Laboratorio professionalizzante "il ruolo dell'interprete nel processo penale"

A.A. 2020/2021
3
Crediti massimi
20
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso di Laurea in Lingue e Culture per la Comunicazione e la Cooperazione Internazionale è propedeutico - fra i numerosi sbocchi professionali indicati - all'impiego come mediatore linguistico in contesti specialistici, quale per esempio quello giuridico. Nell'ambito dei procedimenti giudiziari, l'interprete ha una funzione fondamentale e delicata. Il laboratorio ha l'obiettivo di fornire ai partecipanti elementi di base relativi alla funzione, competenze necessarie e aspetti deontologici dell'interpretazione in ambito giuridico, fornendo inoltre loro l'opportunità di assistere a udienze nel corso delle quali potranno comprendere le coordinate istituzionali del loro potenziale operato come interpreti.
Risultati apprendimento attesi
Al termine del laboratorio i partecipanti avranno acquisito consapevolezza delle competenze necessarie e delle difficoltà principali legate all'operato dell'interprete in ambito penale. Avranno inoltre acquisito competenze relative alla necessaria preparazione per poter espletare con professionalità tale funzione, acquisendo le basi per ulteriori approfondimenti specifici futuri.
Programma e organizzazione didattica

Single session

Periodo
Secondo semestre
- CFU: 3
Laboratori professionalizzanti: 20 ore