo studente sarà in grado di orientarsi nelle modalità di divulgazione del racconto storico (libri, serie tv, documentari, mostre, piattaforme digitali, ecc.).

Durante lo stage ciascuno studente lavorerà a un progetto di Public History in uno degli ambiti indicati. Tale lavoro verrà discusso con la commissione ai fini del superamento del master.

inizio pagina


Sbocchi occupazionali

Il master si propone di offrire un percorso professionalizzante per laureati con formazione umanistica e storica, che intendano operare in istituzioni culturali, nella pubblica amministrazione culturale, in aziende dotate di fondi archivistici e sensibili alla propria comunicazione identitaria e in realtà private operanti nel settore della radio, della televisione, dell’editoria e nell’ambito museale, degli archivi e dei centri di conservazione dei beni archivisti, bibliografici e storici.

inizio pagina


Posti disponibili

Il numero di posti disponibili per l’ammissione al corso è determinato in 25.

L’Università si riserva di verificare se sussistano le condizioni per ampliare il predetto contingente di posti.

Parimenti l’Università si riserva di valutare se avviare o meno il corso, qualora per sopravvenute circostanze dovessero venire meno le condizioni per la sua attivazione.

inizio pagina


Requisiti di accesso

Il corso si rivolge ai possessori di laurea conseguita nelle seguenti classi, ovvero in una delle corrispondenti classi ex D.M. 509/99:

- L-1 Beni culturali;
- L-3 Discipline delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda;
- L-5 Filosofia;
- L-6 Geografia;
- L-10 Lettere;
- L-11 Lingue e culture moderne;
- L-12 Mediazione linguistica;
- L-15 Scienze del turismo;
- L-19 Scienze dell'educazione e della formazione;
- L-20 Scienze della comunicazione;
- L-33 Scienze economiche;
- L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali;
- L-37 Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace;
- L-40 Sociologia;
- L-42 Storia;
- L-43 Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali;
- LMG/01 Giurisprudenza.

inizio pagina


Modalità di selezione dei candidati

L’ammissione al corso per master è determinata in due fasi: valutazione dei titoli e colloquio.

Valutazione titoli:

- progetto su un tema di Public History: fino a 20 punti;
- curriculum vitae: fino a 12 punti.

Unitamente al curriculum vitae i candidati dovranno far pervenire, pena l’esclusione dalle procedure di selezione, un progetto su un tema di Public History di lunghezza compresa tra 5.000 e 10.000 battute (spazi inclusi).

Potranno accedere alla prova orale coloro che nella prima fase della selezione ottengano un punteggio minimo di 20 punti.

L’elenco degli ammessi alla prova orale sarà disponibile sul sito Internet alla pagina: http://www.unimi.it/studenti/master/1188.htm  il giorno 12 ottobre 2018.

Il colloquio consisterà nella discussione del sopracitato progetto con la commissione di selezione; nel corso del colloquio, inoltre, saranno accertate le competenze e le conoscenze richieste per il lavoro culturale di public historian, nonché le motivazioni del candidato. Alla prova orale saranno attribuiti fino a 28 punti.

Punteggio minimo richiesto per l’ammissione al corso: 30/60.

Le prove di selezione si terranno a partire dal giorno 16 ottobre 2018, alle ore 10.00, presso il Dipartimento di Studi Storici, via Festa del Perdono n. 7, 20122 Milano.

inizio pagina


Organizzazione didattica del corso

Il corso si svolgerà presso l’Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Studi Storici, via Festa del Perdono n. 7, 20122 Milano, e presso la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, viale Pasubio n. 5, 20154 Milano, a partire dal 9 novembre 2018 e fino al 31 luglio 2019.

Il percorso formativo comprende attività didattica frontale, altre forme di addestramento, consistenti in attività di laboratorio, e attività formative erogate in modalità e-learning per un totale di 504 ore.

La didattica frontale si articola nei seguenti moduli:

- Storiografia e comunicazione storica;
- Teoria e pratica di Public History;
- Medioevo inventato: dalla realtà storica al fantasy;
- L’eredità del Medioevo: patrimonio materiale e immateriale;
- L’età moderna come Public History;
- Comunicazione visiva e audiovisiva nell’età contemporanea;
- Gestione informatizzata dei patrimoni culturali;
- Conservazione, organizzazione, valorizzazione degli archivi e dei patrimoni culturali;
- La storia digitale: strumenti di fruizione e di costruzione;
- Forme e modelli della Public History.

Seguirà un periodo di tirocinio della durata di 250 ore.

Durante lo svolgimento del corso sono previste verifiche in itinere consistenti in colloqui mirati all’accertamento delle conoscenze e competenze acquisite.

La prova finale per il conseguimento del master consiste nella dissertazione di un elaborato scritto su temi svolti durante l’attività dello stage.

