SCIENZE DELLE PROFESSIONI SANITARIE DELLA PREVENZIONE (Classe LM/SNT4)-Immatricolati dall'Anno Accademico 2018/19

Medicina e Chirurgia
Laurea magistrale
A.A. 2019/2020
LM/SNT4 - Scienze delle professioni sanitarie della prevenzione
Laurea magistrale
120
Crediti
Accesso
Programmato
2
Anni
Milano
Italiano
Il Corso di Laurea Magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie della Prevenzione ha lo scopo di fornire una formazione che consente al laureato di:
· applicare le conoscenze di base delle scienze pertinenti alla specifica figura professionale necessarie per assumere decisioni relative all'organizzazione e gestione dei servizi sanitari erogati da personale con funzioni sanitarie tecniche dell'area medica, all'interno di strutture sanitarie quali i servizi di prevenzione e protezione e le Aziende Sanitarie Locali;
· utilizzare le competenze di economia sanitaria e di organizzazione aziendale necessarie per l'organizzazione dei servizi sanitari e per la gestione delle risorse umane e tecnologiche disponibili, valutando il rapporto costi/benefici;
· supervisionare specifici settori dell'organizzazione sanitarie nell'ambito tecnico sanitario della prevenzione;
· utilizzare i metodi e gli strumenti della ricerca nell'area dell'organizzazione dei servizi sanitari della prevenzione;
· programmare l'ottimizzazione di tutte le risorse (umane, tecnologiche, informative, finanziarie) di cui dispongono le strutture sanitarie della prevenzione;
· progettare e realizzare interventi formativi per l'aggiornamento e la formazione permanente afferente alle strutture sanitarie di riferimento;
· sviluppare le capacità di insegnamento per la specifica figura professionale nell'ambito delle attività tutoriali e di coordinamento del tirocinio nella formazione di base, complementare e permanente;
· comunicare con chiarezza su problematiche di tipo organizzativo e sanitario con i propri collaboratori e con gli utenti;
· analizzare criticamente gli aspetti etici e deontologici delle professioni dell'area sanitaria, anche in una prospettiva di integrazione multi-professionale.
Requisiti per il trasferimento
Per l'ammissione è richiesto il possesso di laurea conseguita nella classe L/SNT4, o nella corrispondente classe di cui al D.M. 509/99, o di diploma universitario abilitante alla professione o di altro titolo equipollente (ai sensi della legge n. 42/1999), nonché coloro che sono in possesso di titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo.
I laureati magistrali che hanno acquisito le necessarie conoscenze scientifiche, i valori etici e le competenze professionali pertinenti alle professioni nell'ambito preventivo e hanno ulteriormente approfondito lo studio della disciplina e della ricerca specifica, alla fine del percorso formativo sono in grado di esprimere competenze avanzate di tipo preventivo ed educativo in risposta ai problemi prioritari di salute della popolazione sia in ambito generale che lavorativo.
In base alle conoscenze acquisite, sono in grado di tenere conto, nella programmazione e gestione delle attività dell'area sanitaria, sia delle esigenze della collettività, sia dello sviluppo di nuovi metodi di organizzazione del lavoro, sia dell'innovazione tecnologica ed informatica, sia della pianificazione ed organizzazione degli interventi pedagogico-formativi nonché dell'omogeneizzazione degli standard operativi a quelli della Unione Europea.
I laureati magistrali sviluppano, anche a seguito dell'esperienza maturata attraverso una adeguata attività professionale, un approccio integrato ai problemi organizzativi e gestionali delle professioni sanitarie, qualificato dalla padronanza delle tecniche e delle procedure del management sanitario, nel rispetto delle loro ed altrui competenze. Le conoscenze metodologiche acquisite consentono loro anche di intervenire nei processi formativi e di ricerca peculiari degli ambiti suddetti.
Gli sbocchi occupazionali del laureato in Scienze delle Professioni Sanitarie della Prevenzione sono: la dirigenza nelle strutture sanitarie preposte alla prevenzione (organizzazione/supervisione delle strutture ed erogazione dei servizi in un'ottica di efficacia); l'insegnamento universitario (una volta superati i concorsi previsti dalla normativa); la formazione permanente; la ricerca universitaria nell'ambito di competenza (una volta superati i concorsi previsti dalla normativa); attività di prevenzione con compiti organizzativi e gestionali nell'ambito di strutture pubbliche e private, le attività preventive con compiti professionali avanzati e di ricerca nell'ambito di strutture pubbliche e private; le attività formative, inclusa la rilevazione dei bisogni, la progettazione e la docenza nell'ambito di strutture pubbliche e private.
http://statistiche.almalaurea.it/universita/statistiche/trasparenza?cod…
Accesso senza debiti
TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO (Classe L/SNT4)
ASSISTENZA SANITARIA (Classe L/SNT4)
TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO
ASSISTENZA SANITARIA
La frequenza a tutte le attività didattiche previste dal manifesto degli studi è obbligatoria.
Il corso di laurea prevede un percorso part-time articolato in 3 anni (40 CFU per anno) o in 4 anni (30 CFU per anno), secondo le modalità deliberate dagli Organi competenti. All'atto dell'immatricolazione lo studente deve indicare il regime di iscrizione prescelto. Possono optare per il regime a tempo parziale solo coloro che rispondono ai requisiti dettati dal relativo regolamento per le iscrizioni a tempo parziale approvato dagli organi di governo dell'Ateneo. Alla fine di ciascun anno di corso lo studente può decidere se continuare con il regime di iscrizione in atto, o adottare il regime alternativo.
Per essere ammesso a sostenere la relativa verifica di profitto, lo studente deve aver frequentato almeno il 75% delle ore di attività didattica formale e non formale previste per ciascuna attività formativa. In caso di mancato raggiungimento di tale livello di frequenza, il/i docente/i responsabile/i possono indicare attività formative alternative, anche in forma di auto-apprendimento, che lo studente deve svolgere prima di essere ammesso all'esame. La frequenza obbligatoria alle attività pratiche, di cui al presente Regolamento, non è sostituibile.

