Dottorato in scienze farmacologiche biomolecolari, sperimentali e cliniche

Dottorati
Dottorato
A.A. 2019/2020
Area
Tecnico scientifica
Dottorato
3
Anni
Dipartimento di Scienze farmacologiche e biomolecolari - Via G. Balzaretti, 9 - 20133 Milano
Inglese
Coordinatore di Dottorato
Il dottorato, ponendosi come terzo livello di istruzione universitaria, intende formare professionisti in ambito biomedico esperti nei più moderni aspetti della ricerca nelle scienze del farmaco, avvalendosi delle competenze multidisciplinari presenti nel corpo docente. In particolare le aree di interesse riguarderanno:
Ricerca di base: studio di meccanismi e molecole chiave nei processi fisiopatologici per individuare nuovi bersagli farmacologici e/o nuovi marcatori predittivi di malattia ed efficacia terapeutica. La ricerca è affrontata attraverso: 1) l'analisi degli aspetti molecolari e cellulari alla base di processi fisiologici complessi, 2) lo studio dei meccanismi patogenetici delle malattie, 3) lo studio di marcatori biologici utili per traslare la ricerca preclinica all'uomo
Ricerca applicata allo studio farmaco-tossicologico dei principi attivi: 1) analisi dell'attività di principi attivi ivi inclusi farmaci biologici in sviluppo o in uso clinico, 2) analisi di alimenti, integratori alimentari o fitofarmaci con proprietà salutistiche, 3) analisi di attività xenobiotica
Ricerca applicata alla realizzazione di sistemi innovativi per lo studio di patologie e lo sviluppo di farmaci e la valutazione dei loro effetti a livello di popolazione. La ricerca si basa su: 1) lo sviluppo di modelli cellulari e animali anche attraverso metodiche di ingegneria genetica, 2) la messa a punto di protocolli preclinici di malattie semplici e complesse, incluse le condizioni di comorbilità, 3) approcci in silico per lo studio di nuovi bersagli farmaco-tossicologici, 4) l'utilizzo di database e di studi di popolazione anche per valutare l'utilizzo di farmaci e l'autocome in termine di eventi clinici
Collaborazione tecnico-scientifica per la revisione della documentazione su composti attivi e prodotti fitosanitari e per la farmacovigilanza e con centri clinici
In conclusione, la formazione degli studenti potrà essere applicata a diversi ambiti sia accademici che industriali che consentiranno un effettivo trasferimento traslazionale "from bench to bed" in un ambito multidisciplinare fondamentale per la salute pubblica con conseguenti significative ricadute socio-economiche per la salute.
Classi di laurea:
LM-6 Biologia,
LM-7 Biotecnologie agrarie,
LM-8 Biotecnologie industriali,
LM-9 Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche,
LM-13 Farmacia e farmacia industriale,
LM-17 Fisica,
LM-18 Informatica,
LM-21 Ingegneria biomedica,
LM-41 Medicina e chirurgia,
LM-42 Medicina veterinaria,
LM-55 Scienze cognitive,
LM-60 Scienze della natura,
LM-61 Scienze della nutrizione umana,
LM-69 Scienze e tecnologie agrarie,
LM-70 Scienze e tecnologie alimentari,
LM-75 Scienze e tecnologie per l'ambiente e il territorio,
LM-82 Scienze statistiche,
LM/SNT1 Scienze infermieristiche e ostetriche,
LM/SNT2 Scienze riabilitative delle professioni sanitarie,
LM/SNT3 Scienze delle professioni sanitarie tecniche,
LM/SNT4 Scienze delle professioni sanitarie della prevenzione.