Le verifiche di profitto e la prova finale danno luogo a votazione in trentesimi. I crediti così acquisiti per i moduli afferenti ai settori M-STO/01, M-STO/02, M-STO/04, M-STO/08, L-INF/01 nel caso di iscrizione a un corso di laurea magistrale, possono essere riconosciuti, a richiesta dello studente, dal competente Collegio didattico.

Il conseguimento del master porta all’acquisizione di 60 CFU.

inizio pagina


Contributo di iscrizione

Gli ammessi al corso sono tenuti al versamento di un contributo d’iscrizione pari a € 3.200,00 (compresa la quota assicurativa).

Il contributo di iscrizione deve essere corrisposto in due soluzioni:

            - Prima rata, di importo pari a € 1.516,00, entro la data di immatricolazione;
            - Seconda rata, di importo pari a € 1.700,00, a saldo, entro il 1 febbraio 2019.

Nella prima rata è compresa l’imposta di bollo.

inizio pagina


Borse di studio

Sono previste 3 borse di studio, dell’importo pari a € 900,00 ciascuna, da corrispondere sotto forma di esenzione parziale dal pagamento della seconda rata del contributo d’iscrizione.

Le borse di studio saranno assegnate ai primi tre candidati ammessi a partecipare al corso secondo l’ordine risultante dalla graduatoria redatta per l’ammissione al corso.

inizio pagina


Coordinatore del corso

prof. Antonino De Francesco – Ordinario nel settore M-STO/02

inizio pagina


Segreteria organizzativa del corso

Università degli Studi di Milano

Dipartimento di Studi Storici

via Festa del Perdono n. 7, 20122 Milano

dott.ssa Silvia Rimoldi

tel. 02.50312548

Fondazione Giangiacomo Feltrinelli

Viale Pasubio n. 5, 20154 Milano

tel. e fax 02.4958341

e-mail: formazione@fondazionefeltrinelli.it

inizio pagina


Per informazioni di carattere amministrativo

Ufficio Dottorati di ricerca e master universitari

Sportello aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00

via Festa del Perdono n. 7, 20122 Milano

tel. 02.50312302 fax 02.50312300

e-mail: master@unimi.it

inizio pagina


Modalità di presentazione della domanda di ammissione

Le domande di ammissione devono essere presentate improrogabilmente entro le ore 14.00 del 1 ottobre 2018 con la seguente modalità:

1 - Effettuare la registrazione al portale di Ateneo accedendo alla pagina https://www.unimi.it/registrazione/registra.keb . Questa operazione non è richiesta a coloro che siano già registrati al portale o che siano in possesso delle credenziali di Ateneo, come studenti o laureati dell’Università degli Studi di Milano (i quali potranno accedere direttamente alla fase successiva);
2 - Autenticarsi con le proprie credenziali accedendo ai Servizi online SIFA (http://www.unimi.it/apps/hpsifaprivata.xsl );
3 - Presentare domanda di ammissione al corso accedendo alla pagina del portale Servizi online SIFA – Servizi di ammissione – Master (http://studenti.divsi.unimi.it/ammissioni/a/master/checkLogin.asp );
4 - Effettuare il pagamento del contributo di € 50,00, non rimborsabile (Regolamento tasse, contributi, esoneri e borse di studio a.a. 2018/2019), per le spese di selezione mediante carta di credito oppure utilizzando il bollettino MAV che verrà generato dallo stesso servizio on line. Coloro che avessero un recapito estero potranno effettuare il pagamento solo tramite carta di credito.

I candidati sono tenuti inoltre a far pervenire all’Ufficio Dottorati di ricerca e master universitari, entro il termine perentorio del 1 ottobre 2018, pena l’esclusione dalle procedure di selezione, la seguente documentazione:

           a - Copia della ricevuta della domanda inserita online;
           b - Curriculum vitae et studiorum (in cui deve essere specificata la denominazione della laurea conseguita) utile per la selezione e l’assegnazione delle eventuali borse di studio.

I possessori di titolo di studio non universitario rilasciato in Italia, riconosciuto equipollente alla laurea ex lege, devono, inoltre, far pervenire copia del titolo di studio e copia del diploma di maturità. I possessori di titolo di studio rilasciato all’estero devono altresì consegnare, in aggiunta a quanto sopra indicato, un certificato di laurea in italiano o in inglese con gli esami sostenuti e le relative votazioni.

L’Ufficio Dottorati di ricerca e master universitari, via Festa del Perdono n. 7, 20122 Milano, è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00. I documenti possono essere altresì inviati tramite fax 02.50312300 o per e-mail master@unimi.it .

Il perfezionamento dell’iscrizione avviene in modo automatico e d’ufficio dopo l’adempimento da parte dei candidati di quanto previsto.

I candidati comunitari si possono avvalere dell’autocertificazione ai fini della dichiarazione dei requisiti di ammissione e della rispondenza alle condizioni per l’ottenimento delle eventuali borse.

