Esplorazione geofisica a piccola profondità

A.A. 2015/2016
6
Crediti massimi
52
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Fornire agli studenti le conoscenze di base (principi fisici, strumentazione e procedure di campagna, elaborazione e interpretazione) sui principali metodi geofisici per la esplorazione del sottosuolo a piccola profondità per applicazioni all'idrogeologia, all'ingegneria civile, all'archeologia.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Programma
Prospezione microgravimetrica.
Prospezione magnetica.
Prospezione sismica: sismica a rifrazione e a riflessione; utilizzo di onde superficiali (MASW).
Prospezione geoelettrica: potenziali spontanei; tomografia dalla superficie e da pozzi.
Prospezione elettromagnetica: TDEM, FDEM, Georadar.
Dimostrazione di acquisizione dati sul terreno, elaborazione e interpretazione.
Informazioni sul programma
Materiali e informazioni possono essere trovate sul sito web del corso attivo su Ariel 2.0 (http://ariel.unimi.it).
Le lezioni potranno essere tenute in inglese se richiesto da eventuali studenti in mobilità Erasmus.
Propedeuticità
nessuna
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame consiste in una prova orale, nel corso della quale lo studente risponde a domande su due delle metodologie illustrate a lezione e ad una domanda su quali siano le metodologie più adatte per un esempio di tipologia di applicazione.
Metodi didattici
Modalità di esame:
Orale
Modalità di frequenza:
Fortemente consigliata
Modalità di erogazione:
Tradizionale
Materiale didattico e bibliografia
Reynolds, J.M., 2011, An Introduction to Applied and Environmental Geophysics, 2nd edition, Wiley.
Esercitazioni: 12 ore
Lezioni: 40 ore
Docente/i
Ricevimento:
da concordare previo accordo telefonico o via e-mail
via Cicognara 7
Ricevimento:
Qualunque ora, previo appuntamento telefonico o per posta elettronica
via Cicognara 7