Dipartimento di Scienze farmacologiche e biomolecolari - Via G. Balzaretti, 9 - 20133 Milano
Titolo Docente/i
Il riposizionamento di farmaci: una nuova strategia per individuare approcci rigenerativi per le malattie neurologiche caratterizzate da demielinizzazione
Requisiti: Il candidato deve possedere competenze di laboratorio in farmacologia, biochimica e biologia molecolare, su colture cellulari in vitro e, preferibilmente, su modelli preclinici in vivo. Competenze nell’ambito delle malattie neurodegenerative
Design e caratterizzazione della "sinapsi quadripartitica" in vitro
Requisiti: La buona conoscenza delle tecniche di base di biologia molecolare e cellulare e abilità nelle metodiche chimiche e biochimiche di routine in lab (pcr, western blot, titolazioni, soluzioni)
c-Jun-N-terminal kinase 3 (JNK3): proteina chiave nella sinaptopatia associata alla malattia di Alzheimer
Requisiti: La buona conoscenza delle tecniche di base di biologia molecolare e cellulare e abilità nelle metodiche chimiche e biochimiche di routine in lab (pcr, western blot, titolazioni, soluzioni)
Studio delle disfunzioni cognitive in un modello sperimentale di anoressia nervosa
Requisiti: Esperienza in studi di espressione genica e proteica e manipolazione di animali da esperimento. Esperienza di base di indagine morfologica delle spine dendritiche con il microscopio confocale
Studio del ruolo del sistema serotoninergico nello sviluppo di patologie del sistema nervoso centrale attraverso approcci genetici e farmacologici.
Requisiti: Estrazione di RNA e analisi tramite RT-real time PCR, estrazione e analisi proteica (western blot, ELISA)
Impatto dell’esposizione a stress in età adulta sulla performance cognitiva: influenza del trattamento
Requisiti: Estrazione di RNA e analisi tramite RT-real time PCR, estrazione e analisi proteica (western blot, ELISA)
I meccanismi di trasporto del colesterolo cerebrale: potenziali nuovi target nella malattia di Alzheimer
Requisiti: Esperienza di laboratorio (studi in vitro e studi in modelli animali).
Medicina di precisione nel trattamento del deficit familiare di lecitina: colesterolo aciltransferasi (LCAT)
Requisiti: Esperienza di laboratorio (studi in vitro e studi in modelli animali)
Identificazione dei meccanismi alla base della eterogeneità piastrinica
Requisiti: Esperienza in biologia cellulare e molecolare, citofluorimetria e microscopia; spirito di iniziativa e attitudine a lavorare sia in modo autonomo sia collaborando all’interno del gruppo. Competenze specifiche nell’ambito delle malattie cardiovascolari rappresentano un valore aggiunto
S-glutationilazione delle proteine nella calcificazione della valvola aortica
Requisiti: Esperienza nell’uso di colture cellulari primarie umane; buona conoscenza delle tecniche di biologia molecolare; spirito di iniziativa e attitudine a lavorare sia in modo autonomo sia collaborando all’interno del gruppo. Competenze specifiche nell’ambito delle malattie cardiovascolari rappresentano un valore aggiunto.
Identificazione e studio di nuovi geni coinvolti nello sviluppo dei neuroni GnRH e nella patogenesi di malattie genetiche della riproduzione.
Requisiti: Il/la candidato/a deve possedere una buona conoscenza della neurobiologia dello sviluppo. Inoltre, egli/ella deve avere esperienza di laboratorio e conoscere le principali tecniche di biologia cellulare e molecolare. Sono preferibili conoscenze di istologia/embriologia
Approcci metabolomici e lipidomici per lo studio di patologie caratterizzate da disfunzioni metaboliche
Requisiti: Conoscenze sul metabolismo lipidico, glucidico e degli amminoacidi. Conoscenze nell'analisi quantitativa mediante cromatografia liquida accoppiata a spettrometria di massa di metaboliti appartenenti a diverse vie metaboliche. Conoscenze sull’analisi dei flussi metabolici
Regolazione del binding tra PCSK9 e LDL attraverso anticorpi monoclonali anti-PCSK9.
Requisiti: Competenza nell’uso delle colture cellulari, di biologia molecolare e delle tecniche elettroforetiche di base; esperienza con modelli sperimentali, spirito di iniziativa e attitudine a lavorare in modo autonomo.
Dislipidemie familiari in Italia: mutazioni genetiche, manifestazioni cliniche e influenza di fattori ambientali.
Requisiti: Conoscenza degli aspetti cellulari, molecolari e clinici delle dislipidemie su base genetica. Conoscenza nella preparazione e gestione di database. Conoscenza degli applicativi SPSS e SAS.
Utilizzo di studi di randomizzazione mendeliana per individuare possibili target farmacologici allo scopo di sviluppare terapie cardiovascolari
Requisiti: Conoscenza degli aspetti molecolari, biologici, e clinici delle patologie cardiovascolari, conoscenza della farmacologia. Conoscenza nella preparazione e gestione di database. Conoscenza degli applicativi SPSS e SAS.
