Qualità della didattica

L’Assicurazione della Qualità della Didattica (AQ) è il processo che mediante la definizione di obiettivi, azioni concrete e di verifica, permette all’Ateneo di migliorare costantemente la propria offerta formativa aderendo ai principi della politica della qualità.

Il Sistema di Assicurazione di Qualità della Didattica ha questi obiettivi fondamentali:

  • garantire che la qualità della didattica sia ben documentata, verificabile e valutabile;
  • facilitare l'accesso alle informazioni, rendendole più chiare e comprensibili a studenti, famiglie ed esponenti del mondo del lavoro;
  • favorire il processo di miglioramento continuo dei Corsi di studio.

Sulla base della normativa in vigore, per i Corsi di studio è prevista una procedura di accreditamento in due fasi:

  • l’accreditamento iniziale, da conseguirsi obbligatoriamente entro il 15 giugno di ogni anno accademico
  • l'accreditamento periodico con cadenza triennale e riguardante la verifica della sostenibilità dell’offerta formativa nonché la sua coerenza con i requisiti didattici, di ricerca, strutturali, organizzativi, economico-finanziari e di Assicurazione della qualità.

Nel processo di Assicurazione Qualità rivestono un ruolo determinante il Presidio della Qualità e il Nucleo di Valutazione.

Il sistema AVA (Autovalutazione – Valutazione periodica – Accreditamento) si propone di rendere il sistema di Accreditamento, Valutazione periodica, Autovalutazione dei corsi di studio e delle sedi più efficace, efficiente e nel medesimo tempo più facilmente gestibile da parte degli Atenei e di Anvur stessa.

La verifica si traduce in un giudizio di Accreditamento, esito di un processo attraverso il quale vengono riconosciuti a un Ateneo (e ai suoi Corsi di Studio) il possesso (Accreditamento iniziale) o la permanenza (Accreditamento periodico) dei Requisiti di Qualità che lo rendono idoneo allo svolgimento delle proprie funzioni istituzionali.

Le misure messe in atto per promuovere la qualità dei corsi di studio prevedono:

  • la predisposizione della Scheda di Monitoraggio che tutti i Corsi di studio sono tenuti a redigere e che costituisce una forma di autovalutazione dei corsi stessi;
  • la redazione della Scheda unica annuale (SUA-CdS) che ogni Corso di studio è tenuto a compilare ogni anno e che contiene tutti gli elementi informativi e i dati riguardanti il corso e che costituisce il documento di riferimento essenziale ai fini dell'accreditamento;
  • la redazione della Relazione annuale della Commissione paritetica docenti studenti;
  • la redazione del Rapporto di Riesame ciclico, un documento di autovalutazione periodico particolarmente approfondito e articolato.

È l’attività sistematica svolta per ogni insegnamento in cui, attraverso la compilazione di un questionario anonimo online, gli studenti possono esprimere la loro opinione e il loro gradimento sulle attività svolte e sui docenti.

La qualità dei corsi di studio viene monitorata e valutata sulla base degli indicatori quantitativi ministeriali: ogni anno con la scheda di monitoraggio e con un riesame complessivo ogni 5 anni 

E' la carta di identità di ogni corso di laurea, pubblicata sul sito del Ministero Universitaly per presentare l'offerta didattica di tutti gli Atenei italiani

Documenti e link utili
  • DM 07/01/2019, n. 6 - Decreto autovalutazione, valutazione, accreditamento iniziale e periodico delle sedi e dei corsi di studio
  • DM 8/08/2016, n. 635 - Linee generali d’indirizzo della programmazione delle Università 2016-2018