Approcci cellulari, molecolari e funzionali alle malattie genetiche

A.A. 2015/2016
Insegnamento per
6
Crediti massimi
48
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'obiettivo del corso è affrontare le fasi che caratterizzano lo studio di una malattia genetica per giungere all'identificazione di strategie terapeutiche. Si tratteranno: i) lo studio della funzione dei geni-malattia ii) la generazione di sistemi-modello in vitro ed in vivo; iii) le strategie per l'identificazione di meccanismi patogenetici; iv) gli studi preclinici nei modelli animali; v) gli studi nel paziente; vi) la validazione di nuovi bersagli farmacologici e lo sviluppo di saggi di drug-screening; vii) nuovi approcci terapeutici basati sulla terapia genica e sulle cellule staminali.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Lezioni: 48 ore
Docente: Zuccato Chiara
Programma
Studio della funzione genica
- Strategie genetiche e molecolari
- L'approccio EVO-DEVO

I sistemi modello per lo studio di geni-malattia
- Modelli in vitro: linee cellulari immortalizzate, colture primarie e co-colture.
- Nuovi modelli in vitro basati sulle cellule staminali. Cellule staminali adulte ed embrionali. Cellule da paziente: le cellule staminali pluripotenti indotte (iPS).
- Modelli ex-vivo: organi isolati e fettine organotipiche
- Modelli in vivo: small animal models (C. Elegans; Drosophila melanogaster; zebrafish); modelli murini transgenici, knock-in e knock-out; large animal models (maiali, pecore e scimmie transgeniche)

L'identificazione di meccanismi alla base di una malattia genetica.
- Approcci basati sulla genomica, trascrittomica, proteomica, lipidomica
- Systems biology
- L'approccio hypothesis-driven

Dai meccanismi-malattia all'identificazione di nuovi bersagli farmacologici
- Identificazione e validazione di un bersaglio farmacologico: studi in vitro e in vivo
- Saggi di drug-screening

Gli studi preclinici
- La sperimentazione nel modello animale murino. Come si disegna uno studio pre-clinico. La scelta del modello-malattia e dei saggi per monitorare l'attività di un trattamento farmacologico.

Studi nel paziente
- monitorare l'insorgenza, la progressione della malattia nel paziente e l'effetto dei farmaci: i marcatori biologici
- I trial clinici
- Gli studi sui tessuti post-mortem

Nuovi approcci terapeutici e strategie di somministrazione
- RNA interferenti come farmaci
- La terapia genica come opportunità di cura per le malattie genetiche
- Terapie con cellule staminali
- Targeting di specifici organi e tessuti: nanoparticelle, trojan horse drug therapy e TAT-peptides.
Informazioni sul programma
Le lezioni e i relativi materiali saranno resi disponibili sul sito Ariel dedicato al corso
Prerequisiti e modalità di esame
Esame Orale
Metodi didattici
Lezioni frontali con presentazione di diapositive
Materiale didattico e bibliografia
Articoli scientifici e reviews
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Su appuntamento
INGM Padiglione Invernizzi Via F. Sforza 35, 20122 Milano