Drammaturgia musicale

A.A. 2017/2018
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-ART/07
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si propone da una parte di illustrare il metodo della drammaturgia musicale (il modo in cui la musica può svolgere una funzione drammaturgica in diversi contesti) e dall'altra di proporre un caso di studio specifico (L'elisir d'amore di Donizetti) da analizzare e interpretare non tanto in sé quanto piuttosto in diversi ambiti mediatici: video di spettacoli dal vivo, televisione, cinema, ecc.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Informazioni sul programma
Argomento del corso: Musiche per il Faust: teatro, opera, cinema.

La drammaturgia musicale di un'opera-mondo come quella di Goethe fa riferimento necessariamente a un universo intermediale assai polimorfo in cui diversi generi e media riconfigurano continuamente il modello di "originale". Quale ruolo svolge la musica in questo processo di riconfigurazione del dramma-mito di Goethe?

PROGRAMMA E BIBLIOGRAFIA

Il programma sarà diviso in tre parti ognuna delle quali analizzerà una versione diversa del Faust: [A] la messa in scena di Strehler della parte prima (1989) e della parte seconda (1992), entrambe con le musiche di scena di Fiorenzo Carpi; [B] il Mefistofele di Arrigo Boito (1875) nell'allestimento di Robert Carsen (1989); [C] il film di Murnau nella versione dell'ultimo restauro (a cura di Luciano Berriatúa) e con il "compilation score" messo a punto da Paul Hensel nel 1926 eseguito al pianoforte da Javier Perez de Azpeitia.

Presupposto fondamentale per seguire il corso e sostenere l'esame è la conoscenza approfondita sia del Faust di Goethe (parte prima e parte seconda), per la lettura del quale consiglio un'edizione col testo a fronte (tipo quella della BUR/Feltrinelli), sia dell'approccio drammaturgico-musicale da studiare su questo testo: Emilio Sala, La drammaturgia musicale come metodo, in Teatro e musica, a cura di Alessio Ramerino, Roma, Bulzoni (Quaderni di Gargnano), 2015, pp. 15-19.
Entrambe queste letture preliminari valgono per tutte e tre parti in cui si struttura il programma d'esame.

PARTE A
Oltre allo studio molto attento del Faust allestito da Strehler (verrà messo a disposizione degli studenti un video dello spettacolo, sia della parte prima sia della seconda), bisognerà approfondire l'approccio strehleriano al Faust attraverso la lettura di una serie di materiali messi a disposizione dal docente (li troverete in ARIEL sotto il titolo MATERIALI FAUST STREHLER).
Inoltre:
- Laura Caretti, Strehler's Faust in Performance, in Goethe's Faust. Theatre of Modernity, ed. by Hans Shulte et al., Cambridge, Cambridge University Press, 2011, pp. 306-323.
- Davide Verga, Musiche di scena e teatro di regia. Fiorenzo Carpi e gli spettacoli goldoniani di Giorgio Strehler, Tesi di dottorato, Università degli studi di Milano, a.a. 2011/2012, pp. 7-59 (Premessa e cap. 1).

PARTE B
Per quanto riguarda il Mefistofele di Boito, oltre allo studio dell'opera e dell'allestimento di Robert Carsen (del quale esiste una ripresa video ora in DVD), propongo questi due testi di approfondimento:
- Alison Terbell Nikitopoulos, Arrigo Boito's Mefistofele: Poetry, Music, and Revisions, Ph.D. [tesi di dottorato], Princeton University, 1994, pp. 20-43 (cap. 1: The Three Mefistofeles).
- Mefistofele di Arrigo Boito, a cura di William Ashbrook e Gerardo Guccini, Milano, Ricordi, 1998 (Musica e spettacolo: collana di disposizioni sceniche).

PARTE C
Oltre allo studio molto attento del film nella versione suddetta (commercializzata in DVD dalla Kino Lorber in blue-ray), alla quale verrà accompagnato l'elenco dei brani preesistenti utilizzati dal pianista Javier Perez de Azpeitia per accompagnare il film, si aggiungano questi due contributi:
- James Buhler and David Neumayer, Hearing the Movies. Music and Sound in Film History, Oxford, Oxford University Press, 2016 (second edition), pp. 93-138 (chapter 4: From 1895 to 1929).
- Elena Gramigni, Il Faust di F. W. Murnau, Pasian di Prato (UD), Campotto, 2007, pp. 17-65 (cap. 1: Il Faust di Murnau: storia di un film).

Si ricorda che il programma è ancora provvisorio.

17/07/2017
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame orale consiste in un colloquio volto ad accertare il livello di conoscenza degli argomenti in programma.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-ART/07 - MUSICOLOGIA E STORIA DELLA MUSICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-ART/07 - MUSICOLOGIA E STORIA DELLA MUSICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-ART/07 - MUSICOLOGIA E STORIA DELLA MUSICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
Mercoledì 16.30-19.30 - Il ricevimento di mercoledì 8 gennaio è sospeso.
Via Noto 6 (in dipartimento)