Clinica delle malattie infettive

A.A. 2017/2018
5
Crediti massimi
40
Ore totali
Lingua
Italiano
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Periodo
Secondo semestre
Programma
Programma del corso:
Dare la corretta definizione di "malattia da infezione" e dei rapporti tra microrganismi e macrorganismo; dei concetti di microrganismo commensale, simbionte e parassita.
- Accennare ai meccanismi di protezione contro le infezioni, descrivere le principali cause di immunocompromissione ed il concetto di "ospite compromesso" e "infezione opportunista".
Riferire su i principali meccanismi patogenetici dei danni diretti o indiretti da infezione.
Dare una corretta definizione delle modalità di trasmissione delle infezioni e dei concetti di serbatoio, porta di ingresso, via di eliminazione, veicolo, vettore.
Dare una corretta definizione dei concetti di endemia, epidemia, pandemia.
Accennare alle modalità di valutazione statistica dell'andamento delle malattie infettive
Elencare le possibilità offerte dal Laboratorio di Microbiologia nell'accertamento delle malattie da infezione e ai fini di una corretta prescrizione dei farmaci antibiotici e chemioterapici.
Descrivere le modalità di dimostrazione diretta del patogeno (visualizzazione, isolamento, coltura, identificazione, metodiche principali di biologia molecolare ..) e di dimostrazione indiretta (risposta immune)
Dare indicazioni generali sui principali iter diagnostici e le flow chart per patologia infettiva.
Infezioni dell'apparato respiratorio
Dare indicazioni generali sull'epidemiologia delle infezioni respiratorie, sul loro peso sociale e sulle modalità di prevenzione.
Dare indicazioni generali sulle modalità di accertamento microbiologico, quando e come richiederlo e sulle indicazioni di particolari utilità, tenendo conto dell'iter d'urgenza e non.
Descrivere l'epidemiologia, eziologia, patogenesi, clinica, possibilità di profilassi, principi di terapia delle seguenti sindromi
* infezioni delle alte vie respiratorie: raffreddore comune, faringiti e tonsillitiepiglottite, laringite, laringotracheite
* infezioni delle basse vie respiratorie: bronchite acuta e riacutizzazione della bronchite cronica, bronchiolite
* infezioni del parenchima polmonare:
(oltre alla descrizione dei principali criteri di classificazione delle polmoniti utili ai fini di un orientamento clinico): principali polmoniti batteriche e virali, cenni generali sulle polmoniti fungine e protozoarie; cenni generali sulle polmoniti cosiddette nosocomiali e dell'ospite compromesso
* infezioni della pleura (cenni)
influenza
pertosse
tubercolosi
Infezioni dell'apparato digerente
Dare indicazioni generali sull'epidemiologia delle infezioni del tratto digestivo, sul loro impatto sociale, in particolare nei Paesi in via di sviluppo o in situazioni di degrado ambientale e sulle modalità di prevenzione.
Descrivere l'epidemiologia, patogenesi e possibilità diagnostiche del laboratorio di microbiologia, clinica, principi di terapia e possibilità di profilassi delle più comuni intossicazioni, tossinfezioni ed infezioni intestinali, con particolare riferimento all'intossicazione stafilococcica; infezioni da E.coli; Salmonella spp. e Shigellae; tifo addominale; colera.
Accennare alle principali infezioni intestinali da protozoi con particolare riguardo ad amebiasi e giardiasi
Infezioni del fegato, vie biliari e parotite
Dare la corretta definizione di epatite virale acuta, e cronica e indicarne le più comuni eziologie.
Dare corrette indicazioni sull'epidemiologia ed eziologia delle epatiti virali.
Dare corrette indicazioni sulla patogenesi e storia naturale delle epatiti virali.
Descrivere i quadri clinici delle epatiti virali acute e croniche, ed i più significativi dati di laboratorio.
Indicare con precisione i "marcatori" virologici utili per la diagnosi eziologica, per la diagnosi di guarigione ovvero di cronicizzazione.
Descrivere le principali alterazioni epatiche in corso di : epatiti acute e croniche virali, ascessi epatici, parassitosi più frequenti ed accennare a quadri da patologia esotica (amebiasi)
Dare indicazioni generali sulle possibilità di trattamento e di profilassi.
Accennare all'epidemiologia, patogenesi e quadri clinici delle seguenti forme. Leptospirosi, idatidosi, parotite epidemica
Infezioni a trasmissione sessuale
Dare corrette indicazioni in merito alla eziologia e alla diagnosi differenziale delle principali malattie a trasmissione sessuale propriamente dette: sifilide, gonorrea, Herpes genitale, infezione da HPV, Clamidia, linfogranuloma venereo.
Infezione da HIV
Riferire sull'epidemiologia, la patogenesi e la storia naturale dell'infezione da HIV.
Descrivere le modalità di accertamento dello stato di portatore di HIV e le indicazioni per la prescrizione degli esami di accertamento.
Descrivere i principali percorsi diagnostici mirati allo screening, la conferma ed il monitoraggio dell'infezione ed i saggi diagnostici per il monitoraggio della terapia antiretrovirale (ARV).
