Tasse a.a. 2017/2018  

IN EVIDENZA

Gli studenti che hanno presentato domanda per laurearsi entro la terza sessione dell’anno accademico 2016/2017, ma che non si sono laureati, possono richiedere l’attestazione ISEE entro il 31 marzo 2018 e consegnarla all’Ufficio attestazioni ISEE e controllo redditi o inviarla tramite lo sportello online Infostudenti selezionando la categoria Tasse, esoneri e agevolazioni economiche entro il 9 aprile 2018.

A questi studenti sarà addebitata la sanzione di 300 euro e la mora per istanza tardiva di 20,00 euro.

La seconda rata, calcolata sulla base dell’ISEE, sarà disponibile per il pagamento dalla seconda settimana di maggio con scadenza 31 maggio 2018

Prima rata

L’importo della prima rata è di 156 Euro, è uguale per tutti e deve essere versato con le seguenti modalità:

  • Gli studenti che rinnovano l’iscrizione devono pagare entro il 2 ottobre 2017, utilizzando il Servizio Gestione Pagamenti su UNIMIA.
  • I nuovi studenti possono pagare durante l’immatricolazione online con Carta di Credito oppure in banca o in posta utilizzando il bollettino MAV stampato al termine dell’inserimento dei dati, entro la data indicata sul bollettino stesso.

Il ritardo nel pagamento genera una mora di 30 Euro che verrà aggiunta all’importo della seconda rata.

inizio pagina


Seconda rata

L’importo della seconda rata varia in base al corso di laurea, al merito e al valore ISEE.

La seconda rata deve essere pagata entro il 31 gennaio 2018, utilizzando il Servizio Gestione Pagamenti su UNIMIA e sarà disponibile a decorrere dalla seconda settimana di gennaio 2018.

Per non pagare l'importo massimo è necessario richiedere  l'attestazione ISEE Università entro il 17 novembre 2017 (si veda l'art. 3 del Regolamento Tasse).

L'attestazione ISEE potrà essere richiesta dal 18 novembre 2017 al 31 dicembre 2017 con l'attribuzione della sanzione per dichiarazione tardiva di 300 Euro.

La seconda rata deve essere pagata entro la scadenza anche in caso di rinuncia agli studi.

Per conoscere l’importo della seconda rata è disponibile il simulatore online; si possono inoltre consultare gli esempi e la modalità di calcolo.

Il mancato versamento della seconda rata comporta il blocco della carriera.

  • Per gli studenti che si iscrivono dopo il 31 dicembre 2017,  la seconda rata sarà emessa dalla seconda settimana di maggio con scadenza 31 maggio 2018. In tal caso non sarà possibile chiedere la rateizzazione per gli importi pari o superiori a 700 Euro.
  • A coloro che si iscrivono al primo anno di un corso di laurea magistrale entro il 31 marzo 2018 non saranno applicate le more di prima e seconda rata e di tardiva attestazione ISEE.

inizio pagina


Rateizzazione della seconda rata

REQUISITI
Gli studenti iscritti ai corsi di laurea, laurea magistrale e laurea magistrale a ciclo unico con una seconda rata pari o superiore a 700,00 euro possono pagarla in quattro quote, con quattro bollettini MAV a cadenza mensile. Non possono usufruire della rateizzazione gli studenti che si immatricolano o rinnovano l’iscrizione dopo il 31 dicembre 2017.
 
MODALITA’
La rateizzazione si richiede online dal momento in cui è possibile effettuare il pagamento della seconda rata e improrogabilmente entro il 31 gennaio 2018, con le seguenti modalità:
  • accedere alla pagina personale di UNIMIA ai Servizi online Sifa > Servizio online Pagamenti > Rateizzazione
  • richiedere la rateizzazione
  • stampare il MAV con l’importo della prima quota
Con la stampa del MAV della prima quota la rateizzazione è confermata e non è più possibile stampare il MAV per il pagamento della seconda rata in un’unica soluzione.
 
SCADENZA RATE
Dopo la richiesta la seconda rata sarà suddivisa in 4 MAV con le seguenti scadenze:
 
28 febbraio 2018
30 marzo 2018
30 aprile 2018
31 maggio 2018
 
All’atto della richiesta sarà disponibile il primo MAV con l’importo della prima quota della rateizzazione. Il secondo, il terzo e il quarto MAV con le restanti quote, sono disponibili solo dopo la ricezione del pagamento delle quote precedenti da parte dell’Ateneo.
Il pagamento successivo alla data del 31 maggio 2018 comporta l’attribuzione della mora di seconda rata.
 
MANCATO PAGAMENTO
Il mancato pagamento di una delle quattro quote entro i termini di scadenza comporta il blocco immediato della carriera fino a regolarizzazione della posizione amministrativa.
 
REVOCA DELLA RATEIZZAZIONE
In caso di cessazione della carriera (per rinuncia agli studi, trasferimento, laurea) la rateizzazione è revocata e lo studente potrà chiudere la carriera solo previa regolarizzazione della propria posizione mediante versamento dell’intero importo della seconda rata, con l’addebito della mora se dovuta per pagamento oltre i termini.

inizio pagina


Importi minimi e massimi della seconda rata

La seguente tabella illustra gli importi minimi e massimi della seconda rata in riferimento all'area di appartenenza del corso di laurea.