Valutazione della poli-farmacoterapia nei pazienti anziani e potenzialita’ di un approccio di deprescrizione
Requisiti: Conoscenza della farmacologia generale e capacità di interrogare database amministrativi. Conoscenza nella preparazione e gestione di database. Conoscenza degli applicativi SPSS e SAS.
Studi sul ruolo delle cellule della glia e di alterazioni metaboliche nella aumentata suscettibilità al dolore trigeminale legata alla sclerosi multipla
Requisiti: Il candidato deve possedere competenze di laboratorio in farmacologia, biochimica e biologia molecolare e di studi preclinici e comportamentali in vivo. Competenze nell’ambito dello studio dei meccanismi del dolore.
Interazione tra metabolismo lipoproteico e microbiota nello sviluppo della patologia aterosclerotica
Requisiti: Estrazione di DNA e RNA, analisi tramite PCR e qPCR, estrazione e analisi proteica (Western blot, ELISA)
Sviluppo preclinico di sonde fluorescenti near-infrared (NIR) per marcare l’infiammazione associata al tumore e loro uso nella realtà aumentata applicata all’oncologia chirurgica
Requisiti: Il dottorando dovrà avere conoscenze di base delle tecniche di biologia molecolare e cellulare, esperienza nell’utilizzo di sistemi reporter fluorescenti e bioluminescenti, nonché avere acquisito le capacità tecniche di base per l’utilizzo di animali da laboratorio. E’ richiesta una capacità informatica di base per l’utilizzo del pacchetto Office e di programmi statistici
Sviluppo di sistemi di imaging ottico per la misurazione non invasiva di eventi molecolari durante i processi neurodegenerativi
Requisiti: Il dottorando dovrà avere conoscenze di base delle tecniche di biologia molecolare e cellulare, esperienza nell’utilizzo di sistemi reporter fluorescenti e bioluminescenti, nonché avere acquisito le capacità tecniche di base per l’utilizzo di animali da laboratorio. E’ richiesta una capacità informatica di base per l’utilizzo del pacchetto Office e di programmi statistici.
La neuroinfiammazione come bersaglio di farmaci neuroprotettivi
Requisiti: Lo/la studente di dottorato deve conoscere le metodologie di base di biologia e biochimica molecolare e cellulare, avere le competenze tecniche di base per la manipolazione degli animali da laboratorio e avere familiarità con il pacchetto Office e i programmi statistici comunemente utilizzati
La medicina di precisione per studiare e prevenire effetti avversi metabolici indotti da farmaci antipsicotici di seconda generazione (SGA): profilo farmacogenetico nei pazienti e analisi meccanicistica dell'effetto delle varianti genetiche in vitro
Requisiti: Conoscenza di biologia molecolare, cellulare e biochimica; capacità di utilizzare motori di ricerca bibliografici (PubMed)
Approccio multidisciplinare per una corretta gestione terapeutica dei pazienti nella pratica clinica: dalla sorveglianza post-marketing alla ricerca farmacologica
Requisiti: Competenza base nel settore o campo di ricerca: Farmacologia clinica e Farmacovigilanza. Conoscenza del pacchetto Office (Word, Excel, Access, Power Point). Competenza nell'utilizzo di banche dati per la ricerca bibliografica (Es. Pubmed). Conoscenza di programmi statistici (Es. SPSS, SAS)
Valutazione del metabolismo e dell’uptake lipidico quale innovativo bersaglio terapeutico dell’adenocarcinoma mammario
Requisiti: Competenze in Biochimica e Biologia Cellulare
Modulazione farmacologica con inibitore della SGLT2 in un modello murino di nafld/nash: possibili implicanze metaboliche
Requisiti: Competenze in biochimica e biologia cellulare, farmacologia e lipidomica
Epigenetica del metabolismo energetico nell’obesità e nel diabete di tipo 2
Requisiti: Conoscenze sul metabolismo energetico, analisi dell’occupazione della cromatina e regolazione trascrizionale. Conoscenze nell'analisi quantitativa mediante cromatografia liquida accoppiata a spettrometria di massa di metaboliti appartenenti a diverse vie metaboliche. Conoscenze sull’analisi dei flussi metabolici.
