Istologia ed embriologia

A.A. 2015/2016
7
Crediti massimi
88
Ore totali
Lingua
Italiano
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Informazioni sul programma
ANNO ACCADEMICO 2015‐2016
CORSO INTEGRATO DI ISTOLOGIA ED EMBRIOLOGIA
OBIETTIVI GENERALI
Al termine del Corso lo studente dovrà:
- conoscere la struttura microscopica e submicroscopica delle cellule e dei tessuti, con
particolare riguardo a quelli dell'organismo umano;
- essere in grado di osservare, descrivere ordinatamente ed identificare, in base ai dati
raccolti, i diversi tessuti e le diverse strutture cellulari, applicando procedimenti
deduttivi analoghi a quelli che utilizzerà nella pratica professionale per giungere alla
formulazione di una diagnosi clinica;
- conoscere i meccanismi attraverso i quali si realizza la maturazione degli elementi
germinali, la fecondazione e lo sviluppo dell'organismo umano nonché le fondamentali
caratteristiche degli annessi embrionali;
- dimostrare di aver acquisito le conoscenze propedeutiche necessarie per seguire con
profitto i successivi Corsi integrati.
OBIETTIVI SPECIFICI
- Conoscere le basi microscopiche e ultrastrutturali delle componenti cellulari in
relazione alla funzione (con particolare riguardo alle caratteristiche specifiche dei diversi
tipi cellulari).
Citologia
- conoscere le principali metodiche ed i principali strumenti per l'indagine istologica;
- descrivere la cellula e le sue caratteristiche generali (forma, volume, durata di vita) ;
- identificare e descrivere la struttura, l'ultrastruttura ed il ruolo funzionale della
membrana plasmatica;
- identificare e descrivere la struttura, l'ultrastruttura ed il ruolo funzionale degli
organelli citoplasmatici (reticolo endoplasmatico rugoso, ribosomi, reticolo
endoplasmatico liscio, apparato di Golgi, lisosomi, mitocondri, perossisomi);
- descrivere le caratteristiche, i componenti e il ruolo funzionale del citoscheletro.
- descrivere le caratteristiche morfologiche e il ruolo funzionale (cenni) del nucleo;
- descrivere la struttura, l'ultrastruttura e il ruolo funzionale del nucleolo;
- descrivere le principali attività cellulari: moltiplicazione, movimenti, secrezione,
endocitosi, esocitosi;
- descrivere la struttura ed il ruolo funzionale delle giunzioni intercellulari (zonula
occludens, zonula adhaerens, macula adhaerens, gap junction).
Istologia
- conoscere la classificazione dei tessuti ed illustrare i criteri sui quali è fondata;
- conoscere le basi strutturali dei tessuti e delle loro correlazioni morfo-funzionali;
- conoscere le basi del differenziamento cellulare (cellule totipotenti, pluripotenti,
multipotenti). Cellule staminali;
- conoscere le fasi fondamentali dell'istogenesi;
- aver compreso il concorso dei diversi tessuti nella costituzione di alcuni organi del
corpo umano come propedeutica allo studio dell'Anatomia microscopica.
Epiteli di rivestimento
- illustrare i criteri di classificazione e la struttura dei vari tipi di epiteli di rivestimento;
- conoscerne le principali localizzazioni;
- illustrare il rapporto con i tessuti connettivi;
- descrivere la lamina basale;
- illustrare il significato della polarità morfologica e funzionale delle cellule epiteliali;
- descrivere le specializzazioni della superficie libera (microvilli, ciglia e stereociglia).
Epiteli ghiandolari
- illustrare i criteri di classificazione e i processi di secrezione delle ghiandole esocrine;
- conoscere alcuni esempi di ghiandole esocrine in base ai vari criteri di classificazione;
- illustrare i criteri di classificazione delle ghiandole endocrine, la modalità di secrezione
e la natura chimica del secreto ormonale;
- descrivere i caratteri citologici ed istologici delle principali ghiandole endocrine.
Epiteli sensoriali
- illustrare i caratteri generali e descrivere alcuni esempi.
Tessuti connettivi propriamente detti
- illustrare la struttura dei vari tipi di tessuti connettivi propriamente detti ed indicare le
principali localizzazioni delle forme lasse e delle forme dense;
- descrivere la matrice extracellulare e le popolazioni cellulari;
- illustrare le caratteristiche del tessuto adiposo bianco e bruno e indicarne le principali
localizzazioni.
Tessuto cartilagineo
- illustrare la struttura, le funzioni e le principali localizzazioni della cartilagine ialina,
elastica e fibrosa;
- descrivere la matrice extracellulare e la componente cellulare.
Tessuto osseo
- descrivere l'architettura compatta e spugnosa del tessuto osseo;
- descrivere la struttura microscopica del tessuto osseo lamellare e non lamellare;
- descrivere la matrice extracellulare (componente organica e inorganica) e le cellule del
tessuto osseo;
- illustrare le caratteristiche del periostio e dell'endostio;
- illustrare i processi di ossificazione diretta, indiretta, i processi di accrescimento,
modellamento e rimodellamento osseo.
Sangue
- illustrare le caratteristiche del sangue (con particolare riguardo agli aspetti morfologici
ed al ruolo funzionale degli elementi figurati);
- illustrare le tappe fondamentali e la finalità dell'emopoiesi.
Tessuto muscolare
- descrivere i caratteri generali, la struttura e l'ultrastruttura del tessuto muscolare
liscio, del tessuto muscolare striato volontario e del miocardio ed indicarne le principali
localizzazioni.
Tessuto nervoso
- descrivere la struttura e le principali tecniche di studio;
- illustrare l' ultrastruttura del neurone (corpo cellulare, assone e dendriti);
- illustrare il flusso assonico;
- conoscere (ed illustrare con esempi) la classificazione dei neuroni;
- descrivere le fibre nervose amieliniche e mieliniche e il processo di mielinizzazione;
- descrivere l'organizzazione del nervo;
- descrivere la struttura e l'ultrastruttura delle sinapsi;
- descrivere le modalità di terminazione periferica delle fibre effettrici e sensitive;
- descrivere la nevroglia.
Embriologia
- descrivere l'apparato genitale maschile e femminile (cenni);
- descrivere i processi della spermatogenesi e dell'ovogenesi;
- descrivere le fasi e i meccanismi di controllo dei cicli ovarico ed uterino;
- descrivere i processi di fecondazione e di segmentazione;
- descrivere le tappe fondamentali della prima settimana di sviluppo (formazione della
blastocisti e suo annidamento nella mucosa uterina;
- descrivere le tappe fondamentali della seconda settimana di sviluppo (reazione
deciduale, disco bilaminare);
- descrivere le tappe fondamentali della terza settimana di sviluppo (formazione dei tre
foglietti embrionali. Formazione della corda dorsale e induzione del sistema nervoso;
- descrivere le tappe fondamentali della quarta settimana di sviluppo;
- descrivere la formazione ed i derivati dell'ectoderma, dell'endoderma e del mesoderma;
- illustrare le fondamentali caratteristiche ed il ruolo funzionale degli annessi embrionali
(sacco vitellino, allantoide, funicolo ombelicale, amnios, corion, placenta).
Didattica non formale: 16 ore
Lezioni: 72 ore
Docenti: Barni Luisa, Procacci Patrizia, Sartori Patrizia
Docente/i
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail