Letteratura italiana - corso avanzato

A.A. 2014/2015
Insegnamento per
12
Crediti massimi
80
Ore totali
SSD
L-FIL-LET/10
Lingua
Italiano

Struttura insegnamento e programma

(per 6/9 CFU: lettere A-E; per 12 CFU tutti gli studenti)
Edizione attiva
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-FIL-LET/10 - LETTERATURA ITALIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-FIL-LET/10 - LETTERATURA ITALIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-FIL-LET/10 - LETTERATURA ITALIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica D
L-FIL-LET/10 - LETTERATURA ITALIANA - CFU: 3
Laboratori Umanistici: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso: Letteratura italiana - corso avanzato (80 ore, 12 cfu)

Unità didattica A (20 ore, 3 cfu): Studi danteschi
Unità didattica B (20 ore, 3 cfu): Percorsi alfieriani
Unità didattica C (20 ore, 3 cfu): Gli ultimi canti di Leopardi
Unità didattica D (20 ore, 3 cfu): Letture dai Promessi sposi

Il corso è rivolto agli studenti del corso di laurea in Lettere che sostengono l'esame di Letteratura italiana - corso avanzato per 12 cfu; inoltre agli studenti con cognome A-E che lo sostengono per 6/9 cfu. L'esame da 6 cfu comprende i moduli A e B. L'esame da 9 cfu i moduli A, B e C. Con la medesima ripartizione alfabetica il corso è aperto agli studenti del Corso di Laurea Magistrale in Lingue e letterature europee ed extraeuropee che possono acquisire 6/9 cfu. L'esame da 6 cfu comprende i moduli B e C. L'esame da 9 cfu i moduli A, B e C.

Presentazione del corso
Il corso si divide in varie parti. Nella prima si approfondirà l'operazione letteraria e ideologica di Dante nella Commedia attraverso la lettura di alcuni canti significativi delle tre cantiche. Le Unità successive sono dedicate alla letteratura italiana del Sette-Ottocento. Le Unità B e C prevedono commento e interpretazione di passi di opere di Alfieri e degli ultimi canti di Leopardi (dal Pensiero dominante alla Ginestra). Nell'Unità D si procederà a letture analitiche di alcuni capitoli dei Promessi sposi per individuare gli elementi caratteristici dello stile narrativo manzoniano (capp. XIV-XXVII).

Risultati di apprendimento
Conoscenze: conoscenza della letteratura italiana dal Seicento all'Ottocento; periodizzazione sullo sfondo di contesto storico, generi e poetiche, autori e opere. Conoscenza e approfondimento del testo della Commedia; elementi di critica dantesca. Conoscenze delle metodologie critiche per analizzare e interpretare i testi (teoria degli stili e dei generi).
Competenze: 1) comprensione, analisi e interpretazione del testo letterario (aspetti tematici e formali) e sua collocazione nel contesto; 2) comprensione e utilizzo di saggi di critica letteraria, consapevolezza delle differenti prospettive metodologiche; riconoscimento dei nodi problematici degli argomenti studiati; 3) utilizzo della strumentazione bibliografica; 4) capacità di argomentare con chiarezza ricorrendo con proprietà al lessico della disciplina.

Indicazioni bibliografiche sulle singole unità didattiche
Unità didattica A
Commento di 18 canti della Commedia dantesca:
Inferno: 21 22 23 24 25 26;
Purgatorio: 21 22 23 24 30 31;
Paradiso: 21 22 23 27 29 31.
Testi: si consigliano i commenti di Bosco-Reggio (Le Monnier), Chiavacci Leonardi (Mondadori), Pasquini-Quaglio (Garzanti).
Critica: S. CARAPEZZA. E cielo e terra. Echi biblici e strategie politiche nella Commedia, Milano, FrancoAngeli, 2014; G. LEDDA, Dante, Bologna, Il Mulino, 2008, oppure G. INGLESE, Dante: guida alla Divina Commedia, Bologna, Carocci, 2012;

Unità didattica B
Testi: Vittorio Alfieri, a cura di V. Perdichizzi e G. Santato, Milano, Unicopli, 2013;
Critica: A. DI BENEDETTO e V. PERDICHIZZI, Alfieri, Roma, Salerno, 2014.

Unità didattica C
Testi: G. LEOPARDI, Canti, introduzione e commento di A. Campana, Roma, Carocci, 2014;
Critica: M.A. BAZZOCCHI, Leopardi, Bologna, il Mulino, 2005.

Unità didattica D
Testo: si consiglia l'edizione dei Promessi Sposi a cura di A. Stella e C. Repossi, Einaudi, 1995; ma si possono utilizzare anche altre edizioni adeguatamente commentate.

Programma per studenti non frequentanti
Unità didattica A
In aggiunta al programma previsto per i frequentanti, gli studenti non frequentanti dovranno leggere i seguenti canti: Inferno 27 33 34; Purgatorio 5 11 28; Paradiso 1 4 33. E per la critica: F. SPERA, La poesia forte del poema dantesco, Firenze, Cesati, 2010.

Unità didattica B
In aggiunta al programma previsto per i frequentanti, gli studenti non frequentanti dovranno leggere: G. SANTATO, Nuovi itinerari alfieriani, Modena, Mucchi, 2007.

Unità didattica C
In aggiunta al programma previsto per i frequentanti, gli studenti non frequentanti dovranno leggere: G. TELLINI, Leopardi, Roma, Salerno, 2001.

