Documento programmatorio 2018-23

Presentato dal rettore Elio Franzini e approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione nella seduta del 26 febbraio 2019, il documento programmatorio e di sviluppo 2018-2023 indica gli indirizzi e gli obiettivi generali di medio e lungo termine che orientano le scelte e le priorità di intervento nei diversi settori di attività dell'Ateneo.

Il documento – la cui proposta rientra tra i compiti prioritari del Rettore (art. 25 Statuto di Ateneo)  – integra i contributi del Senato Accademico e di tutte le componenti della comunità dell'Università degli Studi di Milano e costituisce la base per l'elaborazione del Piano strategico d’Ateneo 2020-2023.

La versione definitiva del documento è, infatti, il risultato di un articolato processo consultivo, avvenuto tra ottobre 2018 e febbraio 2019, che ha coinvolto il Senato Accademico, i 33 Dipartimenti, le rappresentanze degli studenti e tutto il personale tecnico, amministrativo e bibliotecario dell'Ateneo, che ha potuto discuterlo nel corso di incontri dedicati con Rettore e Direttore Generale.

Temi cruciali e azioni prioritarie individuati nel documento programmatorio sono tutti legati all'imperativo della qualità che deve informare tutte le attività dell’Ateneo: dal rapporto con l'utenza al ruolo che l'Ateneo è chiamato a svolgere sia a livello territoriale che nazionale e internazionale.

Dalla didattica innovativa al trasferimento dei saperi e delle tecnologie, l'Università Statale di Milano punta all'elaborazione di un Sistema di assicurazione della qualità, che, fatte salve le sue specificità, sia coerente con le indicazioni delle European Standards and Guidelines (ESG).

Programmi dei prorettori e piani di sviluppo triennale dei dipartimenti

La versione definitiva del documento programmatorio e di sviluppo, presentato dal rettore Elio Franzini, ha recepito i programmi degli 8 prorettori e i piani di sviluppo triennale dei 33 dipartimenti, che contribuiranno a delineare gli obiettivi da inserire nel prossimo Piano strategico d'Ateneo, in programma per l'autunno 2019.

I documenti sono a disposizione di tutta la comunità accademica nella cartella dedicata di Unimibox.