Descrivere i quadri clinici dell'infezione acuta e dei quadri clinici suggestivi di infezione da HIV in atto.
Accennare alla clinica delle principali infezioni opportunistiche (pneumocistosi; micobatteriosi; toxoplasmosi cerebrale; criptococcosi; malattia da HCMV, PML, criptosporidiosi) e dei tumori HIV-correlati. (Sarcoma di Kaposi; LNH; Linfoma cerebrale primitivo)
Accennare alle attuali possibilità terapeutiche e ai marcatori per il monitoraggio dell'efficacia della ARV.
Infezioni del sistema nervoso centrale
Dare indicazioni generali sull'epidemiologia e patogenesi della patologia infettiva del S.N.C.
Descrivere il quadro clinico della sindrome meningea, l'epidemiologia ed i dati clinici caratterizzanti delle principali meningiti infettive,batteriche e virali, acute e subacute.
Descrivere i quadri clinici delle sindromi encefalitiche infettive acute e croniche, l'epidemiologia e i dati clinici caratterizzanti delle principali encefaliti infettive.
Accennare alle possibilità di accertamento diagnostico di laboratorio e radiologici.
Riferire sull'epidemiologia ed accennare alla patogenesi e descrivere i quadri clinici del tetano, botulismo, poliomielite e rabbia.
Infezioni sistemiche
Illustrare il concetto di batteriemia, sepsi e shock settico.
Descrivere l'utilità dell'emocoltura in relazione alla patologia, tenendo conto dell'importanza anche delle modalità di prelievo
Riferire sull'epidemiologia e delle eziologie delle sepsi più comuni.
Riferire su epidemiologia, patogenesi, presidi diagnostici e quadri clinici di endocardite
Riferire sull'epidemiologia, patogenesi e quadri clinici delle seguenti infezioni:
Brucellosi
Borreliosi (malattia di Lyme)
Mononucleosi infettiva e sindromi simil-mononucleosiche
Leishmaniosi
Toxoplasmosi
Cenni sulle infezioni emergenti:
v Ebola
Dengue
Zika v
Influenza v
Infezioni correlate all'assistenza
Definizione di infezioni correlate all'assistenza, infezioni comunitarie, infezioni nosocomiali
Indicare i dati epidemiologici relativi alla ciyrcolazione di batteri MDR in Europa e in Italia
Indicare i principali ceppi batterici portatori di antibiotico resistenza e le principali patologie ad essi correlate
Indicare misure di controllo delle infezioni e principi generali di uso corretto di antibioticoterapia
Infezioni da virus erpetici e infezioni esantematiche
Saper elencare i diversi virus della famiglia degli Herpesviridae e descrivere i principali quadri morbosi ad essi correlati, nell'individuo immunocompetente e nell'immunodepresso
Dare una corretta definizione di esantema, enantema e rash, e degli elementi dermatologici costitutivi degli esantemi.
Descrivere i criteri diagnostici differenziali tra esantemi infettivi e non ed i criteri diagnostici nell'ambito degli esantemi infettivi.
Descrivere l'epidemiologia, l'eziologia, la patogenesi, e la clinica le possibilità di profilassi attiva e passiva e le norme contumaciali di: morbillo, rosolia, megaloeritema infettivo (cenni generali); esantema critico (cenni generali), scarlattina, erisipela, varicella e altri esantemi vescicolari; esantemi in corso di rickettsiosi
Infezioni dei tessuti molli e osteomieliti
Saper descrivere le diverse infezioni di cute e tessuti molli,i principali agenti eziologici e principi di terapia
Saper descrivere eziologia, diagnosi e principi di terapia delle osteomieliti
Infezioni esotiche di importazione
Citare le principali malattie esotiche che comportino rischio di infezione nel nostro paese, o siano a rischio di infezione per il viaggiatore
Riferire sull'epidemiologia, la patogenesi ed i quadri clinici principali della malaria da P.falciparum, P.vivax, P.ovale e P. malariae con Cenni di profilassi e dei principali schemi terapeutici
Accennare all'epidemiologia, patogenesi e quadri clinici della Leishmaniosi, Schistosomiasi e delle Filariosi ed alle possibilità di accertamento, nonché alle possibilità di profilassi generale, immunoprofilassi e chemioprofilassi delle infezioni esotiche in genere.
Riferire sui problemi infettivologici potenzialmente connessi ai flussi migratori.
Malattie infettive del sistema reticolo endoteliale
Saper indicare e descrivere le principali malattie infettive del sistema reticolo-endoteliale, la diagnosi e la diagnosi differenziale anche con patologie non infettive
Prerequisiti e modalità di esame
Modalità di erogazione del corso di insegnamento:
Lezioni frontali e esercitazioni.
Modalità di svolgimento dell'esame di profitto:
L'esame di profitto verterà in un colloquio orale.
Materiale didattico e bibliografia
Bibliografia:
- Capitolo di malattie infettive su Harrison : principi di medicina interna
oppure
- M Moroni, S Antinori, V Vullo: Manuale di malattie infettive- Masson eds
Docente/i
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
Malattie Infettive- San Paolo
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail