Epidemiologia, statistica medica e medicina del lavoro

A.A. 2017/2018
Insegnamento per
8
Crediti massimi
80
Ore totali
SSD
MED/01 MED/36 MED/42 MED/44 MED/45
Lingua
Italiano

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Moduli o unità didattiche
Epidemiologia statistica medica
MED/01 - STATISTICA MEDICA - CFU: 2
Lezioni: 20 ore
Docente: Veglia Fabrizio

Igiene generale e applicata
MED/42 - IGIENE GENERALE E APPLICATA - CFU: 2
Lezioni: 20 ore
Docente: Galetto Laura

Metodi igienico preventivi e principi di assistenza infermieristica
MED/45 - SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE - CFU: 2
Lezioni: 20 ore
Docente: Sponton Anna

Radioprotezione
MED/36 - DIAGNOSTICA PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA - CFU: 1
Lezioni: 10 ore
Docente: Maioli Claudio

Sicurezza negli ambienti di lavoro
MED/44 - MEDICINA DEL LAVORO - CFU: 1
Lezioni: 10 ore

Epidemiologia statistica medica
Programma
Programma del modulo:
- Statistica sanitaria ed epidemiologica
- I concetti di salute e di malattia
- Prevenzione: definizione ed obbiettivi
- Modelli etiopatogenetici
- Epidemiologia generale delle malattie infettive
- Profilassi Immunitaria
- Le infezioni ospedaliere
- Promozione della qualità e della sicurezza in medicina
- Igiene degli Alimenti
- Promozione Della Salute
- Fumo di tabacco e salute umana
- Sterilizzazione, Disinfezione e Disinfestazione
- Epidemiologia e prevenzione di patologie di interesse sociale
- Epidemiologia generale delle malattie cronico - degenerative
- Prevenzione delle malattie cronico - degenerative
- Epidemiologia e profilassi speciale delle malattie infettive
- Technology Assessment
- La Medicina basata sulle evidenze
- Igiene ambientale.
Metodi didattici
Modalità di erogazione del corso di insegnamento:
Lezioni frontali.
Modalità di svolgimento dell'esame di profitto:
Esame scritto.
Materiale didattico e bibliografia
Bibliografia:
Comodo - Maciocco. Igiene e sanità pubblica (manuale per le professioni sanitarie). Carocci Editore (2002)
Radioprotezione
Programma
Programma del modulo:
Struttura dell'atomo
Classificazione dei nuclidi
Configurazione elettronica
Definizione di radiazione
La radiazione elettromagnetica
Lunghezza e frequenza d'onda
I fotoni
Lo spettro elettromagnetico
Raggi X e γ
Impiego dello spettro elettromagnetico
Produzione dello spetto elettromagnetico
Rivelazione dello spettro elettromagnetico
La radiazione corpuscolare
La radiazione ionizzante
I raggi X caratteristici
I raggi X di Bremsstrahlung
La produzione dei raggi X in diagnostica
Spettro fascio di un tubo a raggi X
L'acceleratore lineare
Raggi X: produzione in radioterapia
Stabilità nucleare e radioattività
Decadimento radioattivo
La legge del decadimento radioattivo
La vita media e il tempo di dimezzamento
Attività
Decadimento alfa
Decadimento beta-
Decadimento beta+
Decadimento gamma
Decadimento per cattura elettronica
I vari tipi di radiazioni nell'interazione con la materia
Interazione delle particelle cariche alfa e beta
Collisione
Frenamento
Interazione delle particelle alfa
Curva di bragg
Interazione delle particelle beta
Interazione positroni-materia: annichilazione
Interazione delle particelle beta
Effetto fotoelettrico
Effetto compton
Creazione di coppia
Attenuazione di un fascio di radiazioni x e gamma
Legge dell'attenuazione
Sistema di rilevazione
Dose equivalente ad un organo
Dose efficace al corpo intero
Radiazione non ionizzante: esempi di applicazione
RMN, laser, ultrasuoni
RADIOPROTEZIONE IN AMBIENTE SANITARIO
D.lgs.187/2000
Principio ALARA
Principio di giustificazione
Processo di ottimizzazione
Livelli diagnostici di riferimento
Attrezzature
Criteri di accettabilità delle apparecchiature
Protezione durante la gravidanza e l'allattamento
Principali responsabilità esclusive dell'esercente
Responsabilità del RIR
Responsabilità del medico specialista
Responsabilità dell'esperto in fisica medica
Scopo della radioprotezione
Limiti di dose per le persone del pubblico
Criteri di classificazione dei lavoratori
Lavoratori esposti di categoria A e B
Limiti di dose per i lavoratori esposti
Sorveglianza fisica e medica
Classificazione delle aree
Esposizione interna ed esterna
Fonti di rischio in attività radiologiche
I dispositivi di protezione individuale
Sicurezza nell'attività radiologica
Le procedure radiografiche tradizionali norme di radioprotezione
Radiologia dentale norme di radioprotezione
Mammografia norme di radioprotezione
TAC norme di radioprotezione
Radioscopia e la radiologia interventistica norme di radioprotezione
Fonti di rischio in radioterapia norme di radioprotezione
Fonti di rischio in brachiterapia norme di radioprotezione
