Geografia economica e politica

A.A. 2016/2017
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
M-GGR/02
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Questo insegnamento di geografia economica e politica, dopo lo svolgimento di un excursus di carattere storica e metodologico sui fondamenti della disciplina, si prefigge di fornire al discente le chiavi interpretative delle dinamiche economiche e politiche alla base dell'ordine (e del disordine) dello spazio ecumenico. Nella terza unità didattica di carattere monografico si cercherà di dare consapevolezza di come il mantenimento di barriere "storiche" e l'edificazione di nuovi muri contribuiscono a limitare la libera circolazione non tanto delle merci e dei flussi di informazioni, quanto piuttosto di persone a cui si vuole impedire l'accesso agli "spazi del benessere". Si cercherà di fare accostare gli studenti a un sapere di tipo critico, in modo da favorirsi per loro una formazione di opinioni dettate sia dall'acquisizione di dati oggettivi sia da una piena autonomia di giudizio.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Informazioni sul programma
Argomento del corso: "I nuovi muri e i nuovi confini dopo la guerra fredda"

PRESENTAZIONE DEL CORSO
Il corso, attivato nel I semestre, è destinato agli studenti della laurea magistrale in Valorizzazione Culturale del Territorio e del Paesaggio.
La prima unità didattica dedicata alla dimensione politica della geografia, affronterà i fondamenti della disciplina quali lo spazio e la territorialità, le frontiere e i confini, la formazione e la trasformazione degli stati territoriali moderni, la collocazione e l'organizzazione del potere politico all'interno di questi e in forme di convivenza differenti.
La seconda unità didattica tratterà le questioni relative al rapporto stato/territorio/economia, alla geoeconomia, alla geografia emergente delle reti, alle risorse naturali e ai conflitti latenti o attuali che ne derivano. Inoltre si fornirà un quadro geoeconomico di macroregioni dell'Europa occidentale e orientale, dell'Asia, dell'Africa, delle Americhe e della regione artica.
Nella terza unità didattica di taglio monografico si porrà in evidenza come, già pochi anni dopo la fine della guerra fredda, le barriere interstatali in varie parti del mondo si sono rafforzate al fine di limitare gli accessi alle aree economicamente più avanzate del pianeta.

ARGOMENTI DEL CORSO

UNITÀ DIDATTICA A
Istituzioni di geografia politica e di geopolitica.
J. Painter, A. Jeffrey, Geografia politica, Torino, UTET, 2011.

UNITÀ DIDATTICA B
Le reti economiche negli spazi antropizzati.
S. Conti, P. Giaccaria, U. Rossi, C. Salone, Geografia economica e politica, Milano - Torino, Pearson, 2014.

UNITÀ DIDATTICA C
Muri, barriere e conflitti territoriali.
A. Violante, A. Vitale, L'Europa alle frontiere dell'Unione, Milano, Unicopli, 2010.

PROGRAMMA D'ESAME PER GLI STUDENTI FREQUENTANTI
Per l'esame da 6 CFU si richiedono la conoscenza dei testi relativi alle unità didattiche A e B e degli argomenti trattati nelle prime 40 ore di corso; per l'esame da 9 CFU la conoscenza dei testi relativi alle unità didattiche A, B e C e gli argomenti trattati durante l'intero corso di 60 ore di lezione.

PROGRAMMA D'ESAME PER GLI STUDENTI NON FREQUENTANTI
Per l'esame da 6 CFU si richiede la conoscenza dei testi relativi alle unità didattiche A e B; per l'esame da 9 CFU si richiede la conoscenza dei testi relativi alle unità didattiche A, B e C.
Inoltre, sia per l'esame da 6 CFU sia per quello da 9 CFU, a sostituzione degli appunti delle lezioni si richiede la conoscenza di un testo a scelta tra:
- W. Reinhard, Storia dello stato mederno, Bologna, il Mulino, 2010.
- R. Coase, N. Wang, Come la Cina è diventata un paese capitalista, Milano, IBL Libri, 2014.
- D. Little, Orientalismo americano. Stati Uniti e Medio Oriente dal 1945, Macerata, Liberilibri, 2007.
- A. Violante, C. Fiamingo (a cura di), La Grande Muraglia è crollata, Milano - Udine, Mimesis, 2014.

OBIETTIVI
Questo insegnamento di geografia economica e politica, dopo lo svolgimento di un excursus di carattere storico e metodologico sui fondamenti della disciplina, si prefigge di fornire al discente alla base dell'ordine (e del disordine) dello spazio ecumenico. Nella terza unità didattica di carattere monografico si cercherà di dare consapevolezza di come il mantenimento di barriere "storiche" e l'edificazione di nuovi muri contribuiscono a limitare la libera circolazione non tanto delle merci e dei flussi di informazioni, quanto piuttosto di persone a cui si vuole impedire l'accesso agli "spazi del benessere". Si cercherà di fare accostare gli studenti a un sapere di tipo critico, in modo da favorirsi per loro una formazione di opinioni dettate sia dall'acquisizione di dati oggettivi sia da una piena autonomia di giudizio.

03/08/2016
Prerequisiti e modalità di esame
La prova d'esame consiste di un colloquio sugli argomenti a programma, volto ad accertare il grado di preparazione del candidato sui testi sopra indicati. Si intendono verificare anche le competenze contenutistiche, espositive e metodologiche circa le tematiche del corso.
Eventuali testi in programma già utilizzati per la preparazione di esami precedenti, andranno sostituiti con un libro concordato con il docente.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-GGR/02 - GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
M-GGR/02 - GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
M-GGR/02 - GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
Mercoledì ore 15, Venerdì ore 14:30 presso lo studio del docente. N.B. Il giorno 13 dicembre 2019 il docente non terrà ricevimento per impegni accademici fuori sede.
Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali, sezione Geografia, Festa del Perdono 7, 1° piano
Ricevimento:
lunedì 15.30-18.30
stanza 12, dip. Studi internazionali