Fertilità del suolo e nutrizione delle piante

A.A. 2018/2019
4
Crediti massimi
32
Ore totali
SSD
AGR/13
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il Corso si propone di fornire una conoscenza approfondita delle interazione tra piante, microrganismi e componenti del suolo, e dei meccanismi chimici e biologici che regolano la disponibilità di nutrienti nel suolo adiacente alle radici (rizosfera) e la crescita delle radici, con particolare interesse agli aspetti applicativi. Oggetto del corso sono i suoli agrari e naturali, sia in condizioni di buona fertilità sia degradati da cause fisiche o chimiche (suoli bruciati, suoli salini, suoli erosi ecc..)
Risultati apprendimento attesi
Acquisire conoscere sui processi fisici,chimici e biologici che controllano le condizioni della rizosfera, sia in suoli di buona qualità che in suoli degradati, utili a migliorarne la fertilità.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Programma
Nella prima parte del corso vengono spiegati i processi che controllano il passaggio dei nutrienti dalla fase solida del suolo, ed il loro trasporto verso la superficie radicale. Vengono quindi esaminati i principali fattori endogeni ed esogeni che regolano la crescita e la capacità di assorbimento delle radici, nonché le caratteristiche dell'interfaccia suolo-radice per quanto riguarda soprattutto l'effetto del richiamo di nutrienti e la rizodeposizione e le modificazioni della rizosfera in situazioni di carenza di nutrienti o stress ambientali. Viene inoltre preso in considerazione il ruolo dei microrganismi non infettivi, che possono influenzare la nutrizione minerale delle piante a differenti livelli (crescita e morfologia delle radici, fisiologia e sviluppo delle piante, solubilizzazione o immobilizzo di nutrienti, ecc.) con particolare attenzione alle associazioni micorriziche. Sono inoltre brevemente descritti i principali meso e micronutrienti, per ciascuno dei quali viene esaminato il comportamento nel suolo, il bilancio tra apporti e perdite dal sistema suolo, il loro ruolo nella nutrizione vegetale e vengono identificate le situazioni che possono indurre fenomeni di carenza e suggeriti gli interventi opportuni per migliorare la produttività. Infine, si prendono in esame alcune situazioni avverse alla crescita delle piante (suoli acidi, suoli sommersi, ridotta qualità dell'acqua, dell'aria e del suolo, suoli salini ecc..) studiando le ripercussioni dei fattori di stress sulla nutrizione minerale delle piante e le diverse strategie di adattamento. Il corso comprende una parte generale, trattata dal docente, una parte seminariale con lezioni tenute dagli studenti e un momento di approfondimento di argomenti di interesse generale, con la lettura insieme di articoli di riviste scientifiche in inglese.
Informazioni sul programma
L'esame è organizzato in una breve presentazione in aula su un argomento scelto durante il corso e in una prova orale volta a verificare l'acquisizione delle conoscenze previste nel programma del corso
Propedeuticità
chimica del suolo
Prerequisiti e modalità di esame
conoscenze di scienza del suolo e biochimica vegetale
Materiale didattico e bibliografia
Slides e materiale per le presentazioni tenute dagli studenti
AGR/13 - CHIMICA AGRARIA - CFU: 4
Lezioni: 32 ore
Docente/i
Ricevimento:
su appuntamento tramite e-mail
Studio docente, DiSAA, sez. Genetica e Chimica Agrarie, Via Celoria 2, Milano - piano 1