Graduatorie

La graduatoria degli ammessi sarà pubblicata sul sito Internet dell’Ateneo tramite il servizio online SIFA (http://www.unimi.it/hpsifa/nonProfiledPage_100.html ). Per accedere alla graduatoria occorrerà scegliere nella sezione Graduatorie Ammissioni corsi post laurea la voce Graduatorie master. La pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti, non verrà pertanto inviata alcuna comunicazione personale ai candidati.

Immatricolazione

Gli ammessi al corso sono tenuti ad immatricolarsi entro 5 giorni lavorativi dalla pubblicazione della graduatoria attraverso il servizio online SIFA (servizi di immatricolazione ed iscrizione, immatricolazioni, Master http://www.unimi.it/apps/hpsifaprivata.xsl ).

Contestualmente gli ammessi sono tenuti a versare la prima rata del contributo di iscrizione corrispondente a € 1.516,00 mediante pagamento con carta di credito oppure utilizzando il bollettino MAV che verrà generato dallo stesso servizio on line. Coloro che avessero un recapito estero potranno effettuare il pagamento solo tramite carta di credito.

I possessori di titolo di studio rilasciato all’estero devono consegnare la documentazione in originale o in copia autenticata utile per la valutazione del titolo posseduto (unicamente ai fini dell'ammissione al corso per master al quale si intende partecipare): titolo di studio, traduzione ufficiale dello stesso legalizzata secondo la normativa vigente nel Paese ove si è conseguito il titolo e la "dichiarazione di valore in loco” rilasciata dalla Rappresentanza italiana. I candidati che hanno conseguito il titolo in un Paese dell'Unione Europea possono presentare, in alternativa alla traduzione e alla dichiarazione di valore in loco, il Diploma Supplement, legalizzato secondo la normativa vigente, e in alternativa un’altra attestazione di validità rilasciata da Centri ENIC_NARIC o dalle Rappresentanze Diplomatiche in Italia.

Al momento dell’immatricolazione i candidati stranieri sono tenuti a consegnare all’Ufficio Dottorati di ricerca e master universitari anche copia del codice fiscale. I candidati extracomunitari sono tenuti inoltre ad esibire il permesso di soggiorno in originale.

Nel caso in cui il contributo di iscrizione sia pagato da persona diversa dall'interessato o da una Istituzione, Ente o Azienda, questi ultimi dovranno provvedere a versare l'importo secondo le medesime modalità e tempistiche sopra riportate, pena la mancata iscrizione al corso. Rientrando il corso per master nell'attività istituzionale dell'Ateneo il contributo di iscrizione resta al di fuori del campo di applicazione dell'IVA, pertanto non sarà rilasciata fattura.

Coloro i quali non intendessero procedere all’immatricolazione sono tenuti a darne tempestiva comunicazione scritta all’Ufficio Dottorati di ricerca e master universitari tramite fax al n. 02.50312300 oppure per e-mail all’indirizzo master@unimi.it .

Pagamento della seconda rata

Il pagamento della seconda rata dovrà avvenire entro il 1 febbraio 2019 tramite l’apposito servizio online, a cui si accede seguendo il percorso Servizi SIFA on-line, Servizi di segreteria. Le modalità di pagamento previste sono carta di credito oppure MAV.

Il tardivo versamento della seconda rata comporterà l’applicazione di un contributo di mora di € 30,00 per i pagamenti effettuati con un ritardo fino a 15 giorni e di € 60,00 per i pagamenti effettuati con un ritardo superiore (Regolamento tasse, contributi, esoneri e borse di studio anno accademico 2018/2019).

Rinuncia

La rinuncia al corso per master deve essere manifestata con atto scritto e dà luogo al rimborso della somma versata qualora avvenga prima dell’inizio effettivo del corso; un importo corrispondente al 10% della quota di iscrizione verrà in ogni caso trattenuto dall’Università quale rimborso per spese generali e di segreteria. Il periodo di formazione non può essere sospeso per alcun motivo.

Prestiti personali

In attuazione di un accordo che l’Università degli Studi di Milano ha raggiunto con Banca Intesa Sanpaolo Spa, fino a esaurimento fondi a disposizione, gli iscritti ai master dell’Università degli Studi di Milano possono accedere a prestiti personali, sino a un massimo di € 10.000,00 (ripartiti in due tranche di € 5.000,00). Le modalità e le condizioni per ottenere il prestito sono disponibili sul sito Internet dell’Ateneo alla pagina: http://www.unimi.it/studenti/master/16834.htm .

 

L’iscrizione ai corsi per master è incompatibile con l’iscrizione ad altri corsi di studio (corso di laurea, corso di laurea specialistica, corso di laurea magistrale, dottorato di ricerca, scuola di specializzazione, corso per master). La frequenza da parte degli iscritti alle varie attività di pertinenza dei corsi per master è obbligatoria. Potranno avere accesso alla prova finale solo gli iscritti che abbiano partecipato ad almeno i due terzi delle attività formative previste.

inizio pagina