Complementi di paleontologia

A.A. 2019/2020
6
Crediti massimi
48
Ore totali
SSD
GEO/01
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Scopo del corso è l'approfondimento di alcuni settori della Paleontologia di particolare significato per un geologo, che vengono trattati in modo molto semplificato nel corso di base di Paleontologia e Laboratorio, nel I anno di corso.
Gli argomenti che vengono approfonditi sono: 1) tafonomia, con particolare riguardo alle applicazioni di analisi di tafofacies; 2) la paleoichnologia con le sue applicazioni di analisi di ichnofacies e ichnofabric; 3) metodi di classificazione di fossili, con particolare riguardo all'analisi biometrica; 4) riconoscimento ed analisi di trend ontogenetici e evolutivi; 5) sistematica di alcuni gruppi non trattati nel corso di base, quali gli Echinodermi, i Briozoi e i Graptoliti.
Il corso fornisce una conoscenza approfondita, a livello di stato dell'arte. In diverse parti del corso vengono analizzati e discussi alcuni esempi, presi dalla letteratura.
Nel corso non viene trattata la Biostratigrafia, in quanto a questo settore di grande importanza, viene dedicato un corso apposito attivato ad anni alterni con Complementi di Paleontologia.
Risultati apprendimento attesi
Lo studente che segue questo corso comprenderà il ruolo preciso che lo studio dei fossili può fornire allo studio di successioni sedimentarie. In particolare acquisirà tutti tutte le conoscenze per potere operare direttamente ed in prima persona con i fossili.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Programma
La classificazione dei fossili.
Ripresa dei concetti base di Sistematica, Tassonomia, Classificazione e Nomenclatura. Significato di specie paleontologica e problemi di delimitazione. Stratofenetica. Metodi statistici: pregi e difetti. Biometria: variabili e campi di variabilità. Principali tecniche statistiche, esempi di applicazione e di interpretazione.
Tassonomia evolutiva, principi, gerarchia tassonomica, pregi e difetti. Tassonomia numerica: nascita, sviluppo e declino; significato nell'ambito dello sviluppo della Paleontologia moderna. Tassonomia cladista: principi e metodi di applicazione. La Paratassonomia, con esempi (Paleoichnologia e Conodonti)
Nomenclatura: i Codici di Nomenclatura Zoologica e Botanica. I principi fondamentali: il principio di priorità e il Principio del primo revisore, P. dei tipi-portatori di nome, P. di coordinazione, P. di omonimia, P. di nomenclatura binomiale. Esame di esempi pratici di problematiche comuni. Problemi di sinonimia.
Applicazioni della Paleontologia.
Applicazioni della Tafonomia, tafofacies e analisi dei rimaneggiamenti (con esempi). Applicazioni della Paleoichnologia, paleoichnofacies e biofabric: individuazioni delle lacune (con esempi).
Correlazioni biostratigrafiche.
Prerequisiti
Non è richiesto nessun prerequisito, solo una conoscenza di base degli argomenti della Paleontologia.
Metodi didattici
Il corso è costituito da 48 ore di lezioni frontali.
Materiale di riferimento
Fotocopie delle slides dei file di PowerPoint utilizzati a lezione.
Fotocopie e pdf di articoli scientifici utilizzati a lezione come esempio o basi di analisi e discussione.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Prova di esame è orale.
La valutazione viene effettuata sul grado di conoscenza acquisito dei principi e dei metodi avanzati in uso nei campi della Paleontologia approfonditi durante il corso. Avendo inserito nel corso l'analisi di alcuni esempi di problematiche complesse, si valuteranno anche le capacità di ragionamento su informazioni paleontologiche.
GEO/01 - PALEONTOLOGIA E PALEOECOLOGIA - CFU: 6
Lezioni: 48 ore
Docente: Balini Marco
Docente/i