Ruolo delle vescicole extracellulari nella Demenza Frontotemporale
Requisiti: Buona conoscenza di tecniche di biologia cellulare e molecolare, buona preparazione nel campo delle neuroscienze e interesse per i modelli cellulari
Identificazione di nuovi approcci farmacologici per la cura delle infezioni virali croniche
Requisiti: Forte interesse nell’area della virologia molecolare e nello sviluppo di farmaci antivirali. Solida esperienza di laboratorio in tecniche di colture cellulari e biologia molecolare di base (Isolamento e quantificazione acidi nucleici e antigeni virali, PCR, real-timePCR, Elisa, Western Blot,) e tecnologia del DNA recombinante. Familiarità con le principali metodologie di microscopia ottica (immunofluorescenza, microscopia confocale, etc)
Ricerca di estratti naturali attivi sulle infiammazioni cutanee
Requisiti: Competenze nella preparazione di estratti ottenuti da matrici di origine vegetale, frazionamento bio-guidato, utilizzo di colture cellulari, trasfezioni transienti, ELISA, real time RT-PCR, utilizzo di strumentazioni analitiche.
Studio di prodotti di origine vegetale come anti-infiammatori in cellule epiteliali gastriche umane
Requisiti: Competenze nella preparazione di estratti ottenuti da matrici di origine vegetale, frazionamento bio-guidato, utilizzo di colture cellulari, trasfezioni transienti, ELISA, estrazione di RNA e real time RT-PCR, western blotting, saggi biochimici
Studio della via di trasduzione del segnale synapse-to-nucleus nella malattia di Alzheimer.
Requisiti: Cerchiamo una persona altamente motivata e con un chiaro interesse per la neurobiologia e le neuroscienze in generale. Capacità di seguire un progetto di ricerca in modo indipendente e la flessibilità necessaria per di lavorare in gruppo sono requisiti fondamentali. Sono richieste competenze in tecniche di biologia cellulare e molecolare e disponibilità a lavorare in modelli in vivo.
Esposizione acuta o cronica allo psicostimolante cocaina durante l’adolescenza: correlati comportamentali e molecolari
Requisiti: Esperienza in studi di espressione genica e proteica. Esperienza di base di indagine morfologiche delle spine dendritiche con il microscopio confocale
Ruolo di alfa-sinucleina e LRRK2 nelle discinesie indotte da levodopa
Requisiti: Buona conoscenza e reale interesse per le neuroscienze; esperienza nell'effettuare con buona indipendenza attività di laboratorio; esperienza nel seguire un lungo progetto di ricerca ottenuta durante tirocinio in laboratorio per la tesi di laurea; buona capacità di lavorare in gruppo, in collaborazione.
Ruolo della lipasi acida lisosomiale nel sistema immunitario
Requisiti: Tecniche di base di biochimica, biologia cellulare e molecolare
Ruolo del recettore a G-proteina GPR17 nella riorganizzazione del metabolismo lipidico in modelli di sclerosi multipla
Requisiti: Esperienza nel mantenimento di colture in vitro e nella derivazione di colture primarie da cervello di ratto o topo; esperienza in tecniche di biologia molecolare di base (estrazione di acidi nucleici, qRT-PCR), immunocitochimica, immunofluorescenza e microscopia; esperienza nella manipolazione di ratti o topi.
Identificazione di nuovi bersagli farmacologici per promuovere la riparazione della mielina in modelli di sclerosi multipla
Requisiti: Esperienza nel mantenimento di colture in vitro e nella derivazione di colture primarie da cervello di ratto o topo; esperienza in tecniche di biologia molecolare di base (estrazione di acidi nucleici, qRT-PCR), immunocitochimica, immunofluorescenza e microscopia; esperienza nella manipolazione di ratti o topi.
Studio dei meccanismi fisiopatologici alla base dello sviluppo degli schwannomi del sistema nervoso periferico
Requisiti: Esperienza nella biologia cellulare di base, focalizzata a colture primarie di cellule nervose, gliali e neuronali (neuroni DRG, cellule di Schwann), staminali pluripotenti. Abilità ed esperienza in co-colture e mielinizzazione in vitro. Competenze in biologia cellulare (tumorigenesi, citofluorimetria, transfezionie), biologia molecolare, immunocitochimica, microscopia, imaging, elettrofisiologia patch clamp
Meccanismi cellulari e molecolari nelle malattie cardiovascolari e metaboliche: studio della predisposizione individuale all’infiammazione di basso grado associata all'invecchiamento
Requisiti: Esperienza in biologia cellulare e molecolare nel campo delle scienze della vita. Conoscenza di base dei meccanismi molecolari alla base delle malattie croniche
Statine e sintomi muscolari associati a statine/ diabete mellito de novo: esplorazione di nuovi target molecolari mediante un approccio combinato in silico + in vitro
Requisiti: Esperienza in biologia cellulare e molecolare nel campo delle scienze della vita. Conoscenza di base di farmacologia.
Sviluppo di peptidomimetici per il trattamento della malattia di Alzheimer.
Requisiti: Cerchiamo una persona altamente motivata e con un chiaro interesse per la neurobiologia e le neuroscienze in generale. Capacità di seguire un progetto di ricerca in modo indipendente e con la flessibilità necessaria a lavorare in gruppo. Sono richieste competenze in tecniche di biologia cellulare e molecolare e disponibilità a lavorare in modelli in vivo.
Analisi del crosstalk tra ADAM10 e la subunità GluN2A del recettore NMDA nei fenomeni di plasticità sinaptica.
Requisiti: Cerchiamo una persona altamente motivata e con un chiaro interesse per la neurobiologia e le neuroscienze in generale. Capacità di seguire un progetto di ricerca in modo indipendente e con la flessibilità necessaria a lavorare in gruppo. Competenza in tecniche di biologia cellulare e molecolare.
Studio del ruolo delle proteine ADAM10 e CAP2 nell'accumulo di deficit legato all'invecchiamento.
Requisiti: Cerchiamo una persona altamente motivata e con un chiaro interesse per la neurobiologia e per lo studio della correlazione tra citoscheletro di actina e funzione mitocondriale durante l'invecchiamento. Capacità di seguire un progetto di ricerca in modo indipendente e la flessibilità necessaria di lavorare in gruppo sono requisiti fondamentali. Competenza in tecniche di biologia cellulare e molecolare
Valutazione in vitro del danno genotossico di inquinanti ambientali: nuovi approcci metodologici.
Requisiti: Devono essere già acquisite le seguenti tecniche di laboratorio : mantenimento di colture cellulari, tecniche di biologia molecolare, test di genotossicità, tecniche di biologia molecolare
Effetti collaterali persistenti dei farmaci: inibitori dell'enzima 5alfa-riduttasi ed antidepressivi inibitori della ricaptazione della serotonina
Requisiti: Esperienza con modelli animali, conoscenze delle tecniche di base della biologia molecolare
Encefalopatia e neuropatia periferica indotta dal diabete mellito: ruolo sessualmente dimorfico degli steroidi neuroattivi
Requisiti: Esperienza con modelli animali, conoscenze delle tecniche di base della biologia molecolare
Ruolo del nuovo regolatore mitocondriale/RNA binding protein Zc3h10 nel diabete.
Requisiti: Conoscenze sul metabolismo dell'RNA e della sua regolazione. Conoscenza del metabolismo energetico. Conoscenze nell'analisi quantitativa mediante cromatografia liquida accoppiata a spettrometria di massa di metaboliti appartenenti a diverse vie metaboliche. Conoscenze sull’analisi dei flussi metabolici.
Studio del metabolismo lipidico e della riprogrammazione metabolica nelle cellule dell’immunità innata ed adattativa
Requisiti: Competenza nell’uso delle colture cellulari, di biologia molecolare e delle tecniche elettroforetiche di base; esperienza con modelli sperimentali, spirito di iniziativa e attitudine a lavorare in modo autonomo.
Investigare il ruolo di asiaglycoprotein receptor type 1 nell’aterosclerosi
Requisiti: Competenza nell’uso delle colture cellulari, di biologia molecolare e delle tecniche elettroforetiche di base; esperienza con modelli sperimentali, spirito di iniziativa e attitudine a lavorare in modo autonomo.
Ruolo della proteina PCSK9 pancreatica nella secrezione insulinica e nel metabolismo glucidico
Requisiti: Competenze in biologia cellulare e molecolare, tecniche di microscopia a fluorescenza e in modelli animali di patologie
Il ruolo della proteina TDP43 nella patogenesi della sclerosi laterale amiotrofica
Requisiti: Buona preparazione di base nelle neuroscienze e delle malattie del motoneurone; interesse e predisposizione per gli approcci molecolari e cellulari allo studio delle malattie del motoneurone in modelli cellulari e animali. Conoscenze di base sui meccanismi di tossicità delle proteine a conformazione aberrante
Meccanismi protettivi contro le proteine neurotossiche nelle malattie del motoneurone
Requisiti: Buona preparazione di base nelle neuroscienze e delle malattie del motoneurone; interesse e predisposizione per gli approcci molecolari e cellulari allo studio delle malattie del motoneurone in modelli cellulari e animali
Ruolo dei microRNA in modelli animali di invecchiamento/fragilita’ associati a disfunzioni cognitive
Requisiti: Conoscenza tecniche base di qPCR e Western blot
Studio delle conseguenze funzionali e molecolari dell’esposizione a stress durante la gravidanza per l’identificazione di strategie terapeutiche innovative nella cura dei disturbi psichiatrici.
