Biologia, istologia ed embriologia

A.A. 2015/2016
10
Crediti massimi
88
Ore totali
SSD
BIO/01 BIO/05 VET/01
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Obiettivo generale del corso è di fornire agli studenti conoscenze di base sugli organismi appartenenti ai cinque regni del vivente: batteri, funghi, alghe, piante, animali. Viene sottolineato in particolare come vegetali ed animali siano organismi strettamente interconnessi fra loro, con funzioni metaboliche omologhe, ove non analoghe. Vengono inoltre illustrate le caratteristiche morfologiche e funzionali dei diversi tessuti animali ed i principi generali dello sviluppo embrionale con particolare riferimento alle specie domestiche
Il corso si articola in tre parti: a) Botanica b) Zoologia, c) Istologia ed Embriologia
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame verrà articolato in 3 prove scritte, una per ognuno dei moduli, ed una prova pratica. Le prove scritte potranno essere sostenute congiuntamente o in diversi appelli, nell'ambito della stessa sessione. Il risultato delle singole prove scritte, espresso in 30esimi, verrà mediato con quello delle altre, ma non sarà ritenuto sufficiente se inferiore a 17.

Prove scritte

Le prove consistono in 10-15 domande per ogni modulo sui diversi argomenti trattati nel corso.
Tutte le prove vanno superate ed il voto finale è il risultato della media delle tre prove.

Prova pratica:

La prova consiste nel riconoscimento dei tessuti presenti in un preparato istologico. Il superamento della prova pratica è indispensabile per il superamento dell'esame. Se superata brillantemente porta all'aumento di un punto del voto finale.
Modulo: Biologia animale
Programma
OBIETTIVI DEL MODULO:

Il modulo si articola in due parti. Nella prima parte saranno richiamati i concetti base riguardanti l'organizzazione corporea degli animali al fine di permettere allo studente di comprendere come la forma del corpo e la funzione siano correlate. Nella seconda fase sarà presentata una rassegna della diversità animale, focalizzando l'attenzione sui gruppi che hanno un ruolo centrale in medicina veterinaria, come quelli che comprendono animali parassiti, e sui vertebrati.

ARTICOLAZIONE DEL MODULO
Didattica frontale

La cellula:
Introduzione all'organizzazione e alla fisiologia degli animali (2 ore)
Caratteristiche generali delle cellule (2 ore)
La struttura della membrana (2 ore)
L'organizzazione cellulare (2 ore)
Metabolismo e respirazione cellulare (2 ore)
Comunicazione cellulare e ciclo cellulare (2 ore)

Struttura e funzione degli animali:
Multicellularità
La nutrizione negli animali (2 ore)
La regolazione dell'ambiente interno (4 ore)
Riproduzione e sviluppo negli animali (2 ore)

La diversità animale:
L'evoluzione (2 ore)
Introduzione alla sistematica animale (2 ore)
Materiale didattico e bibliografia
TESTI CONSIGLIATI
· Hickman et al. Diversità animale, McGraw-Hill (Milano)
· Hickman et al. Fondamenti di Zoologia, McGraw-Hill (Milano)
Modulo: Biologia vegetale
Programma
Introduzione al corso
Caratteristiche della cellula vegetale, organizzazione in tessuti delle piante e principali classificazioni:
· Organismo procarioti ed eucarioti: Principali differenze e teorie di sviluppo.
· Approvvigionamento energetico: autotrofismo ed eterotrofismo.
· La cellula vegetale. Organelli e strutture principali.
· Ruolo della parete cellulare nella pianta e come nutrimento del ruminante. Principali plastidi vegetali.
· L'organizzazione in tessuti delle piante superiori.
· Piante angiosperme e gimnosperme.
· Piante monocotiledoni e dicotiledoni
· Fotosintesi e metabolismo vegetale
Lezione in campo presso "Orto Botanico Città Studi":
· Forme di adattamento, approvvigionamento alimentare e idrico delle piante. Piante con diversi sistemi riproduttivi.
· Ambienti naturali. Visita della marcita.
Modelli di agricoltura per la produzione di cibo: ieri, oggi e domani
· La sostenibilità in agricoltura. Analisi delle principali problematiche mondiali in relazione all'approvvigionamento delle risorse nutritive. Definizione della pianta ideale.
· Resa produttiva in relazione alla tipologia di produzione
· Eutrofizzazione
· La pianta vive in un mezzo biologico: fenomeni osmotici, fissazione dell'azoto, luce
· Agroecosistema e commodity
· Sistema foraggero. Foraggicoltura per le principali produzioni agricole
Pianta ideale e piante geneticamente modificate
· Principali varietà OGM nel mondo e caratteristiche produttive, nutrizionali e vantaggi. Agrobacterium tumefaciens come metodo di trasformazione.
· Normativa europea in merito alle piante geneticamente modificate (commercializzazione-autorizzazione)
· Etichettatura
· Ruolo dell'EFSA nel controllo della sicurezza alimentare
Micotossine
· Metabolismo fungino
· Ruolo delle micotossine come contaminanti delle derrate alimentari destinate all'uomo e agli animali
Metaboliti secondari delle piante
· Definizione dei metaboliti secondari delle piante: ruolo metabolico, nutrizionale e funzionale.
· Composti ad interesse medico.
· Alimenti funzionali.
Propedeutica alla nutrizione
· Sistema vegetale per la produzione di alimenti
· Valutazione nutrizionale di un alimento
· Definizione della sostanza secca.
· Principali graminacee e leguminose e caratteristiche.
· Approfondimento scientifico a scelta degli studenti
Metodi didattici
ESAME
PROVA SCRITTA
La prova scritta consiste in un questionario composto da circa 50 domande a risposta multipla. Il risultato finale sarà determinato dal numero di risposte corrette in relazione al numero di domande totali.
Materiale didattico e bibliografia
Lezioni e materiale scientifico fornito in aula.
Modulo: Istologia ed embriologia
Programma
OBIETTIVI DEL MODULO:
Il modulo si propone di fornire allo studente le nozioni di base sulle caratteristiche morfologiche e proprietà funzionali dei vari tessuti. Al termine del corso lo studente sarà in grado di riconoscere i vari tessuti al microscopio ottico utilizzando preparati colorati con le tecniche istologiche di routine. Inoltre lo studente verrà introdotto ai processi di gametogenesi, fecondazione, sviluppo embrionale e organogenesi nelle specie domestiche. Il modulo si conclude con la descrizione della formazione della placenta.


ARTICOLAZIONE DEL MODULO:

Didattica frontale
Citologia (4 ore)
Il tessuto epiteliale di rivestimento e ghiandolare (3 ore)
Il tessuto connettivo (2 ore)
I tessuti adiposo, cartilagineo e osseo (3 ore)
Il tessuto sanguigno e linfatico (2 ore)
Il tessuto nervoso (2 ore)
Gametogenesi maschile e femminile (2 ore)
Fecondazione e sviluppo pre-impianto ((2 ore)
Gastrulazione e processi morfogenetici (2 ore)
Placentazione (2 ore)


Esercitazioni
Principi di microscopia (2 ore)
Uso pratico del miscrosocpio (2 ore)
Tessuti epiteliali (2 ore)
Tessuti connettivi (2 ore)
Tessuto osseo (2 ore)
Sangue, cartilagine e tessuti adiposi (2 ore)
Tessuti muscolari (2 ore)
Tessuto nervoso (2 ore)
Materiale didattico e bibliografia
TESTI CONSIGLIATI

· D. Zaccheo e M. Pestarino Citologia, Istologia e anatomia microscopica - Pearson Italia, Milano
· R. Colombo e E. Olmo, Cellula e tessuti - Edi-Ermes - Milano
· Hyttel, Sinowatz, Vejlsted Betteridge, Essentials of Domestic Animal Embryology" Saunders Ltd.; 1 edition (December 6, 2009) 472 pages ISBN-10: 0702028991;ISBN-13: 978-0702028991


TESTI DI CONSULTAZIONE
· F. De Felici et al. "EMBRIOLOGIA UMANA" - Piccin
· Ulrich Drews "Testo Atlante di EMBRIOLOGIA" - Zanichelli
· D.M. Noden e A. De Lahunta -Embriologia degli animali domestici - Edi-Ermes, Milano.
Moduli o unità didattiche
Modulo: Biologia animale
BIO/01 - BOTANICA GENERALE - CFU: 3
Lezioni: 24 ore
Docente: Gandolfi Fulvio

Modulo: Biologia vegetale
BIO/05 - ZOOLOGIA - CFU: 3
Lezioni: 24 ore
Docente: Dell'orto Vittorio

Modulo: Istologia ed embriologia
VET/01 - ANATOMIA DEGLI ANIMALI DOMESTICI - CFU: 4
Esercitazioni: 16 ore
Lezioni: 24 ore
Docente: Gandolfi Fulvio
Turni:
Docente: Gandolfi Fulvio
Attività esercitative ripetute a gruppi di studenti
Docente: Gandolfi Fulvio

Docente/i
Ricevimento:
Dal Lunedì al Venerdì su appuntamento
Studio