Unità didattica D
In aggiunta al programma previsto per i frequentanti, gli studenti non frequentanti dovranno leggere: F. SUITNER, I Promessi sposi, un'idea di romanzo, Roma, Carocci, 2012.

Altre informazioni per gli studenti
Questo programma è valido fino alla sessione invernale 2016.

15/10/2014
Prerequisiti e modalità di esame
La prova consiste in un colloquio sugli argomenti a programma volto ad accertare la capacità di parafrasare e commentare i testi, di esaminare e interpretare i temi fondamentali delle opere, di conoscere l'essenziale bibliografia critica proposta nelle diverse Unità.
Periodo
Primo semestre
(per 6/9 CFU: lettere F-Z)
Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-FIL-LET/10 - LETTERATURA ITALIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Mari Michele

Unita' didattica B
L-FIL-LET/10 - LETTERATURA ITALIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Mari Michele

Unita' didattica C
L-FIL-LET/10 - LETTERATURA ITALIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Mari Michele

Unita' didattica D
L-FIL-LET/10 - LETTERATURA ITALIANA - CFU: 3
Laboratori Umanistici: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso: Letteratura italiana corso avanzato (40/60 ore, 6/9 cfu)

Unità didattica A (20 ore, 3 cfu): Studi danteschi
Unità didattica B (20 ore, 3 cfu): La Storia della letteratura italiana di Francesco De Sanctis
Unità didattica C (20 ore, 3 cfu): La Storia della letteratura italiana di Francesco De Sanctis

Il corso è rivolto agli studenti di seconda annualità del corso di laurea triennale in Lettere della Laurea Triennale che devono sostenere un esame da 6 o 9 cfu e il cui cognome sia compreso fra le lettere F-Z (gli studenti con cognome A-E, e tutti gli studenti che devono sostenere un esame da 12 cfu, devono invece frequentare il corso del prof. Spera).
Con la medesima ripartizione alfabetica il corso è aperto agli studenti del corso di Laurea Magistrale in Lingue e letterature europee ed extraeuropee.
Per 6 cfu, unità didattiche A e B.

Presentazione del corso
Durante il corso verranno letti, commentati e analizzati i testi in programma, allo scopo di indagarne le fonti, gli elementi autobiografici e polemici, la componente dottrinale, il rapporto con il proprio contesto culturale, la pertinenza retorica, le ragioni linguistiche e stilistiche.

Risultati di apprendimento
Conoscenze: conoscenza della letteratura italiana dal Seicento all'Ottocento; periodizzazione sullo sfondo di contesto storico, generi e poetiche, autori e opere. Conoscenza e approfondimento del testo della Commedia; elementi di critica dantesca. Conoscenze delle metodologie critiche per analizzare e interpretare i testi (teoria degli stili e dei generi).
Capacità: 1) comprensione, analisi e interpretazione del testo letterario (aspetti tematici e formali) e sua collocazione nel contesto; 2) comprensione e utilizzo di saggi di critica letteraria, consapevolezza delle differenti prospettive metodologiche; riconoscimento dei nodi problematici degli argomenti studiati; 3) utilizzo della strumentazione bibliografica; 4) capacità di argomentare con chiarezza ricorrendo con proprietà al lessico della disciplina.

Indicazioni bibliografiche

Unità didattica A:
DANTE, Inferno, 1, 5, 10, 13, 26 e 33; Purgatorio, 1, 2, 6, 11, 16 e 24; Paradiso, 1, 3, 11, 15, 17 e 33 (edizione a scelta: si raccomandano i commenti Sapegno, La Nuova Italia; Bosco-Reggio, Le Monnier; Pasquini-Quaglio, Garzanti; Inglese, Carocci).
G. INGLESE, Dante: guida alla "Divina Commedia", Roma, Carocci.
E. AUERBACH, Figura, in Studi su Dante, Milano, Feltrinelli.
G. CONTINI, Dante come personaggio poeta della "Commedia", in Un'idea di Dante, Torino, Einaudi.

Unità didattica B:
F. DE SANCTIS, Storia della letteratura italiana, Milano, Rizzoli (dall'inizio al cap. L'Orlando furioso compreso).
R. WELLEK, Introduzione, ibidem.
C. MUSCETTA, Francesco De Sanctis, Roma-Bari, Laterza.
G. GETTO, Storia delle storie letterarie, a cura di C. Allasia, Bologna, Liguori.
C. DIONISOTTI, Geografia e storia della letteratura italiana, Torino, Einaudi (il saggio eponimo).

Unità didattica C:
F. DE SANCTIS, Storia della letteratura italiana, Milano, Rizzoli (dal cap. Machiavelli alla fine).
AA.VV., La nuova scienza come rinascita dell'identità nazionale. La Storia della letteratura italiana di Francesco De Sanctis (1870-2010), a cura di T. Iermano e P. Sabbatino, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane.

Programma per studenti non frequentanti
Unità didattica A (in aggiunta al programma):
DANTE, Inferno, 3, 4, 6, 32, 34; Purgatorio, 30, 31; Paradiso, 6, 12, 27
Unità didattiche B e C (in aggiunta al programma):
F. DE SANCTIS, Saggio sul Petrarca, scans.library.utoronto.ca/pdf/5/30/saggiocritico

08/08/2014
Prerequisiti e modalità di esame
La prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti a programma, volto ad accertare, oltre alla conoscenza dei testi e degli studi, la capacità di argomentazione critica e la proprietà di esposizione.
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
mercoledì 15.30
Filologia moderna, I piano