Area corso

Studenti in corso o fuori corso di un anno

Studenti fuori corso da più di un anno

 

Importo minimo

Importo massimo

Importo minimo      Importo massimo               

A

0

€ 2.774,00

€ 200,00                   € 3.107,00

 

B

0

€ 3.480,00

€ 200,00                   € 3.814,00

 

C

0

€ 3.733,00

€ 200,00                   € 4.065,00

 

Per avere ulteriori dettagli si rinvia al paragrafo composizione delle tasse universitarie.

inizio pagina


Composizione tasse universitarie

Le tasse universitarie per gli studenti iscritti ai corsi di laurea, corsi di laurea magistrale a ciclo unico e corsi di laurea magistrale, sono composte dalle seguenti voci:

  • Tassa regionale per il diritto allo studio di € 140,00 determinata dalla Regione
  • Imposta di bollo di € 16,00 determinata dallo Stato
  • Contributo onnicomprensivo di importo variabile, determinato dall'Ateneo in base alla condizione economica del nucleo familiare dimostrata con attestazione ISEE Università, all'appartenenza del Corso di Laurea ad una delle tre aree di contribuzione (A/B/C -  area di studio) e al merito valutato sulla base dei Crediti Formativi Universitari (CFU) acquisiti.

Per la definizione del contributo onnicomprensivo gli studenti sono suddivisi in due categorie:

  • studenti iscritti in corso o al primo anno fuori corso (tabella 1);
  • studenti iscritti fuori corso da più di un anno (tabella 2).

Sono inoltre considerati in possesso dei requisiti per avere un contributo onnicomprensivo ridotto:

  • le matricole in possesso di un ISEE inferiore a € 40.000,00;
  • gli iscritti al secondo anno di corso, in possesso di un ISEE inferiore a € 40.000,00, che hanno conseguito, entro la data del 10 agosto 2017, almeno 10 crediti formativi universitari;
  • gli iscritti ad anni successivi al secondo e fino al primo fuori corso, in possesso di un ISEE inferiore a € 40.000,00, che hanno conseguito, nel periodo 10 agosto 2016 - 10 agosto 2017, almeno 25 crediti formativi universitari;
  • gli iscritti dal secondo anno fuori corso che hanno conseguito, nel periodo 10 agosto 2016 - 10 agosto 2017, almeno 25 crediti formativi universitari.

 

TABELLA 1. Parametri per la definizione del contributo: studenti in corso o al primo anno fuori corso

 

Studenti con requisiti

Studenti senza  requisiti

Area

Area A

Area B

Area C

Area A

Area B

Area C

Seconda rata minima

€       -

€       -

€       -

€ 344,00

€ 384,00

€ 397,00

Seconda rata massima

€ 2.774,00

€ 3.480,00

 € 3.733,00

€ 2.744,00

€ 3.480,00

€ 3.733,00

Aliquota 1

0,04590000

0,05640654

0,06010962

0,03266952

0,04163731

0,04484038

Aliquota 2

0,05102933

0,06503733

0,07004000

0,05102933

0,06503733

0,07004000

ISEE minimo

€ 14.000,00

€ 14.000,00

€  14.000,00

€ 14.000,00

€ 14.000,00

€ 14.000,00

 

TABELLA 2. Parametri per la definizione del contributo: studenti fuori corso da più di un anno

 

Studenti con requisiti

Studenti senza  requisiti

Area

Area A

Area B

Area C

Area A

Area B

Area C

Seconda rata minima

€ 200,00

€ 200,00

€ 200,00

€ 344,00

€ 384,00

€ 397,00

Seconda rata massima

€ 3.052,00

€ 3.760,00

 € 4.010,00

€ 3.107,00

€ 3.814,00

€ 4.065,00

Aliquota 1

0,05161717

0,06190232

0,06599218

0,03909538

0,04953423

0,05325538

Aliquota 2

0,05537088

0,06929535

0,07394642

0,05637573

0,06914493

0,07370433

ISEE minimo

€ 17.980,00

€ 17.170,00

€ 16.980,00

€ 14.000,00

€ 14.000,00

€ 14.000,00

inizio pagina


Modalità di calcolo del contributo onnicomprensivo

Per calcolare il contributo di applica la seguente formula:

Valore ISEE (vedi Tabelle)

Formula per determinare la tassazione

fino a ISEE minimo

Seconda rata  minima

fra ISEE minimo e € 40.000,00

[(ISEE studente - ISEE minimo)*Aliquota1] + Seconda rata  minima

fra € 40.000,00  e € 70.980,00 {[(40.000 - ISEE minimo) * Aliquota1] + [(ISEE studente - 40.000) * Aliquota2]} + Seconda rata  minima
maggiore di € 70.980,00 o non dichiarato Seconda rata massima

inizio pagina


Agevolazioni per gli studenti in possesso di elevati requisiti di merito

Gli studenti in corso, con carriera regolare, iscritti ad anni successivi al primo e con ISEE non superiore a € 60.000,00, ottengono una ulteriore riduzione del contributo se hanno conseguito il 90% dei crediti entro il 10 agosto 2017 (si veda il Regolamento tasse).

La regolarità della carriera si riferisce al livello del corso di studio frequentato nell'anno accademico 2017/2018, a decorrere dalla data di prima immatricolazione all'Università, con esclusione degli studenti con interruzione degli studi, trasferiti con ripetizione dello stesso anno di corso, ripetenti, studenti già in possesso di un diploma di laurea.

Per gli studenti iscritti ai corsi di laurea triennale e magistrale delle Professioni sanitarie e ai corsi di laurea a ciclo unico in Medicina e Chirurgia, l'acquisizione dei crediti di tirocinio è valutata al 31 ottobre 2017.

Per verificare il possesso dei requisiti e il numero dei crediti da acquisire occorre fare riferimento al Manifesto degli Studi del proprio anno di immatricolazione.

Sono considerati validi tutti i crediti acquisiti alla data del 10 agosto 2017.

Nei casi di attività formative erogate su più anni o più semestri con esame unico, tutti i crediti sono da considerare riferiti all'anno di corso in cui, da Manifesto degli Studi, è previso il sostenimento dell'esame.

inizio pagina