Culture della comunicazione

A.A. 2019/2020
Insegnamento per
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
SPS/08
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si propone di fornire agli studenti una generale comprensione delle differenti culture della comunicazione come intersezione fra lo studio della comunicazione mediata - e interpersonale - e le culture che la caratterizzano, in particolare in riferimento alle differenze culturali, in chiave storico-geografica e alle differenze di genere. La comunicazione ha assunto una centralità peculiare nella società contemporanea e il suo studio può essere applicato a contesti sociali molto differenti; il corso approfondisce il tema della comunicazione in riferimento a particolari attori sociali, percepiti e rappresentati in termini di 'differenza' (culturale e di genere) con lo scopo di sviluppare le capacità critiche e di analisi dello studente in contesti comunicativi sempre più complessi. Le persone hanno infatti a che fare ogni giorno con flussi comunicativi già strutturati, che portano con sé delle vere e proprie grammatiche. Nel corso verrà perciò dato ampio spazio sia alle competenze necessarie per orientarsi in un mondo comunicativo composito, che allo studio della genealogia delle differenti culture comunicative che lo compongono. Coerentemente con gli obiettivi generali del Corso di Laurea in cui è inserito e soprattutto in riferimento agli obiettivi dell'area comunicativa, il corso di Culture della comunicazione ha lo scopo di fornire strumenti di conoscenza e di competenza sociologica, storica e culturale per affrontare le trasformazioni della comunicazione nella società contemporanea.
Al termine del corso di Culture della comunicazione gli studenti dovrebbero avere sviluppato : Conoscenza e comprensione del funzionamento delle dinamiche comunicative a livello quotidiano, professionale e produttivo nelle società globalizzate; Conoscenza e comprensione delle dinamiche comunicative dell'attuale dibattito sulle società complesse e pluraliste; Capacità di applicare conoscenza e comprensione, anche tramite una propria valutazione personale e critica, dei problemi e delle potenzialità relativi alla comunicazione mediata e interpersonale nei diversi ambiti della vita sociale. Autonomia di giudizio, abilità comunicative e capacità di apprendimento verranno sviluppate attraverso il lavoro autonomo e di approfondimento svolto dagli studenti, tramite discussioni in aula e relazioni scritte. L'esame finale mira a verificare i risultati di apprendimento attesi in relazione alle dinamiche di conoscenza e comprensione, di presentazione critica di concetti, prospettive teoriche, ambiti di discussione e di ricerca empirica riguardanti il tema delle culture della comunicazione così come illustrato durante il corso.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
SPS/08 - SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI - CFU: 9
Lezioni: 60 ore
STUDENTI FREQUENTANTI
Programma
Il primo modulo è dedicato allo studio genealogico del pluralismo culturale e delle problematiche caratteristiche delle società globalizzate. Il pluralismo culturale è un tema complesso che intreccia aspetti culturali, storici, giuridici e sociali che hanno dato vita a diversi approcci comunicativi. Verranno quindi analizzati alcuni esempi storici e attuali, in riferimento al tema del multiculturalismo e della rappresentazione dell'altro.
Il secondo modulo è dedicato allo studio culturale della comunicazione a partire dalle differenze relative al genere, prendendo spunto da alcuni studi classici. Anche in questo caso saranno approfonditi alcuni esempi, intrecciando la sociologia della comunicazione con gli studi di genere.
Il terzo modulo è focalizzato sulla traduzione pratica delle diverse culture della comunicazione, in particolare nell'ambito della comunicazione pubblica e della vita quotidiana. Gli studenti frequentanti verranno invitati ad approfondire e a discutere alcuni studi di caso, a partire dal tema della differenza culturale e di genere.
Informazioni sul programma
Il programma consiste in tre moduli per un totale di 9 crediti. Il primo modulo affronta il tema delle culture della comunicazione in riferimento alla questione delle differenze culturali (multiculturalismo, rappresentazione dell'altro); il secondo modulo approfondisce invece il tema della comunicazione delle differenze di genere, ad esempio nell'ambito della comunicazione pubblica e di impresa; il terzo modulo affronta i due precedenti temi attraverso l'approfondimento di casi di studio. I testi di esame sono differenti per studenti frequentanti o non frequentanti.
Propedeuticità
Per sostenere l'esame di culture della comunicazione è necessario aver già sostenuto e verbalizzato l'esame di Sociologia e cultura.
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame è scritto con domande aperte adatte a verificare la conoscenza e le competenze di analisi degli studenti in linea con i risultati di apprendimento attesi. Gli studenti frequentati saranno valutati altresì sulla base di una serie di discussioni e analisi svolte in aula su tematiche più specifiche relative in particolare alle diverse culture della comunicazione nei media, nella comunicazione pubblica e nella vita quotidiana. La possibilità di svolgere elaborati di approfondimento verrà inoltre proposta con lo scopo di sviluppare autonome capacità di giudizio, capacità di scegliere, selezionare e interpretare i fenomeni analizzati. La prova scritta richiede la presentazione critica di concetti, prospettive teoriche, ambiti di discussione e di ricerca empirica riguardanti il tema delle culture della comunicazione nei suoi vari ambiti così come illustrato durante il corso. La valutazione terrà conto dell'accuratezza delle risposte, della capacità di illustrare in modo critico le proprie argomentazioni, dell'appropriatezza del lessico utilizzato. La capacità di creare collegamenti multidisciplinari trasversali tra concetti e prospettive di ricerca nonché la dimostrazione della capacità di applicare le conoscenze apprese a specifiche situazioni sociali costituirà ulteriore criterio di valutazione.
Il primo appello di esame si svolge immediatamente dopo il termine del corso.
Metodi didattici
Durante il corso la lezione frontale sarà accompagnata dalla presentazione di slides (poi caricate nel sito Ariel dedicato) e verranno previsti momenti di discussione e di approfondimento pratico relativi alle tematiche affrontate in modo più astratto. Gli studenti verranno invitati a proporre e a scegliere temi di approfondimento.
Materiale didattico e bibliografia
Per gli studenti frequentanti il materiale di studio relativo al primo modulo consiste in un testo a scelta tra i seguenti: E. Said Orientalismo, Feltrinelli 2002; Todorov, La conquista dell'America, Einaudi, 2005. Per gli studenti frequentanti il materiale di studio relativo al secondo modulo prevede il testo di E. Goffman Rappresentazioni di genere, Mimesis, 2015. Per gli studenti frequentanti, il materiale di riferimento per il terzo modulo consiste nella lettura di due articoli scientifici da scegliere all'interno di una lista che verrà indicata dalla docente il primo giorno del corso.
STUDENTI NON FREQUENTANTI
Programma
Il programma per gli studenti non frequentanti si concentra sul solo caso delle culture della comunicazione in relazione alle differenze culturali. Verranno messi a fuoco concetti quali "pluralismo culturale", "multiculturalismo", "comunicazione", "cultura", "società multiculturale" nell'ambito della vita quotidiana e della comunicazione pubblica.
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame è scritto con domande aperte adatte a verificare la conoscenza e le competenze di analisi degli studenti in linea con i risultati di apprendimento attesi. La prova scritta si svolge nella forma di domande aperte sugli argomenti a programma, con particolare riferimento ai testi indicati. La valutazione terrà conto della capacità di collegare in modo trasversale gli argomenti a programma e di collocarli, in modo più generale, nell'ambito degli argomenti del corso; della capacità critica nell'evidenziare punti di forza e di debolezza dei diversi aspetti e delle diverse interpretazioni della comunicazione; della sostanziale capacità di discutere criticamente dei temi trattati dal programma.
Il primo appello di esame si svolge immediatamente dopo il termine del corso.
Materiale didattico e bibliografia
Per gli studenti non frequentanti, il testo di riferimento per il primo modulo è Rebughini, P. In un mondo pluralista. Grammatiche dell'interculturalità, UTET, Torino. Per il secondo modulo il volume: Baumann, G. L'enigma multiculturale, Il Mulino, Bologna. Per il terzo modulo gli studenti non frequentanti possono scegliere tra uno di questi volumi: Benhabib S. La rivendicazione dell'identità culturale, Il Mulino, Bologna; oppure Pomeranz K. La grande divergenza, Il Mulino.
Periodo
Primo trimestre
Periodo
Primo trimestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Giovedì 13.00 - 16.00 -