Requisiti: Conoscenza delle analisi comportamentali per lo studio di modelli animali di patologie psichiatriche; conoscenza base delle tecniche di biologia molecolare, come real time PCR, e tecniche di analisi proteica.
Ruolo di infiammazione, microbiota intestinale e metaboliti batterici negli effetti a lungo termine dell’esposizione a stress nelle prime fasi di vita: implicazioni per l’identificazione di nuovi biomarcatori.
Requisiti: Conoscenza base delle tecniche di biologia molecolare, come real time PCR, trascrittomica, miRNOMica e metagenomica. Buona esperienza nelle analisi bioinformatiche.
Analisi degli eventi precoci che inducono la trasformazione metabolica delle cellule epidermiche nel carcinoma spinocellulare (SCC)
Requisiti: Competenze in Biochimica e Biologia Cellulare
COXTRAN: nuova classe di anti-infiammatori non steroidei
Requisiti: Esperienza in farmacologia molecolare, culture cellulari e trasfezioni
Vescicole extracellulari e miRNA - un possibile link tra PCSK9 e arteriosclerosi
Requisiti: Persona motivata e con un chiaro interesse nelle ricerche inerenti le patologie cardiovascolari. Autonomia nella conduzione del progetto proposto con doti di flessibilità necessarie per lavorare in gruppo multinazionale. Disponibile a trascorrere un periodo presso un laboratorio estero. Conoscenza di tecniche di biologia molecolare
Il ruolo della lisofagia nella patogenesi dell’atrofia muscolare spinale e bulbare e di altre malattie da poliglutammine
Requisiti: Competenze in biologia cellulare e molecolare. Buona preparazione nelle neuroscienze. Disponibilità a lavorare su modelli cellulari e modelli animali
Nuovi bersagli farmacologici nella terapia delle patologie polmonari
Requisiti: Conoscenza di base del mantenimento di culture cellulari e dei modelli di patologie dell’apparato respiratorio; utilizzo dei dosaggi immunometrici e della spettrometria di massa nella determinazione di biomarcatori molecolari
Caratterizzazione, mecchanismo d’azione e ottimizzazione dell’attività di derivati del peptide antimicrobico Temporina B contro i patogeni Gram-negativi per lo sviluppo di nuovi farmaci antibatterici.
Requisiti: Buona conoscenza delle tecniche di microbiologia di base, genetica batterica e biologia molecolare. Disponibilità a svolgere parte dell’attività presso il laboratorio di chimica generale ed inorganica del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche (Unimi).
Valutazione della distribuzione dei fattori di rischio in popolazioni italiane, fattori nutrizionali, ambientali e genetici con metodi di Intelligenza Artificiale
Requisiti: Conoscenza della farmacologia generale e capacità di interrogare database amministrativi. Conoscenza nella preparazione e gestione di database. Conoscenza degli applicativi SPSS e SA.
Study of the role of CD4 T memory stem cells in HIV latency and strategies for reactivation
Requisiti: Forte interesse nell’area della virologia molecolare e nello sviluppo di farmaci antivirali. Solida esperienza di laboratorio in tecniche di colture cellulari e biologia molecolare di base (Isolamento e quantificazione acidi nucleici e antigeni virali, PCR, real-timePCR, Elisa, Western Blot,) e tecnologia del DNA recombinante. Familiarità con le principali metodologie di microscopia ottica (immunofluorescenza, microscopia confocale, etc)

Iscriversi

Posti disponibili: 16
Come Iscriversi: Bando, Allegato 1, Valutazione titoli e calendario
Presentazione domanda di ammissione: 24/05/2019 al 24/06/2019
Presentazione domanda di immatricolazione: dal 23/09/2019 al 27/09/2019
Note:
Allegato 1: Decreto di ampliamento dei posti e delle borse messi originariamente a concorso.