Qualità della didattica

L’Assicurazione della Qualità della Didattica (AQ) è un sistema che con la definizione di obiettivi, azioni concrete e di verifica, permette all’Ateneo di realizzare la politica della qualità e migliorare la propria offerta formativa.

Il Sistema di Assicurazione di Qualità della Didattica ha come obiettivi:

  • garantire che la qualità della didattica sia ben documentata, verificabile e valutabile;
  • facilitare l'accesso alle informazioni, rendendole più chiare e comprensibili a studenti, famiglie ed esponenti del mondo del lavoro;
  • favorire un processo di miglioramento continuo dei Corsi di Studio.

In base alla vigente normativa, per i Corsi di studio, sono previsti:

  • l’accreditamento iniziale da conseguirsi obbligatoriamente entro il 15 giugno di ogni anno accademico
  • l'accreditamento periodico (con cadenza triennale) che riguarda una serie di adempimenti per dimostrare la sostenibilità, da parte dell’Ateneo, dell’offerta formativa nonché la sua coerenza con i requisiti didattici, di ricerca, strutturali, organizzativi, economico-finanziari e di Assicurazione della qualità.

Nel processo di Assicurazione Qualità rivestono un ruolo determinante il Presidio della Qualità e il Nucleo di Valutazione.

Normativa

Il DM 12/12/2016, n. 987 (a seguito del DM 8/08/2016, n.635) ha ridefinito i concetti di autovalutazione, accreditamento iniziale e periodico delle sedi e dei corsi di studio, sostituendo le disposizioni precedenti.

 

Il sistema AVA (Autovalutazione – Valutazione periodica – Accreditamento) si propone di rendere il sistema di Accreditamento, Valutazione periodica, Autovalutazione dei corsi di studio e delle sedi più efficace, efficiente e, contemporaneamente, più facilmente gestibile dagli Atenei e da Anvur stessa.

La verifica si traduce in un giudizio di Accreditamento, esito di un processo attraverso il quale vengono riconosciuti a un Ateneo (e ai suoi Corsi di Studio) il possesso (Accreditamento iniziale) o la permanenza (Accreditamento periodico) dei Requisiti di Qualità che lo rendono idoneo allo svolgimento delle proprie funzioni istituzionali.

Gli adempimenti richiesti agli Atenei sono:

  • la predisposizione del commento alla Scheda di Monitoraggio, che ha sostituito il Rapporto di Riesame annuale che tutti i Corsi di studio sono tenuti a redigere secondo la scadenza indicata e che costituisce una forma di autovalutazione dei corsi stessi;
  • la redazione della Scheda unica annuale (SUA-CdS) che ogni Corso di studio è tenuto a compilare ogni anno entro la scadenza indicata dal MIUR e che contiene tutti gli elementi informativi e i dati necessari all'ottenimento dell'accreditamento;
  • la redazione della Relazione annuale della Commissione paritetica docenti studenti;
  • il Rapporto di Riesame ciclico.

La qualità dei corsi di studio viene monitorata e valutata sulla base degli indicatori quantitativi ministeriali: ogni anno con la scheda di monitoraggio e con un riesame complessivo ogni 5 anni 

E' la carta di identità di ogni corso di laurea, pubblicata sul sito del Ministero Universitaly per presentare l'offerta didattica di tutti gli Atenei italiani

È l’attività sistematica svolta per ogni insegnamento in cui, attraverso la compilazione di un questionario anonimo online, gli studenti possono esprimere la loro opinione e il loro gradimento sulle attività svolte e sui docenti.