Sostenibilità

Lo sviluppo sostenibile è oggi una delle sfide più urgenti e stimolanti per tutta la società che anche l’Università Statale di Milano raccoglie, promuovendo azioni e iniziative a sostegno di nuovi modelli di crescita e stili di vita consapevoli.
 

I 17 Sustainable Development Goals (SDGs) dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite rappresentano la bussola per il prossimo decennio a favore di uno sviluppo basato su un patto sociale trasversale tra le diverse generazioni.

Acqua, rifiuti, energia, mobilità, welfare e benessere della persona, disabilità e politiche di genere sono temi al centro di una sorta di “agenda per la sostenibilità”, iniziata 30 anni fa, ma che l’Università Statale ha voluto formalizzare negli ultimi anni attraverso la creazione e la partecipazione attiva a progetti di Ateneo e network cittadini, nazionali e internazionali.


L’avvio, nel 2011, del "Progetto Città Studi Campus Sostenibile", in partnership con il Politecnico di Milano, per fare del quartiere universitario un modello per qualità della vita e sostenibilità ambientale, seguito dall’adesione a reti internazionali, come l’ISCN, e nazionali, come la RUS, non sono state che le prime tappe del percorso di costruzione di una cultura della sostenibilità.

Percorso che con il “Progetto Minerva 2030: la Statale e lo sviluppo sostenibile”, lanciato nel 2018, diventa ancora più ampio, fino a coinvolgere  e ad allargarsi alla comunità universitaria nella sua interezza e far sì che gli obiettivi e i principi dello sviluppo sostenibile e dei 17 SDGs trovino concretizzazione nelle scelte di governance dell'Ateneo come nella vita di tutti i giorni.