Elenco insegnamenti

annuale
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Tirocinio (primo anno) 17 425 Italiano
Primo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Corso professionalizzante interdisciplinare i con elementi di sociologia dell'ambiente e delle popolazioni 13 104 Italiano
- Igiene generale e applicata2
- Medicina del lavoro8
- Parassitologia e malattie parassitarie degli animali1
- Sociologia dei processi economici e del lavoro2
Psicologia applicata alle relazioni sociali, comunicazione e dinamiche di gruppo 8 64 Italiano
- Discipline demoetnoantropologiche2
- Psicologia del lavoro e delle organizzazioni2
- Psicologia generale2
- Sociologia generale2
Secondo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Accertamento di lingua inglese - livello b1 (2 CFU) 2 Italiano
Diritto sanitario e responsabilità etico-professionali e giuridiche 5 40 Italiano
- Diritto del lavoro2
- Diritto internazionale2
- Medicina legale1
Informatica 3 24 Italiano
Principi e strumenti di economia aziendale applicati al settore sanitario 5 40 Italiano
Statistica ed epidemiologia 4 36 Italiano
- Igiene generale e applicata1
- Statistica medica3
Regole di composizione
Elettivi - Lo studente, al primo anno, deve altresì maturare 3 CFU in attività formative a scelta.
annuale
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Laboratori 2 30 Italiano
Tirocinio (secondo anno) 13 325 Italiano
Primo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Corso professionalizzante interdisciplinare ii 8 64 Italiano
- Igiene generale e applicata2
- Malattie infettive2
- Malattie infettive degli animali domestici1
- Medicina del lavoro2
- Scienze tecniche mediche applicate1
Metodologie di ricerca applicata e valutazione della qualità 9 72 Italiano
- Biologia molecolare2
- Filosofia morale1
- Statistica per la ricerca sperimentale e tecnologica4
- Statistica sociale2
Progettazione e gestione dei processi formativi 6 48 Italiano
Programmazione, organizzazione, controllo nelle aziende sanitarie 6 48 Italiano
Secondo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Management professionale 6 48 Italiano
- Medicina del lavoro2
- Scienze tecniche mediche applicate2
- Sociologia dei processi economici e del lavoro2
Attività conclusive
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Prova finale 7 Italiano
Regole di composizione
Elettivi - Lo studente, al secondo anno, deve altresì maturare 3 CFU in attività formative a scelta.
Si consiglia vivamente di seguire la sequenza di esami prevista nei singoli semestri del piano di studi.