Comunicazione e relazione in medicina 4 anno

A.A. 2014/2015
Insegnamento per
4
Crediti massimi
39
Ore totali
SSD
M-PSI/01 M-PSI/08 MED/09
Lingua
Italiano

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Medicina Interna
MED/09 - MEDICINA INTERNA - CFU: 1
Lezioni: 8 ore
Docente: Damiani Eugenia

Psicologia clinica
M-PSI/08 - PSICOLOGIA CLINICA - CFU: 2
Didattica non formale: 15 ore
Lezioni: 8 ore

Psicologia generale
M-PSI/01 - PSICOLOGIA GENERALE - CFU: 1
Lezioni: 8 ore
Docente: Bassi Marta

Informazioni sul programma
OBIETTIVI
Il corso si prefigge di far acquisire agli studenti gli strumenti necessari ad una gestione consapevole
degli aspetti comunicativo-relazionali nella loro futura professione medica. A questo scopo il corso
sarà principalmente finalizzato al conseguimento di alcuni obiettivi previsti dal regolamento
didattico di Facoltà:
l'analisi dei processi di base dei comportamenti individuali e di gruppo;
l'acquisizione di strumenti volti a favorire la qualità ed adeguatezza della comunicazione con il
paziente, i suoi familiari, gli altri operatori sanitari, nella consapevolezza dei propri valori e di quelli
altrui;
l'abilità e sensibilità per valutare criticamente gli atti medici all'interno dell'équipe sanitaria,
attraverso la conoscenza delle regole e dinamiche che caratterizzano il lavoro di gruppo;
lo sviluppo di un approccio mentale olistico, interdisciplinare e transculturale, con specifico
riferimento alla diversificazione valoriale e culturale nell'ambito della società multietnica.
Il corso sarà articolato in due parti, distribuite lungo due semestri consecutivi, a partire dal secondo
semestre del terzo anno.
PARTE 1. FONDAMENTI DI PSICOLOGIA: COMPORTAMENTO INDIVIDUALE E
SOCIALE
Collocazione: Terzo anno, 2° semestre
Totale ore: 24
Allo scopo di fornire agli studenti la conoscenza dei processi di base dei comportamenti individuali
e di gruppo verranno sviluppati i seguenti argomenti:
Il comportamento umano nella prospettiva evoluzionistica e bio-culturale
Percezione e attenzione
Apprendimento
Memoria
Motivazioni
Emozioni ed elementi non verbali della comunicazione
Metodologia della ricerca in della psicologia
Queste conoscenze fondamentali, riferite sia ai processi di base del comportamento in generale, sia
alle loro modificazioni nel corso della vita, verranno quindi utilizzate nella presentazione e
discussione delle caratteristiche della percezione sociale e dell'interazione e comunicazione sociale.
PARTE 2. RELAZIONE E COMUNICAZIONE MEDICO-PAZIENTE
Collocazione: Terzo anno 2° semestre e Quarto anno 1° semestre
Totale ore: 24 (di cui 8 il terzo anno), cui si aggiungono 4 ore/studente di esercitazioni a piccoli
gruppi nel primo semestre del quarto anno
Verranno approfonditi gli aspetti fondamentali della relazione medico-paziente, alla luce
del modello bio-psico-sociale della medicina e delle più recenti acquisizioni nell'ambito della
psicologia della salute. In particolare, si analizzeranno i seguenti argomenti:
Concetto di salute e malattia
Modelli di prevenzione e gestione della salute
Percezione della vulnerabilità e dell'esposizione a fattori di rischio
Risorse individuali e sociali nella gestione della malattia
Stili decisionali del paziente e del medico
Ruolo dei media nella diffusione delle informazioni sanitarie
Contesto familiare e sociale del paziente
Valori di riferimento e ambiente culturale di appartenenza del paziente
Patologie croniche, disabilità e limitazioni fisiche e/o psichiche
Si tratteranno inoltre gli aspetti fondamentali della comunicazione medico-paziente, sia in generale
che in riferimento ad ambiti medici specifici. SI utilizzerà come modello di riferimento il protocollo
SIPKES.
La comunicazione verrà analizzata (a) nelle sue caratteristiche strutturali: elementi di base e modelli
di scambio delle informazioni, elementi non verbali rilevanti nella comunicazione tra medico e
paziente; (b) nei suoi contenuti, esaminando specificamente le peculiarità comunicative concernenti
la medicina preventiva
le patologie acute e croniche
la medicina riproduttiva
la neonatologia e la pediatria
l'oncologia
le patologie invalidanti
le tossicodipendenze
la fase terminale della malattia.
Verrà inoltre discusso il ruolo del medico nella comunicazione e relazione con la famiglia del
paziente e con gli altri membri dell'équipe sanitaria.
PARTE 3. APPLICAZIONI CLINICHE E PEDAGOGIA MEDICA
Collocazione: Quarto anno, 1° semestre
Totale ore: 16, di cui 8 di applicazioni cliniche nella medicina interna, e 8 di Pedagogia medica
In questa fase conclusiva del corso si privilegerà la discussione di casi clinici e l'attenzione agli
aspetti educativi della relazione terapeutica.
Per quanto riguarda la medicina interna, si discuteranno casi clinici, per evidenziare la traduzione
dei concetti discussi nel corso nella pratica medica
Per quanto riguarda gli aspetti pedagogici saranno trattati i seguenti argomenti:
le tecniche comunicative
la diversificazione della comunicazione nelle diverse età della vita
il modello di Green per la diagnosi educativa
la relazione della pedagogia medica con le teorie di psicologia della salute
l'approccio di counseling nella motivazione al cambiamento di abitudini e stili di vita
RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI:
Delle Fave A., Massimini, F., Poli M., Prato Previde E. (2005). Elementi di psicologia
generale. Monduzzi, Bologna
Delle Fave A., Bassi M. (2007). Psicologia e salute. Torino: UTET Università.
Zannini L. (2009). "L'agire educativo nella relazione terapeutica", in AAVV Alimentare il
benessere della persona. Roma: SEU.
Durante il corso verranno inoltre distribuiti e/o segnalati articoli specifici di approfondimento e di
aggiornamento, tratti da riviste nazionali e internazionali
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame consiste di una prova scritta e di una prova orale, entrambe obbligatorie. La prova scritta, basata su quiz a scelta multipla, punta ad accertare le conoscenze dello studente sugli aspetti teorici e di base della materia. Il suo superamento permette l'accesso al colloquio orale, volto ad indagare la capacità di ragionamento e la conoscenza e comprensione degli aspetti applicativi degli argomenti trattati nel corso.
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
Ricevimento:
Giovedi h. 12.00 I e II semestre (III e IV anno)