Fonti di rischio con sostanze radioattive non sigillate
Procedure diagnostiche in vitro
Principi generali di progettazione
Rifiuti radioattivi
MEDICINA NUCLEARE
Principali attività e organizzazione all'interno di un reparto di Medicina Nucleare
RADIODIAGNOSTICA
Principali attività e organizzazione all'interno di un reparto di Radiodiagnostica
RADIOTERAPIA
Principali attività e organizzazione all'interno di un reparto di Radioterapia.
Metodi didattici
Modalità di erogazione del corso di insegnamento:
Lezioni frontali.
Modalità di svolgimento dell'esame di profitto:
Esame scritto.
Materiale didattico e bibliografia
Bibliografia:
Orecchia, Lucignani, Tosi: Elementi di radiobiologia clinica e radioprotezione - Archimedica Editori in Torino 2001
Igiene generale e applicata
Programma
Programma del modulo:
- Campioni e bias. Variabilità, Probabilità.
- Raccolta conservazione e organizzazione delle informazioni.
- Database. Tipi di variabili: categoriche, ordinali, numeriche.
- Grafici istogrammi di frequenza. Grafici di dispersione Distribuzioni di frequenza. Distribuzione normale.
- Misure di posizione e di dispersione. Medie e altre misure
- Tabelle di contingenza - Misure di rischio
- Ipotesi e test di ipotesi. Il test t di Student. Intervalli di confidenza.
- Chi quadro. Rischio relativo, odds-ratio
- Correlazioni e regressioni.
- Analisi multivariate. Confondenti.
- Analisi della sopravvivenza. Curve di Kaplan-Meier.
Metodi didattici
Modalità di erogazione del corso di insegnamento:
Lezioni frontali.
Modalità di svolgimento dell'esame di profitto:
Esame scritto.
Materiale didattico e bibliografia
Bibliografia:
Dispense con il contenuto delle diapositive presentate a lezione.
Sicurezza negli ambienti di lavoro
Programma
Programma del modulo:
- La medicina del lavoro ieri e oggi
- La prevenzione primaria, secondaria e terziaria
- Gli infortuni e le malattie professionali
- Le figure della prevenzione
- Legislazione in merito alla tutela della salute nei luoghi di lavoro
- Il ruolo del medico competente e la sorveglianza sanitaria
- Gravidanza e lavoro
- La valutazione del rischio
- Rischi chimici, fisici, biologici, ergonomici, e psicosociali
- I dispositivi individuali e collettivi di protezione.
Metodi didattici
Modalità di erogazione del corso di insegnamento:
Lezioni frontali.
Modalità di svolgimento dell'esame di profitto:
Esame scritto.
Materiale didattico e bibliografia
Bibliografia:
Sacco A, Ciavarella M, De Lorenzo G, medicina del lavoro per le professioni sanitarie, ed. EPC
Metodi igienico preventivi e principi di assistenza infermieristica
Programma
Programma del modulo:
- Il profilo dell'infermiere
- il profilo del tecnico fisiologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare
- bisogni di assistenza infermieristica secondo il modello di v. henderson e il modello delle prestazioni di cantarelli
- misurazione dei segni vitali: cardiovascolari, respiratori, antropometrici, temperatura corporea
- somministrazione della terapia: regole generale
- misurare il dolore (strumenti, scale di valutazione del rischio)
- infezioni, cadute accidentale e lesioni da pressione
- e.w.s (early warning scores): cause e prevenzione dell'arresto cardiaco
- carrello di urgenza
- standardizzazione: cartella clinica integrata, protocolli e linee guida.
- Il TFCPC e le relazioni con le altre professioni: l'infermiere
- Perché di parla di professione
- Profili e CD, confronto e sviluppo
- Metodi delle cure infermieristiche
- Il processo assistenziale ed i modelli di erogazione dell'assistenza infermieristica
Misurazione dei segni vitali:
- Pressione Arteriosa
- polso arterioso
- temperatura corporea
- Frequenza respiratoria
- Saturazione ossigeno
- Somministrazione dei farmaci: regole generali e matrice delle responsabilità
- Il dolore: tipologie e strumenti di misurazione
- Gli eventi avversi: le infezioni correlate all'assistenza sanitaria, le cadute accidentali. Le lesioni da pressione
- Early Warning Score e ACC
- Linee guida, protocolli e procedure - Cartella clinica integrate e standardizzazione.
Metodi didattici
Modalità di erogazione del corso di insegnamento:
Lezioni frontali.
Modalità di svolgimento dell'esame di profitto:
Esame scritto.
Materiale didattico e bibliografia
Bibliografia:
Saiani, Brugnolli: Trattato di cure infermieristiche - Idleson-Gnocchi 2011
Saiani L, Brugnolli A. trattato di cure infermieristiche (II ed.) Napoli: Idelson-Gnocchi, 2016
Lombi L, Stievano A. Introduzione alla sociologia della salute. Milano: Franco Angeli, 2011
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Clinica del Lavoro, Via S. Barnaba, 8
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail