Archeologia dell'italia preromana

A.A. 2015/2016
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-ANT/06
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Obiettivo del corso è fornire un quadro generale sulla storia delle sperimentazioni archittoniche regionali dell'Italia antica, contestualizzate nelle aree sia centrali sia periferiche, con riguardo agli aspetti iconografici, iconologici dei programmi decoartivi calati nel paesaggio urbano e naturale.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Informazioni sul programma
Argomento del corso: L'architettura templare dell'Italia preromana. La configurazione del sacro nei programmi architettonici all'interno dei quadri culturali ed etnici della Penisola

PROGRAMMA E BIBLIOGRAFIA FREQUENTANTI
La bibliografia verrà fornita a lezione e consisterà in materiale distribuito (articoli), indicato di volta in volta (testi) e raccolto, al termine del corso, in una dispensa on line.

UNITÀ DIDATTICA A: L'architetura templare dall'età orientalizzante alla romanizzazione: storia delle ricerche; i caratteri fondamentali e la decorazione architettonica nelle sue tipologie. Le esperienze su suolo italico, gli aspetti originali e le elaborazioni locali; comparazione con le esperienze mediterranee.

UNITÀ DIDATTICA B: Votare agli dei. La prassi votiva nell'Italia antica. La simbologia degli indicatori. Aspetti epigrafici generali del voto.
Sono previste tre conferenze su aspetti specifici dell'epigrafia in ambito templare.

UNITÀ DIDATTICA C: Perduranze votive nelle epoche seriori. La continuità dei culti, dalle divinità alle figure dei santi.
Gli studi antropologici.

PROGRAMMA E BIBLIOGRAFIA NON FREQUENTANTI

UNITÀ DIDATTICA A: L'architetura templare dall'età orientalizzante alla romanizzazione: storia delle ricerche; i caratteri fondamentali e la decorazione architettonica nelle sue tipologie. Le esperienze su suolo italico, gli aspetti originali e le elaborazioni locali; comparazione con le esperienze mediterranee.

UNITÀ DIDATTICA B: Votare agli dei. La prassi votiva nell'Italia antica. La simbologia degli indicatori. Aspetti epigrafici generali del voto. Analisi delle committenze e degli spaccati sociali di pertinenza. Iconografia e iconologia quali livelli di lettura per una decodificazione approfondita dei temi rappresentati.

UNITÀ DIDATTICA C: Perduranze votive nelle epoche seriori. La continuità dei culti, dalle divinità alle figure dei santi. Le simbologie aninmali.
Gli studi antropologici e la tradizione.

07/09/2015
Prerequisiti e modalità di esame
Orale.
La prova orale consiste di un colloquio sugli argomenti a programma, volto ad accertare la preparazione del candidato sull'argomento del corso e relativa bibliografia.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-ANT/06 - ETRUSCOLOGIA E ANTICHITA ITALICHE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-ANT/06 - ETRUSCOLOGIA E ANTICHITA ITALICHE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-ANT/06 - ETRUSCOLOGIA E ANTICHITA ITALICHE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
venerdì dalle ore 10 alle ore 13
sezione di Archeologia